Cerca e trova immobili

GERMANIAMani russe dietro al rogo nella fabbrica di armi a Berlino?

21.06.24 - 07:49
L'incendio risale agli inizi di maggio. Il sito del colosso Diehl è andato completamente distrutto
Imago
Fonte ats
Mani russe dietro al rogo nella fabbrica di armi a Berlino?
L'incendio risale agli inizi di maggio. Il sito del colosso Diehl è andato completamente distrutto

BERLINO - Il governo tedesco starebbe indagando su un sospetto dal potenziale «dirompente», nei termini in cui lo presenta il quotidiano tedesco Bild online: «Lo Stato russo potrebbe essere responsabile dell'incendio divampato nella fabbrica di armi Diehl a Berlino Lichertfelde all'inizio di maggio», ha scritto il tabloid sul suo sito in serata. Secondo il portale del giornale di Axel Springer, alcuni servizi segreti stranieri avrebbero informato la Germania che ci sarebbero «concrete indicazioni di una partecipazione russa» dietro l'incendio esploso in primavera.

Al colosso Diehl, che ha la sua sede centrale a Norimberga, appartiene anche Diehl Defence, che produce armi per l'Ucraina. La filiale berlinese si occupa però di un altro settore: fabbrica infatti componenti per l'industria dell'auto. Il giornale afferma che, proprio per questo, «non sarebbe chiaro» l'obiettivo concreto dell'agguato.

Nel rogo di maggio l'edificio della fabbrica è andato completamente distrutto. Sul posto intervennero 160 unità dei vigili del fuoco, alle prese con l'incendio di più ampia portata mai registrato da anni nella capitale tedesca. I residenti del quartiere e delle zone limitrofe erano stati inoltre invitati a non lasciare le loro abitazioni e a tenere le finestre chiuse, a causa di una nube tossica sprigionata dalle fiamme; si temeva infatti che vi fosse stata combustione anche di materiale chimico.

L'allerta su possibili attacchi russi in Germania e in Europa è scattata da tempo: si temono atti di sabotaggio e cyberattacchi, che la Russia avrebbe pianificato e già avviato, ricorda il sito del tabloid citando un articolo del Financial Times di un mese fa. Diehl è uno dei maggiori produttori di armi tedesche e produce i sistemi di difesa aerea Iris-T che vengono riforniti anche all'Ucraina.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE