Immobili
Veicoli

EUROPAPer la maggior parte degli europei, «la Nato deve intervenire in difesa di Kiev»

10.02.22 - 06:00
Secondo un sondaggio svolto in sette paesi europei, anche l'Ue dovrebbe agire in difesa di Kiev
Keystone
Per la maggior parte degli europei, «la Nato deve intervenire in difesa di Kiev»
Secondo un sondaggio svolto in sette paesi europei, anche l'Ue dovrebbe agire in difesa di Kiev
Nei confronti degli Stati Uniti, invece, non c'è moltissima fiducia.

BRUXELLES - Una maggioranza di cittadini europei pensa che la Russia invaderà l'Ucraina nel 2022, e crede che sia la NATO che l'Ue dovrebbero agire al fianco di Kiev.

È quanto emerge da uno studio dell'European Council on Foreign Relations (ECFR), che ha svolto un ampio sondaggio durante il mese di gennaio in sette diversi Paesi: Germania, Francia, Italia, Polonia, Romania, Svezia e Finlandia.

«I dati suggeriscono una sorta di risveglio geopolitico in Europa», ha dichiarato Mark Leonard, direttore dell'ECFR e co-responsabile del sondaggio. «Gli stati dell'Ue sono stati dipinti più volte come divisi sull'Ucraina, ma qui emerge invece che i cittadini europei sono uniti. In particolare sono d'accordo che sia possibile che Vladimir Putin intraprenda un'azione militare, e che l'Europa, insieme ai suoi partner della NATO, debba andare in aiuto dell'Ucraina».

«La Russia invaderà l'Ucraina»
Più nel dettaglio, la maggioranza degli intervistati in Germania (52%), Francia (51%), Italia (51%), Polonia (73%), Romania (64%) e Svezia (55%) si aspetta che la Russia invada l'Ucraina, nel corso del 2022. In Finlandia, invece, è una minoranza (44%) a condividere quest'opinione.

Secondo gli autori dello studio, poi, il sondaggio mostra che gli «europei non credono più che la guerra sia impensabile, e non danno più la pace per scontata. Essi percepiscono ora il mondo come uno stato pre-bellico piuttosto che post-bellico».

«La NATO dovrebbe difendere Kiev»
Secondo le persone interpellate, la Nato e i suoi stati membri dovrebbero accorrere in difesa della sovranità ucraina, ma non solo. In molti sostengono che anche l'Ue abbia una forte responsabilità di aiutare Kiev in caso di un'invasione russa. Non c'è invece molta fiducia nei confronti degli USA. Gli intervistati di tutti i paesi - tranne Polonia e Romania - hanno detto di avere più fiducia nella Germania che negli Stati Uniti. 

«Gli europei si fidano della Nato per proteggere i loro interessi più di quanto si fidino degli Stati Uniti per farlo», hanno concluso gli autori dello studio. Anche alla domanda se il proprio Paese dovrebbe intervenire in difesa dell'Ucraina gli europei hanno mostrato prudenza, con solo la Polonia che ha registrato una maggioranza convincente.

Infine, il sondaggio ha rivelato che i cittadini europei sono piuttosto pronti a dover accettare delle conseguenze - anche a lungo termine - causate dalla crisi. Ad esempio, l'arrivo di rifugiati, i costi più alti dell'energia, o più attacchi informatici. In tal senso, i meno convinti sono i francesi e i tedeschi. 

ECFR

 

 

COMMENTI
 
Moga 7 mesi fa su tio
Russofobia per far guadagnare i soliti guerrafondai. Il conto lo pagheranno i cittadini
seo56 7 mesi fa su tio
Me lo auguro!!
luca foiada 7 mesi fa su tio
Gentile redazione, provo a commentare senza rendermi conto che forse l'argomento sia scomodo. Pertanto vorrei far notare che da lettore non ideologico ma attento leggo e con due clic verifico la fonte*: European Council on Foreign Relations. Infatti è quello che pensavo: un think tank (in inglese letteralmente: serbatoio di pensiero). Tra i finanziatori principali di questa NGO c'è la NATO (Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord) parte e belligerante in questo potenziale conflitto. Personalmente non commento. Però le domando: i sondaggi che riportate dovrebbero, per essere completi, fornire dettagli che fanno, forse, anche in parte la differenza. Dettagli comunque non insignificanti. Il sondaggio menzionato nell'articolo è in parte anche se solo indirettamente, finanziato dalla NATO. Cordialmente *fonte wikipedia in versione completa inglese
AleXfed 7 mesi fa su tio
Putin sta ripetendo da anni che vuole un cuscinetto tra la nato e la Russia. La nato (gli americani) continuano invece L espansione. La Russia é da anni che chiede garanzie di non attacco alla Russia e la nato (gli americani) hanno fatto come se nulla fosse. Putin ripete da anni di lasciare l’ucraina come stato cuscinetto, per tenere la distanza di sicurezza dagli armamenti nato (americani) dalla Russia e la naso continua ad avvicinarsi e ora vuole annettere la crimea alla nato e montare così i sistemi d’arma per “difendere” L’Europa. La Russia non invaderà la l’ucraina se la nato da una semplice cosa: lasciar stare questo benedetto cuacinetto di sicurezza. Ma niente da fare, la nato (l’America) continua imperterrita nella sua politica. Chi si avvicina ai confini di chi? É la Russia che si avvicina ai confini americani o sono gli americani che si avvicinano ai confini russi? Sono i russi ad andare in giro nel mondo a dettare legge ad altri paesi o sono gli americani a voler dettare legge agli altri stati in giro per il mondo? Si sta andando dritti contro qualcosa di brutto. Putin L’ha detto: se l’ucraina viene annessa alla nato si é in guerra diretto con la Russia (l’Europa soprattutto che sta ai comandi degli americani) e che in caso di guerra (nucleare): “non ci saranno vincitori” a buon intenditor poche parole.
marco17 7 mesi fa su tio
Europei uniti sulla questione dell'Ucraina? Ma scherziamo! Dal grafico in calce all'articolo si ricava che soltanto in Polonia vi è una maggioranza a favore di un intervento per difendere l'Ucraina. Negli altri sei paesi considerati l'opinione pubblica è divisa o chiaramente contraria, come in Finlandia.
luca foiada 7 mesi fa su tio
lettore non ideologico ma attento leggo e con due clic verifico la fonte: European Council on Foreign Relations. Infatti è quello che pensavo: un think tank (in inglese letteralmente: serbatoio di pensiero). Tra i finanziatori principali di questa NGO c'è la NATO (Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord) parte e belligerante in questo potenziale conflitto. Personalmente non commento. Fonte wikipedia versione inglese.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO