Cerca e trova immobili

RUSSIARussi al voto il 17 marzo, Navalny: «Fermiamo Putin»

07.12.23 - 20:20
Dal carcere, l'oppositore russo ha annunciato la sua campagna per ostacolare quanto più possibile la rielezione del leader del Cremlino.
Foto Imago
Fonte ATS
Russi al voto il 17 marzo, Navalny: «Fermiamo Putin»
Dal carcere, l'oppositore russo ha annunciato la sua campagna per ostacolare quanto più possibile la rielezione del leader del Cremlino.

MOSCA - Votare per qualunque candidato diverso da Vladimir Putin e cercare di convincere almeno altre dieci persone a fare lo stesso: dal carcere in cui è rinchiuso per motivi politici, l'oppositore russo Alexey Navalny ha annunciato la sua campagna per cercare di ostacolare quanto più possibile la rielezione del leader del Cremlino.

Un obiettivo reputato piuttosto arduo in una Russia in cui la tv è saldamente nelle mani del governo, il dissenso viene represso e tutti i principali oppositori sono stati costretti all'esilio o finiti dietro le sbarre.

Il rivale numero uno del Cremlino non ha comunque perso tempo. Il suo staff ha infatti lanciato l'iniziativa 'Russia senza Putin' proprio lo stesso giorno in cui il Senato ha fissato le elezioni per il prossimo 17 marzo. Gli alleati di Navalny sostengono pure di essere riusciti a bucare le strette maglie della censura russa.

Secondo l'Associated Press, in alcune città sarebbero spuntati dei cartelloni con la scritta 'Russia, felice anno nuovo'. Ma dietro agli auguri - stando all'agenzia e al team di Navalny - gli oppositori avrebbero in realtà celato una pubblicità della campagna 'Russia senza Putin' con tanto di codice Qr e link al sito web.

Putin non ha ancora annunciato la sua candidatura, ma pochi dubitano che non si farà avanti, e l'esito del voto pare a molti già scritto. Navalny però invita i russi a non disertare le urne. «Per Putin, queste elezioni sono un referendum sull'approvazione delle sue azioni, un referendum sull'approvazione della guerra» in Ucraina, ha dichiarato l'ex trascinatore delle proteste anti-Cremlino tramite il suo team.

Proprio la guerra è tra i temi più battuti dalla propaganda di Mosca, che invita i russi a fare quadrato attorno al capo dello Stato, cioè a colui che ha ordinato la cosiddetta 'operazione militare speciale' contro l'Ucraina. Non per niente la presidente del Senato russo, Valentina Matviyenko, si è subito detta certa che gli elettori «faranno la sola buona scelta possibile, votando per la Russia, per la vittoria».

Il riferimento a Putin è ovvio. Ma sempre la guerra ha portato l'anno scorso il Cremlino a una scelta impopolare come quella di inviare al fronte migliaia di riservisti e, secondo alcuni esperti citati dal Washington Post, Putin potrebbe preferire concentrarsi su altro in campagna elettorale.

Le autorità russe prevedono che si voti anche nelle quattro regioni ucraine occupate che Mosca si è annessa unilateralmente l'anno scorso. Inoltre, ci si aspetta che in alcune regioni sia permesso esprimere la propria preferenza online, mentre il voto potrebbe essere spalmato su tre giorni: elementi che secondo diversi osservatori limiterebbero pericolosamente la trasparenza.

Il 71enne Vladimir Putin non pare certo voler lasciare il potere che, tra presidenza e premierato, detiene da quasi un quarto di secolo. Un potere con il quale ha condotto la Russia a una deriva autoritaria che ora sta ulteriormente accelerando. Del resto, lo zar ha già cambiato le carte in tavola in modo da spianarsi la strada per restare potenzialmente sulla poltrona di capo dello Stato fino a quando avrà 83 anni.

Prima ha allungato il mandato presidenziale da quattro a sei anni. Poi, nel 2020, ha varato una riforma costituzionale che ha azzerato solo per lui il conteggio degli anni al Cremlino permettendogli, se lo vorrà, di aggirare il limite di due mandati consecutivi e ricandidarsi sia il prossimo marzo sia, eventualmente, nel 2030.

COMMENTI
 

MrBlack 2 mesi fa su tio
Putin vincerà ancora…stravincerà…e probabilmente è meglio così perché il successore può essere molto peggio. Putin perde consensi quando ci sono problemi interni, ma li guadagna (e tanti) quando ci sono problemi con l’estero: tutta la nazione si stringe attorno al suo Zar. Gli USA e l’Europa hanno fatto di tutto per screditare la Russia nell’ultimo ventennio quando era diventato un partner affidabile e comodo per tutti…ed i risultati sono quelli che vediamo. A farne le spese l’Ucraina in primis…che però era ed è parte del problema e non della soluzione…e nei prossimi anni l’asse Russia-Cina costerà molto caro economicamente e politicamente all’Europa. A furia di schiacciargli la coda, anche il gatto più docile prima o poi si inca zza .

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a MrBlack
Sei sicuro? Perché mai la Cina continua a corteggiare sia Europa sia USA? La Russia alla Cina può vendere gas e petrolio per pochi soldi ma la Cina senza di noi non ha sbocchi alla sua produzione e nemmeno commissioni per far lavorare la sua popolazione. Dunque non credo proprio che ci sarà mai l’asse Pechino Mosca, forse ci sarà un asse da stiro per le camicie immacolate di Vladolf il presidente della Corea dell’ovest!

Arcadia7494 2 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Ahah Russia gattino docile .. questa mancava ! Ma chi sei, Lavrov? Peskov?

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Immagino ti riferissi al signor Nero che mi ha preceduto.. si si roba da matti.. allucinato

Arcadia7494 2 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Keope, certo, era per il signor Black. Paragonare la Russia, che poi è come dire Putin, ad un gattino docile a cui hanno schiacciato la coda troppe volte, mi mancava 😄

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Ci arricchiamo ogni giorno di più 😜😂

Roggino 2 mesi fa su tio
Faranno la sola scelta possibile, beh dice tutto su queste elezioni democratiche come le chiama qualcuno. Immagino che come per le altre votazioni nelle regioni occupate manderanno di nuovo l’esercito a raccogliere i voti, o meglio a controllare che abbiano votato per la sola scelta possibile… 🤡

Voilà 2 mesi fa su tio
Risposta a Roggino
Se ci sarà la possibilità di votare online non sarà necessario mobilitare l'esercito, potranno controllare tutto online e porre i necessari correttivi...

NIKO7 2 mesi fa su tio
forza grande PUTIN

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a NIKO7
Hai mai pensato di chiedere asilo politico in Russia?

Keope1963 2 mesi fa su tio
Ops Corea dell’Ovest, pardon

Keope1963 2 mesi fa su tio
Le votazioni presidenziali della Corea dell’est? Si penso che “vincerà” Vladolf Putler..

PanDan 2 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Heil!

Keope1963 2 mesi fa su tio
Risposta a PanDan
Heil Putler

W.Bernasconi 2 mesi fa su tio
Missa che la farsa si ripeterà..purtroppo.
NOTIZIE PIÙ LETTE