Immobili
Veicoli

AUSTRIAProteste contro le misure anti-Covid, tensione a Vienna

31.01.21 - 16:21
La polizia ha fermato diversi manifestanti
AFP
Fonte Ats Ans
Proteste contro le misure anti-Covid, tensione a Vienna
La polizia ha fermato diversi manifestanti

VIENNA - Circa cinquemila persone, tra cui neonazisti, sono scese in piazza oggi a Vienna per protestare contro le restrizioni anti-Covid, sfidando il divieto delle autorità austriache. I manifestanti hanno raccolto l'appello del partito di estrema destra Fpoe, che ha definito le chiusure «scandalose».

La polizia ha eseguito diversi fermi perché la folla ha rifiutato di disperdersi, tentando invece di dirigersi verso il parlamento e bloccando il traffico.

Nei giorni scorsi l'ex ministro dell'Interno Herbert Kickl, esponente del Fpoe, aveva rivolto un appello a scendere in piazza questa domenica contro il coprifuoco e il terzo lockdown decisi dal governo popolari-verdi di Sebastian Kurz. Ma la manifestazione era stata vietata a causa dei "danni all'ordine pubblico" che probabilmente avrebbe provocato.

Il Fpoe ha presentato una seconda richiesta di autorizzazione al corteo per «difendere la democrazia, la libertà e i diritti fondamentali», ma anche stavolta la polizia l'ha respinta, parlando dei rischi di una "accresciuta trasmissibilità delle nuove varianti" del virus.

In Austria l'epidemia preoccupa ancora. Nonostante l'introduzione di un nuovo confinamento e del coprifuoco, oggi sono stati registrati 1190 nuovi contagi (su 8,9 milioni di abitanti). Secondo un sondaggio pubblicato dal settimanale Profil, il 64% degli austriaci chiede la chiusura degli impianti sciistici. Scuole, palestre, hotel, ristoranti, negozi non essenziali e luoghi culturali sono chiusi. L'opposizione socialdemocratica ha votato a favore della riapertura delle scuole l'8 febbraio.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO