Depositphotos (wolterke)
GIAPPONE
03.03.2020 - 07:540

Honda è stata costretta a ridurre la produzione in due impianti domestici

La riduzione è dovuta alla carenza delle parti, necessarie alle catene di montaggio, provenienti dalla Cina

La misura è prevista inizialmente per una settimana

TOKYO - La mancanza di diverse componenti provenienti dalla Cina, necessarie nel processo delle catene di montaggio, ha costretto Honda a ridurre la produzione per almeno una settimana in due impianti domestici.

Si tratta dei due stabilimenti di Sayama e Yorii, nella prefettura di Saitama, che vedranno le proprie attività temporaneamente ridotte.

Delle fonti a conoscenza del dossier hanno spiegato all'agenzia Kyodo che il secondo produttore di auto nipponico è riuscito fino a oggi a mantenere l'output invariato grazie all'incremento della manifattura dei modelli per i quali il livello di stock era ancora sufficiente, ma adesso è dovuto correre ai ripari.

Oltre a Honda anche la Nissan ha intenzione di fermare la catena di produzione il prossimo venerdì e tutti i sabato e le domeniche di marzo nella filiale Nissan Motor Kyushu Co a Fukuoka, e in almeno due giorni del mese in un altro stabilimento nella prefettura di Kanagawa.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-25 09:37:46 | 91.208.130.87