keystone-sda.ch / STF (Patrick Semansky)
RUSSIA
17.06.2021 - 11:570

Putin e Biden, il summit visto dai giornali russi

L'apertura delle testate è dedicata all'incontro di Ginevra. Tra ottimismo e pessimismo.

MOSCA - Le aperture delle principali testate giornalistiche russe sono oggi dedicate al summit tra i presidenti russo Vladimir Putin e statunitense Joe Biden.

La testata del mondo degli affari Kommersant apre con il titolo I grandi di Ginevra evidenziando, nell'articolo, quanto questo summit fosse importante per Putin anche se alla vigilia il presidente russo non sembrava volerlo ammettere. Il giornale poi nota come parole di Joe Biden, che ha la reputazione di «poliziotto cattivo» nei confronti della Russia, a seguito del summit sono state molto diverse dalle sue precedenti dichiarazioni. I tentativi di infiammare i toni, specie con le domande della stampa sugli attacchi informatici, Alexei Navalny e la libertà dei media in Russia, non lo hanno messo fuori equilibrio.

Il quotidiano economico Vedomosti scrive di una "Guerra senza vittoria" concentrandosi sulla dichiarazione congiunta dei presidenti di Russia e Usa sull'impossibilità di una vittoria in una guerra nucleare e l'inizio del dialogo sulla sicurezza mondiale. I presidenti sono riusciti a concordare a Ginevra la continuazione del dialogo sulle questioni del controllo degli armamenti strategici e sulla sicurezza cibernetica. In una breve dichiarazione congiunta i presidenti hanno ribadito la posizione espressa in un documento simile firmato nel 1985 da Urss e Usa sull'impossibilità di vincere una guerra nucleare. A quei tempi questo documento è stato il punto di partenza per un disarmo vero e proprio mentre ora potrebbe essere l'inizio di un dialogo sul futuro dei trattati per limitare i potenziali militari.

Pessimista è invece Nezavisimaia Gazeta, che apre con il titolo "I colloqui di Putin e Biden difficilmente porteranno ad una distensione" sottolineando tuttavia che sullo sfondo del forte deterioramento dei rapporti bilaterali negli ultimi anni anche il solo fatto dell'incontro può essere già considerato come un fatto positivo.

Ottimista è al contrario il quotidiano filo-Cremlino Izvestia che nell'articolo d'apertura intitolato "La scelta dei presidenti" parla del fatto che il summit è andato meglio del previsto, evidenziando gli aspetti positivi come la firma del comunicato congiunto sulla stabilità strategica, il ritorno ai loro incarichi dei rispettivi ambasciatori, la possibilità di un futuro scambio di detenuti e la creazione di un gruppo di esperti per le questioni della sicurezza cibernetica.

Anche per il giornale del governo Rossiskaia Gazeta, che scrive "Incontro vicino al globo", la cosa più importante è l'esito del summit con i vari accordi a cui sono giunti Putin e Biden oltre al fatto che essi hanno discusso delle varie questioni di importanza mondiale e regionale faccia a faccia per due ore nonostante all'inizio questo non fosse previsto.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 03:19:37 | 91.208.130.85