keystone-sda.ch / STF (WILL OLIVER)
Il ricorso al 25esimo emendamento è invocato sia dai democratici che dai repubblicani.
STATI UNITI
07.01.2021 - 18:100
Aggiornamento : 18:55

L'appello al 25esimo emendamento è sempre più bipartisan

La rimozione di Trump dall'incarico è invocata dai Democratici ma anche da esponenti governativi

WASHINGTON - È il momento d'invocare il 25esimo emendamento e rimuovere «immediatamente» Donald Trump. Lo afferma il leader dei democratici in Senato, Chuck Schumer.

Sono almeno una trentina i parlamentari democratici che chiedono invece l'impeachment del presidente uscente, secondo il Washington Post. Anche alcuni esponenti dell'amministrazione stanno tenendo discussioni preliminari in merito alla possibile rimozione dall'incarico del presidente uscente, secondo una fonte repubblicana citata dalla CNN.

Dopo l'assalto dei sostenitori del presidente al Congresso, un crescente numero di leader repubblicani e di membri del governo hanno riferito alla CNN che a loro avviso Trump dovrebbe essere rimosso prima del 20 gennaio. Quattro di loro, tra cui il deputato Adam Daniel Kinzinger, invocherebbero il 25esimo emendamento, altri due sono per l'impeachment.

Ondata di dimissioni - Un'ondata di dimissioni è attesa all'interno dell'amministrazione Trump, dove anche i fedelissimi stanno valutando di lasciare l'incarico prima del 20 gennaio in seguito alle violenze in Campidoglio.

Secondo indiscrezioni, in cima alla lista dei papabili dimissionari ci sarebbe il consigliere alla sicurezza nazionale Robert O'Brien. Stanno valutando un'uscita di scena anche la ministra dei trasporti Elaine Chao - moglie del leader dei senatori repubblicani Mitch McConnell - e Chris Liddell, assistente del presidente e vice capo dello staff. Finora hanno lasciato il vice consigliere per la sicurezza nazionale Matt Pottinger, la vice portavoce della Casa Bianca Sarah Matthews e l'inviato speciale in Irlanda del Nord ed ex capo dello staff Mick Mulvaney.

Sale il bilancio degli arresti - Sale a 68 il bilancio degli arresti per l'assalto al Campidoglio da parte dei fan di Donald Trump. Lo annuncia il capo della polizia di Washington, Robert Contee, sottolineando che alcuni dei fermati saranno incriminati nelle prossime ore.

Intanto la sindaca di Washington Muriel Bowser ha scaricato sul governo la colpa dell'inadeguatezza delle forze dell'ordine nel fronteggiare l'assalto. «La risposta agli scontri è chiaramente un fallimento federale», ha detto, chiedendo un'indagine bipartisan.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 14:06:00 | 91.208.130.87