Cerca e trova immobili

STATI UNITI / ISRAELE«Netanyahu? Non durerà a lungo»

02.11.23 - 07:27
L'indiscrizione rivelata da "Politico" sarebbe emersa da una recente riunione tra Biden e i suoi collaboratori alla Casa Bianca.
keystone-sda.ch / STF (Andrew Harnik)
Fonte ats ans
«Netanyahu? Non durerà a lungo»
L'indiscrizione rivelata da "Politico" sarebbe emersa da una recente riunione tra Biden e i suoi collaboratori alla Casa Bianca.

WASHINGTON - Joe Biden e i suoi principali collaboratori hanno discusso della probabilità che i giorni politici di Benyamin Netanyahu siano contati e il presidente ha trasmesso questo scenario al premier israeliano in una recente conversazione. Lo scrive Politico.

Secondo due alti dirigenti dell'amministrazione, il tema della breve durata politica di Netanyahu è emerso nei recenti incontri della Casa Bianca che hanno coinvolto Biden, comprese le discussioni che hanno avuto luogo dopo il viaggio del presidente in Israele, dove ha incontrato Netanyahu.

Biden, secondo le stesse fonti, è arrivato al punto di suggerire a Netanyahu di pensare alle lezioni da condividere con il suo eventuale successore. Un altro dirigente statunitense in carica e un ex hanno entrambi confermato che l'amministrazione ritiene che a Netanyahu rimanga un tempo limitato. Secondo il primo, l'aspettativa interna è che il premier israeliano duri probabilmente qualche mese, o almeno fino alla fine della fase iniziale di combattimento della campagna militare israeliana nella Striscia di Gaza, anche se tutti e quattro i dirigenti hanno sottolineato l'assoluta imprevedibilità della politica israeliana. «Ci sarà una resa dei conti all'interno della società israeliana su quello che è successo», ha spiegato.

Un portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale ha affermato che il tema del futuro di Netayahu «non è stato discusso dal presidente e non verrà discusso».

Ma con uno sguardo al futuro, ha riferito l'ex dirigente Usa, membri dell'amministrazione americana stanno parlando, tra gli altri, con Benny Gantz, membro dell'attuale governo di unità nazionale, Naftali Bennett, ex primo ministro, e Yair Lapid, leader dell'opposizione ed ex primo ministro.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Vinnie 7 mesi fa su tio
Questa non è una guerra per un pezzo di terra, La vera ragione è che c'è rifiuto totale da parte degli arabi di accettare il diritto degli ebrei di esistere. Loro (gli arabi) vogliono l'annullamento totale.

Voilà 7 mesi fa su tio
Risposta a Vinnie
Secondo il Ministero della Sanità palestinese, a Gaza sarebbero stati uccisi più di 8.300 palestinesi, tra cui più di 3.400 bambini, con oltre 6.300 bambini feriti.(2 giorni fa) Il diario della giornata - 31 ottobre - Mondo - Ansa.it

Nikko 7 mesi fa su tio
I tre miliardari capi supremi di Hamas, assieme a Netanyahu e i suoi ministri dell’estrema destra ebraica, dovrebbero essere incriminati per crimini contro l’umanità e ricercati con un ordine di arresto internazionale…

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
Chi l’avrebbe detto che per una cosa l’avremmo pensata uguale? Me ne compiaccio.

Nikko 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Davvero? A me sembra che sia solo Trump l’argomento che ci divide… o no?

Voilà 7 mesi fa su tio
Che differenza c'è tra i suprematisti ebrei e i suprematisti ariani?

Vinnie 7 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
c'è molta differenza. Quelli ariani ammazzavano gli ebrei per anni, annientandoli, e facendo letteralmente un genocidio. Ne hanno fatti fuori 6 milioni. Israele non sta commettendo un genocidio, ma una guerra come atto di difesa. Ma ci siamo già tutti dimenticati gli orrori che ha commesso Hamas? peggio dell'isis. Noi siamo confrontati giornalmente agli orrori delle crude immagini che commette Israele, mentre che quelli di Hamas, li abbiamo solo sentiti e visti poco, e credo che questo faccia la grande differenza. Visto poco, perché sono inguardabili. se qualcuno avesse visto quel neonato messo nel forno fatto cuocere davanti al papà legato mentre gli stupravano figlie e moglie e ammazzati tutti, forse qualcuno in più sarebbe meno incline a dare contro al popolo ebraico.

Matan 7 mesi fa su tio
Risposta a Vinnie
Ricordiamoci però che Hammas l'hanno creato praticamente i israeliani. Hanno privato della loro terra e chiuso i palestinesi in mura nella più grande prigione a celo aperto del mondo. Privati di ogni libertà e uccisi per anni. Sia chiaro non approvo quello che Hamas ha fatto e fa. Un popolo che viene trattato così per diverse decine d'anni, è quasi una reazione logica che ricambiano con altro odio. Oltretutto uccidere Hamas non giustifica bom bar dare e uccidere dei civili (d'altra parte anche i comportamenti di Hamas non sono giustificati).

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Risposta a Vinnie
Che confusione di ragionamento! A parte che Israele sta commettendo un genocidio a tutti gli effetti, ma poi non puoi confondere il popolo ebraico con il criminale governo sionista di Netanyahu

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Vinnie
Quello che dice è di un imbarazzante sconcertante!! Nessuno giustifica né premia quello che hanno fatto Hamas.. però il suo “ragionamento” è inquietante.. della serie occhio per occhio? Cioè per 10 donne stuprate (condannabile senza che ci sia neanche bisogno di dirlo) vuol dire che sono giustificate le morti di oltre 3’000 bambini?? Oltre 9’000 civili morti? Si rilegga prima di scrivere sciocchezze! Riguardo alla storia del forno.. Per concludere, comunque sa, non è che se condanna Hamas non può condannare anche Israele, non sta scritto nella Bibbia …!

Matan 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
tulliusdetritus, Effettivamente...

Vinnie 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Tullius: solo per tua informazione e per tutti quelli che leggono: il Genocidio è una metodica distruzione di un gruppo etnico, razziale o religioso, compiuta attraverso lo sterminio degli individui e l'annullamento dei valori e dei documenti culturali. --> non è questo il caso. Al contrario. Qui si stanno amma azzando gli uni con gli altri. Anzi, direi che Hammas vuole lo st er mi , nio di tutti gli ebrei.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Vinnie
Ah si giusto, la stessa cosa che vogliono fare gli ebrei con i palestinesi. Adesso mi è più chiaro. Grazie per questa delucidazione..!

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Risposta a Vinnie
L'ex direttore dell'ufficio di New York dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani Craig Mokhiber motiva la sua decisione di dimettersi dall'incarico. "In genere, quando si deve dimostrare un genocidio, la parte più difficile è dimostrare l'intenzione di commetterlo. Deve esserci un'intenzione di voler distruggere in tutto o in parte un determinato gruppo per poter provare un genocidio. In questo caso, l'intenzione del governo israeliano è stata dichiarata così esplicitamente e così pubblicamente dal primo ministro, dal presidente, dai più importanti ministri del gabinetto, dai leader militari che il caso è già dimostrato: è tutto scritto nero su bianco. Quello che vedo accadere e Gaza e oltre è un genocidio".

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Tullius. Il sig. Mokhiber (di origini libanesi), non è certamente rappresentativo. Ha comunque fatto bene a dimettersi, almeno è coerente con le sue vedute ideologiche. Ora, tu hai visto, letto, sentito che il governo israeliano, ministri, presidente, leaders militari hanno detto che vogliono cancellare la Palestina? Annientare gli arabi? Che etnia vogliono distruggere?

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Devo dirti di sì, gira in rete un video di Netanyahu dove dice esattamente queste cose!

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Un altro esempio? La tragica intervista su un canale televisivo italiano (non mi ricordo più quale) dell'ex ambasciatore israeliano in Italia. Purtroppo è proprio la volontà dei sionisti, fattene una ragione

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Tullius. Non trovo proprio niente di Netanyahu al riguardo, e neppure di nessun ministro o militari in carica. E per quel che riguarda un (ex) ambasciatore, se fa esternazioni del genere si prenderà le sue responsabilità (ha già trattato e spiegato cosa voleva dire). No, non c’è nessun motivo di farmene una ragione in quanto è una falsa narrativa.

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Il fatto che tu non lo trovi non significa che il video non esiste, spero che tu sia cosciente di ciò (tant'è che l'ho anche salvato sul mio cellulare). Ma anche se per assurdo tale video (che ho) in realtà non esistesse, quello che sta facendo Netanyahu è un g e n o c i d i o a tutti gli effetti, senza necessità di dichiararne le intenzioni.

