Cerca e trova immobili

GERMANIA Maltempo in Germania: «La situazione rimane instabile»

04.06.24 - 16:59
Finora le forti piogge hanno provocato la morte di 5 persone
keystone-sda.ch (Bernd Wei?brod)
Maltempo in Germania: «La situazione rimane instabile»
Finora le forti piogge hanno provocato la morte di 5 persone

MONACO - È attualmente di 5 morti e 6 dispersi il bilancio del maltempo che ha colpito la Germania meridionale negli ultimi giorni. Venerdì un vigile del fuoco impegnato nei soccorsi è stato trasportato via dalla corrente e rinvenuto senza vita il giorno dopo. Lunedì mattina sono stati trovati i corpi di due donne e nel pomeriggio le autorità hanno scoperto altri due cadaveri in una cantina. Le vittime erano tutte residenti in Baviera.

La situazione rimane drammatica. Finora le forti piogge hanno causato la rottura di ponti e dighe e provocato danni ingenti alle abitazioni delle cittadine situate lungo le sponde del Danubio. Cantine allagate, macchine portate via dalla corrente, forti rallentamenti e addirittura blocchi completi del traffico ferroviario e automobilistico. Migliaia di vigili del fuoco sono impegnati nelle operazioni di salvataggio e di risanamento delle infrastrutture.

In alcune località del Baden-Württemberg, i livelli dell'acqua stanno lentamente scendendo. Ma le autorità esitano a ritirare l'allerta massima.

Molte autorità del Paese - compreso il primo ministro Olaf Scholz - si sono recate in Baviera per valutare la portata dei danni. Durante gli allagamenti del 2021, gli aiuti da Berlino avevano subito notevoli ritardi. Un errore fatale che aveva impedito alle autorità di venire in soccorso alla popolazione e che si vuole evitare a ogni costo.

Immancabile la presenza del presidente bavarese Marcus Söder, che in conferenza stampa ha definito la situazione «estremamente instabile» a causa del livello del Danubio. Anche brevi e sporadiche piogge sono infatti capaci di alzare il livello del fiume, causando ulteriori danni per le comunità che occupano le sue sponde.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE