keystone-sda.ch / STF (CRISTOBAL HERRERA-ULASHKEVICH)
+1
STATI UNITI
30.06.2021 - 13:150

Una lettera aveva avvertito i residenti dei «danni strutturali»

Una comunicazione inviata ad aprile citava dei «danni osservabili» che erano «peggiorati significativamente» negli anni

L'associazione condominiale aveva chiesto agli inquilini una mano per raccogliere i fondi necessari alle riparazioni

MIAMI - I residenti del palazzo crollato venerdì a Surfside, il cui bilancio è ora di 12 vittime e 149 dispersi, hanno ricevuto una lettera in aprile che li avvertiva del peggioramento dei danni strutturali dell'edificio.

Una copia della missiva è stata ottenuta dai media statunitensi, che hanno indicato come sia stata inviata agli inquilini dall'associazione condominiale (Champlain Towers South Condominium Association). Si tratta di una conferma che i problemi strutturali dell'edificio South del complesso delle Champlain Towers erano già conosciuti.

A quanto si legge nella lettera, alcuni danni erano già stati segnalati nel 2018. Negli anni successivi, secondo l'ente, i «danni osservabili» erano poi «peggiorati significativamente». Si avvertiva in seguito che «avrebbero cominciato a moltiplicarsi» velocemente se non fossero state messe in atto delle riparazioni immediate. 

Venivano segnalati dei danni anche al garage sotterraneo e alla struttura del tetto, e si stimava infine la necessità di riparazioni dal costo di circa 16,2 milioni di dollari. Però, l'associazione aveva circa 707'000 dollari a disposizione, veniva quindi chiesto ai residenti di finanziare i restanti 15,5 milioni. L'obbiettivo era quello di raccogliere tutto il denaro necessario entro l'inizio di giugno.

Aumentano così le domande sui responsabili e si cerca di capire se si sarebbe potuta evitare la tragedia, con le prime cause legali che sono già state intentante: l'associazione condominiale è stata accusata di «condotta pericolosa e negligente».

Operazioni di ricerca disperate

Nel frattempo, decine di persone sono ancora disperse tra le macerie. Sono centinaia i soccorritori al lavoro per tentare di trovare tra i detriti chiunque possa essere ancora vivo.

«Nessuno sta perdendo la speranza. Nessuno si ferma. Il lavoro continua. A tutta forza», ha dichiarato il sindaco di Surfside Charles Burkett, come riferisce la Bbc. Anche il Governatore della Florida, Ron DeSantis, ha confermato che per il momento le operazioni di ricerca continuano senza sosta.

Nei prossimi giorni, lo ricordiamo, è prevista la visita a Miami anche da parte del Presidente degli Stati Uniti Joe Biden. 

keystone-sda.ch (Matias J. Ocner)
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-18 22:52:42 | 91.208.130.87