Cerca e trova immobili

ITALIADuecento turisti americani truffati a Roma

13.12.22 - 11:52
Una ventina di persone residenti nella capitale indagate: prenotavano ai malcapitati stanze di alberghi inesistenti
Depositphotos (.shock)
Fonte Ats ans
Duecento turisti americani truffati a Roma
Una ventina di persone residenti nella capitale indagate: prenotavano ai malcapitati stanze di alberghi inesistenti

ROMA - Creavano sul web alberghi inesistenti su cui prenotavano soggiorni fasulli agli ignari turisti, che raggiravano chiedendo le credenziali delle carte di credito, ma sono stati scoperti dalla Polizia di Stato.

Due persone sono state arrestate e 19 sono state deferite in stato di libertà nel corso di una operazione condotta insieme ai colleghi americani dello "Us Department of Homeland security", perché gran parte dei truffati - circa 200 tra il 2021 e il 2022 - era statunitense. Oltre 600'000 euro il giro d'affari scoperto dagli agenti del primo distretto Trevi Campo Marzio, alla fine di una complessa indagine coordinata dalla Procura di Roma.

I reati ipotizzati sono associazione a delinquere finalizzata alla commissione di frodi informatiche-telematiche e riciclaggio di denaro. Tutte residenti nella provincia di Roma le persone coinvolte nell'indagine. Il meccanismo era questo: i clienti prenotavano un soggiorno in un hotel inesistente, nel centro di Roma, dal web; poi venivano contattati dagli indagati al telefono che chiedevano loro le credenziali delle carte di credito con la scusa del versamento della caparra.

COMMENTI
 

Gabriel 1 anno fa su tio
Er cupolone se so venduti er cupolone...

volabas56 1 anno fa su tio
Gli hanno ancora venduto la fontana di Trevi? Imbattibili gli azzurri.

Mirschwizer 1 anno fa su tio
Te pareva 🤣🤣🤣
NOTIZIE PIÙ LETTE