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Tullius. Da tempo ormai ho perso fiducia su notizie di notizie riportate da un tale che ha letto su un giornale di un intervista vista su Tik Tok o affini. Quindi no, non ci credo finché non la vedo….e non sono proprio riuscito a trovarla (quella di Netanyahu). E te l’ho chiesto perché mi interessa. No, non è un genocidio. Per definizione. E’ certamente una tragedia immane…triste. Ma in è un genocidio.

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Diversi punti di vista, giudicherà la storia. Io rimango della mia idea, anche perché è pienamente supportata dai fatti

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Si, giudicherà la storia.

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a Matan
Matan. Hamas non è stato creato da Israele. E’ però vero che Israele ha accettato la nascita e crescita di Hamas per contrapporli a quelli della Jihad islamica palestinese (PJI). Insomma, diciamo che Israele ha inizialmente chiuso un occhio verso Hamas, considerandolo il male minore…. Credo anche che se quelli del PLO, PJI, Fatah, Hezbollah (tutti gruppetti amichevoli) non avessero come scopo dichiarato (e scritto) la distruzione di ogni ebreo….ecco che forse in Israele ci sarebbero meno muri….

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Eh si.. che popolo ammirevole, giusto, di grande morigeratezza, magnanimo.. un grande esempio. Peccato che Dio non la pensò più così..

Matan 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Peter Parker, intendevo, indirettamente. Tutto quello che hanno fatto gli israeliani ai palestinesi in 80 anni di storia ha fatto crescere il rancore tra i palestinesi. Elimineranno Hamas? se ne creerà un altro. Tutto questo proprio perchè gli israeliani non vogliono smettere di perseguire i palestinesi che dal 1947 ad oggi hanno visto solo peggiorare la loro situazione. Fin tanto che i palestinesi saranno imprigionati e non si trova una soluzione, si formeranno sempre gruppi ribelli come Hamas, che agiscono con odio e non con la ragione. In poche parole Hamas è una conseguenza delle azioni dei israeliani.

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a Matan
Matan. Su questo hai ragione, dopo Hamas, se non ci sarà nessun cambiamento tra israeliani e palestinesi, allora nascerà un nuovo gruppo. Di soluzioni in 80 anni ne sono state discusse, accordi, trattati…tutti andati in fumo, per colpa di entrambi! Nel frattempo ci sono state anche guerre lanciate sempre contro Israele. Hanno sprecato energie, vite e miliardi. Una domanda……sull’essere imprigionati….come mai nessuno critica gli egiziani?

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
W. Perché generalizza su tutto un popolo? …. E perché allora invece non generalizziamo anche per i palestinesi e li,facciamo tutti pro Hamas?! Eppure mi ricordo di avere letto molte volte i commenti che dicevano di come Hamas non rappresenta i palestinesi….

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Se vuole andare ancora più indietro deve prendersela prima con Dio.. fu lui il primo a generalizzare su quel popolo.. no?

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Tra l’altro, non era proprio lei che disse i palestinesi civili proteggono/nascondono Hamas? Stava parlando a nome di tutti i palestinesi? Come vede chi ha sempre generalizzato non sono io…

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
W. Io ho detto che ogni popolo ha i governanti che merita. E dopo 17 anni…senza cambiamenti ma solo peggioramenti a causa della propria classe dirigente, si può arrivare ad una unica conclusione…..

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Giusto. Ha pure detto che sono (israeliti) il popolo eletto.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
.. poi lo ripudio e condannò

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
E quindi, secondo le scritture, si arriva alla conclusione che Israele è stata abitata (sempre) con più o meno presenza di ebrei. Giusto? Quindi chi ha cacciato chi da Israele?

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Signor Parker! Insomma!Prima degli ebrei li c’erano i C a N a ne I..che precedettero gli ebrei in Palestina.. vede? C’è sempre stato qualcuno prima di loro..

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
W! Grazie della risposta…non lo sapevo proprio. A parte che ci sono circa 1000 anni di differenza tra l’esistenza di ebrei e il primo arrivo dell’ islamizzazione nella regione…..quindi parlare di esistenza di Palestina prima di Israele e’ un errore storico.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Dunque come la mettiamo? Quale ordine di precedenza scegliamo? Storico o politico?

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
La storia….questa sconosciuta. Comunque al di là di religione, storia e politica, trovo sia importante che non passi il messaggio che prima del 48 non ci abitassero già ebrei e che ce ne siano stati solo qualcuno un paio di millenni fa. La presenza storica di ebrei nella regione è nettamente antecedente la nascita della Palestina.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Soprattutto la Bibbia.. questa sconosciuta.. e ancora più sconosciuto soprattutto l’Esodo.. vedrà.. andando così indietro, e poi ancora di più, scoprirà che prima degli ebrei vissero Adamo ed Eva.. e non viceversa..

Voilà 7 mesi fa su tio
Non durerà a lungo ma abbastanza per portare a termine il genocidio.

CHGordola 7 mesi fa su tio
Risposta a Voilà
Stanno commettendo ingiustizie e crudeltà su questo siamo d'accordo, ma il termine genocidio è molto specifico: Metodica distruzione di un gruppo etnico, razziale o religioso, compiuta attraverso lo sterminio degli individui e l'annullamento dei valori e dei documenti culturali. --> non è tanto il caso, si ammazzano a vicenda anche per motivi culturali ma non lo stanno facendo in modo metodico. Occhio a non riportare informazioni errate...

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a CHGordola
Forse dovrebbe informarsi meglio lei di quello che sta accadendo. Comunicato di pochi minuti fa rilasciato dall’ONU.. parlano apertamente possibilità di genocidio.

Matan 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Effettivamente il dubbio che sia un genocidio è lecito. Hanno reso inagibili le vie di fuga verso l'Egitto, non permettono ai civili di oltrepassare il confine, hanno tolto corrente/rifornimenti/fonti di energia, i politici israeliani parlano dell'eliminazione di Gaza una volta per tutte. Senza parlare di quello che è capitato nei ultimi 80 anni, stanno cancellando la Palestina e i palestinesi dalla faccia della terra. Oltre che essere in guerra (o essere stato) con tutti i paesi confinanti (mussulmani). Per me è lecito parlare di genocidio di una popolazione.

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
L’uso della difinizione di genocidio è ovviamente abusato. Figuriamoci che non si è’ ancora riusciti a certificarlo per ciò che è successo in Darfur (tipo 300’000 morti e più di 2 milioni di sfollati). La definizione è difficile poiché è molto difficile provare l’intenzione dell’atto (United Nations Office on genocide prevention and the responsability to protect).

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Sì ho capito, ma dato che la linea è quella non è vietato dirlo.. però forse pulizia etnica suona più light e meglio udibile..

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Che linea?

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Matan
Dice bene!

Matan 7 mesi fa su tio
Sarebbe bello se la popolazione israeliana e quella palestinese potessero scegliere per conto proprio, senza che siano governati da politici. Sicuramente si risolverebbero molte cose. Il popolo (gente comune) vuole la pace, e se lotta, lotta per avere la pace (e pari opportunità) e nient'altro.

sergejville 7 mesi fa su tio
Risposta a Matan
utopia Matan. Hamas, che non vuole certo la pace per il popolo palestinese, è appoggiato dall'Iran per esempio (e amico dell'Iran c'è la Russia...). Israele conta logicamente sugli USA (e sull'Europa). In questo caso c'è di mezzo anche la religione e tante altre cose, che durano da quasi un secolo.

Matan 7 mesi fa su tio
Risposta a sergejville
sergejville, Si utopia, infatti ho scritto "Sarebbe bello". Riguardo l'influsso geopolitico basta vedere come questo conflitto sia incominciato dopo che OPEC+ volta sempre più le spalle ai USA e il medio oriente in generale vuole annettersi ai BRICS. Credo (mio pensiero) che questo abbia dato una spinta su questo fronte dato che israele è "l'avanposto" americano in medio oriente

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a Matan
Matan. Io sono più convinto che tutto questo sia stato architettato (Iran?) per sabotare gli Accordi di Abramo tra Israele e vari Paesi Arabi. Fare un attacco del genere verso Israele non poteva che scatenare una reazione immane e quindi vittimizzare il più possibile per cercare di riavvicinare i Paesi arabi alla causa palestinese.

Matan 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Peter Parker, quella è quello che si ipotizza lato occidente. Cosa abbia avviato il tutto non lo sapremo probabilmente mai, probabilmente è anche una moltitudine di fattori. Tra cui, non ultimo, che israele probabilmente sapeva e ha lasciato che accadesse.

