CARO CARBURANTETermina (già) stasera lo sciopero dei benzinai italiani

25.01.23 - 17:41
Le due sigle dei rappresentanti di categoria mettono fine allo stop-rifornimento un giorno prima, ma non termina la protesta
Reuters
Fonte Ats Ans
Termina (già) stasera lo sciopero dei benzinai italiani
Le due sigle dei rappresentanti di categoria mettono fine allo stop-rifornimento un giorno prima, ma non termina la protesta

ROMA - Lo sciopero dei benzinai in Italia - iniziato ieri e che avrebbe dovuto durare 48 ore - termina già oggi. I sindacati Fegica e Figisc Confcommercio hanno comunicato di aver revocato la seconda giornata di agitazione. Già ieri la sigla Faib Confesercenti aveva detto di ridurre la protesta a sole 24 ore.

In una nota pubblicata poco fa, le due sigle dei gestori degli impianti di benzina - Fegica e Figisc Confcommercio - annunciano di aver revocato lo sciopero «a favore degli automobilisti non certo del governo».

I distributori riapriranno quindi già da questa sera.

L'agitazione era iniziata ieri (ore 19.00) sulla rete stradale ordinaria e dalle ore 22.00 su quella autostradale.

COMMENTI
 
Eritos 1 sett fa su tio
Che 🤡🤡🤡🤡🤡 volevano fare le voci grandi. 🤡🤡🤡🤡
UtenteTio 1 sett fa su tio
Revocato lo sciopero, fanno ridere, scommettiamo che non ci sono state colonne ai distributori?
Princi 1 sett fa su tio
ma perché non facciamo qualche sciopero anche in CH ma non per la benzina
ZioG. 1 sett fa su tio
Dopo questo sciopero cosa hanno guadagnato? Hanno solo perso una giornata di incassi. Che polli 😂😂😂
Meganoide 1 sett fa su tio
Anche i lavoratori subordinati non percepiscono lo stipendio quando scioperano, sono forse tutti polli? Lo sciopero è solo una forma di protesta, ma forse dovrebbe andare a rileggersi la costituzione federale per scoprire che è un diritto di tutti i lavoratori.
ZioG. 1 sett fa su tio
ha capito tutto dalla vita 😂😂😂
Heinz 1 sett fa su tio
Le auto e camion avranno fatto mediamente gli stessi km a livello nazionale, il che vuol dire che lo stesso carburante lo hanno venduto in giorni diversi. Non ci hanno perso nulla.
NOTIZIE PIÙ LETTE