Keystone
Shmuel Peleg, il nonno paterno di Eitan.
ISRAELE
25.10.2021 - 14:460
Aggiornamento : 15:33

I nonni materni non possono tenere Eitan in Israele, dovrà ritornare in Italia

La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile

TEL AVIV - Dovrà tornare in Italia il piccolo Eitan: lo ha deciso oggi il tribunale di Tel Aviv, come riporta il Corriere della Sera.

Il bimbo, rapito l'11 settembre scorso dal nonno materno Shmuel Peleg e portato in Israele con un jet privato che era partito da Lugano, dovrà quindi ritornare a Pavia ed essere affidato alla zia paterna Aya Biran, affidataria davanti alla legge. 

Al momento non è però chiaro se la decisione avrà o meno effetto immediato o un eventuale ricorso, che a molti sembra assai probabile, avrà un possibile effetto sospensivo.

La sentenza - «Il Tribunale non ha accolto la tesi del nonno che Israele è il luogo normale di vita del minore né la tesi che abbia due luoghi di abitazione», ha scritto la giudice Iris Ilutovich Segal nella sentenza. Gli avvocati Shmuel Moran e Avi Himi, che assistono Aya Biran, commentano: «Pur accogliendo con soddisfazione la sentenza della giudice Ilutovich crediamo che in questo caso non ci siano né vincitori né vinti. C'è solo Eitan e tutto quello che chiediamo è che torni presto a casa sua, dai suoi amici a scuola, dalla sua famiglia, in particolare per la terapia e gli schemi educativi di cui ha bisogno».

Le indagini - Nei confronti dei due coniugi Peleg, e di una terza persona che avrebbe facilitato il sequestro di persona in Italia c'è un fascicolo d'indagine aperto dalla Procura di Pavia con diversi capi d'imputazione. E, per il passaggio del piccolo in quel di Agno, indaga anche la Procura ticinese.

Il bimbo di 5 anni Eitan, lo ricordiamo, è l'unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone dove ha perso entrambi i genitori, i due nonni paterni e un fratellino di 2 anni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-03 15:01:48 | 91.208.130.86