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a Matan
Israele ha probabilmente ricevuto intel su possibili attacchi ma sono stati erroneamente sottovalutati. Pensare che abbiano volutamente ignorato le info su di un attacco di tali dimensioni e conseguenze per i propri cittadini lo trovo assolutamente impossibile.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Mah sa signor Parker.. a sentire quello che sta facendo in queste ultime settimane il “fantastico” Bidon Dome che intercetta tutti i missili la domanda è lecita; come mai non funzionò quel giorno la cupola di paglia (…)?

Peter Parker 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Perché i terroristi che si fanno scudo di civili quel giorno ne hanno lanciati 2’500 in pochissimo tempo. Ed Israele non ha 1000 Iron dome attorno a Gaza. Ma tutti quelli che c’erano nel raggio d’azione hanno funzionato.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Non hanno 1000 Bidon Dome, come mai? Da una ricerca ho scoperto che costano così tanto mantenerli che questo.. questo.. paese deve farsi finanziare dagli Stati Uniti un tenerli in funzione.. wow! Wow! E ancora wow!

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
*per tenerli operativi

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Diciamocelo senza vergognarci per loro..; senza gli Stati Uniti probabilmente andrebbero a vagare per.. l’ eternità…

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Comunque mi fa piacere aver appreso che pure Trump non spese parole benevole nei confronti del c R i mi N a le Benja..

curiuus 7 mesi fa su tio
mi sa che lo stesso vale per RimbamBiden.... 🤣🤣🤣

Keope1963 7 mesi fa su tio
Recentemente il professore oncologo Franco Cavalli in una trasmissione della TSI ha affermato che se fosse un cittadino di Gaza forse sarebbe diventato terrorista pure lui, io penso esattamente la stessa cosa. Per quanto abbiano ai nostri occhi commesso atti ingiustificabili, cosa ne sappiamo noi del risentimento che prova quella gente dopo tutto ciò che hanno subito e devono sempre subire? Come si fa a non disumanizzasti? Vivere in quell’idea fermo senza che a nessuno importi nulla ..

sergejville 7 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Keope, la situaz israelo-palestinese ü molto complessa e (almeno) da 50 anni vive sulla vendetta e del dente per dente... Evidenti i soprusi di Israele e soprattutto nell'era Nethanyau (forse il peggiore di tutti) ma anche ai tempi di Arafat (dimenticati i dirottemanti e assassini in giro per il mondo negli anni '80?) e soprattutto di Hamas (da 40 anni), indicibili i tanti crimini commessi, contro tutto e tutti. E c'è di mezzo anche il fanatismo religioso; e noi sappiamo bene in Europa cosa significa (basta prendere Bruxelles, Nizza, Parigi...). Crescere a Gaza ed essere segregato e rinchiuso genera sicuramente odio e violenza ma ci sono anche tante situazioni in cui palestinesi e israeli convivono: a Tel Aviv ci son le moschee ed i muezzin li senti agli orari stabiliti (dal Corano), molti palestinesi trovano lavoro (a condizioni diverse e a volte discutibili) in Israele ma - guarda caso - i loro fratelli musulmani non gli offrono lavoro in Egitto o in altri paesi arabi. Ma di sicuro Biden in queste settimane ha anche criticato Nethanyau e (se ci fai caso) le sue parole sono state identiche a quelle del Pontefice e la cosa è perlomeno paradossale, no? Il Papa- che dovrebe esssere non solo portavoce ma anche attivo in favore della pace, con la sua posizione morale ed etica- non è mai riuscito a condannare la Russia senza mezzi termini per quello che sta facendo in UKR e il Pres. americano (tacciato dagli anti USA tout court come un cattivone) ha speso parole dirette e CONCRETE per cercare perlomeno di fermare gli attacchi su Gaza ecc. Chiudo con le parole di Cavalli: un po' demagogiche e di chi - per fare il sinisitroide a tutti costi - è capace di "capire" e difendere sia gli attacchi del Cremlino che le privazioni evidenti di Cuba ai propri cittadini e le nefandezze di Hamas.

RemusRogue 7 mesi fa su tio
Se lo dice Biden allora durerà ancora 20 anni minimo 🤣😂

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Beh, nemmeno sleepy joe durerà molto, questo è sicuro!

Gemelli57 7 mesi fa su tio
In effetti mi chiedo xche' il resto del mondo oltre a condannare quello che e' stato fatto ai civili israeliani da Hamas, azioni terribili ed i ingiustificabili, ora non condanna e cerca di porre un freno alla carneficina in atto a Gaza. Il personaggio non lo commento proprio......

miomiomio76 7 mesi fa su tio
Risposta a Gemelli57
Lo stanno condannando…. Ma non esce sui media … anche da dentro il paese … e non so se avete letto su Hareetz o The times of Israel qualche giorno fa che N. aveva autorizzato l’uso dei lanciafiamme contro la popolazione che chiedeva il rilascio degli ostaggi e un cessate il fuoco …. Dentro di Israele …. Per non parlare della comunità ebraica fuori dal paese …Frattanto la propaganda di falsi attentati in Europa …. cosa vi fa pensare ? L’operazione “thunderbolt” nel 1976 , quel riscatto degli ostaggi in Uganda , senza Google e senza i mezzi che esistono attualmente, ti dimostra che l’intelligenza Israeli poteva condurre questa operazione in una maniera totalmente diversa … dopo quell’operazione il Primo Ministro al potere in quel momento che arrivo a concludere un accordo di pace , fu assassinato da uno dell’estrema destra … questo ci dimostra che i governanti che durano sono quelli che favoriscono gli interessi di pochi … e i media sono complici …. Questo N. ha venduto il suo popolo , che pagherà le conseguenze per generazioni , per non parlare delle sequele della popolazione Palestina se qualcuno rimane in piedi … frattanto grazie al odio accresciuto dei media , alcuni estremisti ne approfittano o altri agenti del chaos per mantenere l’opinione pubblica distratta… ma secondo voi , come è possibile che un senile sta occupando la posizione di una delle potenze militari più forte al mondo ? E che boccheggia cose senza senso ?

Keope1963 7 mesi fa su tio
Dove si è nascosta la comunità internazionale? Nessuno ferma questo assassino? Non è ancora scattato un mandato d’arresto internazionale? Vergogna per il sostegno ingiustificato a questo stato criminale.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Bravo! Ben detto! Mi domando in futuro con quale scusa verrà raccontata ai nostri figli questa passività e inerzia della comunità internazionale nei confronti di questo uomo e Stato c R i m I N a L e !

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Sante parole!

Keope1963 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Servissero a qualcosa.. 🤷‍♂️😰

Keope1963 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Vergogna infinita alla quale non si può trovare una giustificazione 🤷‍♂️😱

saetta 7 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
Pienamente d'accordo

saetta 7 mesi fa su tio
Risposta a Keope1963
uno s c h i f o totale

Keope1963 7 mesi fa su tio
Risposta a saetta
😱🤷‍♂️ esatto.

Matan 7 mesi fa su tio
Netanyahu, un cri mi nale di guerra. In due settimane ha fatto lo stesso numero di vittime civili della guerra in Ucraina in due anni. Oltre a ciò priva alla popolazione e soprattutto gli ospedali di elettricità e tutto quello che hanno bisogno... Ospedali pieni di bambini mezzi morenti seminati sul pavimento dei corridoi dei ospedali, sì perché gran parte delle vittime civili fatte da israele sono bambini. Che vergogna. Si fanno passare per vittime ma mi pare siano al pari livello dei politici-Germania anni '40... Speriamo venga eletto qualcuno che rappresenti veramente il popolo israeliano e che trovi accordi (equi per entrambi le parti) con la Palestina.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Matan
.. sono d’accordo.. aggiungo; è tempo che la CPI emetta un mandato d’arresto per questo.. questo.. essere..

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Risposta a Matan
Ha u c c 1 s o più bambini lui in 25 giorni di quanti ne siano morti in tutti i conflitti mondiali assieme negli ultimi 10 anni. Tribunale dell'Aja, dove siete, m a l e d e t t 1? Carla Del Ponte, niente da dire su Netanyahu? Fate r 1 b r e z z o!

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Devo darle ragione!

saetta 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Sono pienamente d'accordo...con la guerra in Ucraina tutti a condannare Putin...qui nessuno invece apre bocca...per la Del Ponte per un certo periodo ho avuto stima, adesso mi fa veramente vomitare🤮

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Netanyahu un…quanto Hamas, se non peggio R E.

Stefy43 7 mesi fa su tio
Si, ed i giorni di biden invece ?

FVF 7 mesi fa su tio
Chissà perché gli americani non fanno mai gli affari loro…
NOTIZIE PIÙ LETTE