Keystone
STATI UNITI
23.03.2021 - 17:480

I centri per migranti di Biden fanno discutere: «Condizioni terribili»

Al confine con il Messico, materassi a terra e nessun distanziamento sociale per i minori non accompagnati.

DONNA, TX - Stanno facendo discutere, negli Stati Uniti, le immagini trapelate da un centro d'accoglienza temporanea per migranti in Texas, che costituiscono un raro sguardo all'interno di questo tipo di strutture da quando Joe Biden è salito al potere. Nelle foto si vedono minorenni stipati in affollati rifugi di fortuna, seduti o sdraiati su materassini poggiati a terra e coperti solo da teli isotermici.

Sono state scattate in un centro costituito da tensostrutture allestito dalle Guardie di frontiera a Donna, al confine con il Messico. A diffonderle, attraverso il portale d'informazione Axios, è stato un deputato democratico eletto in Texas, Henry Cuellar, che ha definito quelle rappresentate nelle immagini come «delle condizioni terribili per dei bambini». Le Guardie di frontiera, ha sottolineato, stanno facendo «il meglio che possono in queste circostanze», ma non sono «equipaggiate per prendersi cura di bambini».

Le «circostanze» sono quelle di un aumento dei fermi di migranti irregolari alla frontiera (100'000 solo in febbraio), con la conseguente saturazione dei centri d'accoglienza veri e propri. Iniziato sotto Trump, l'incremento ha raggiunto in questi primi mesi dell'amministrazione Biden dei picchi che, per stessa ammissione del Dipartimento della sicurezza nazionale, non si vedevano da 20 anni.

La portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, ha assicurato che il governo sta lavorando per garantire più luoghi d'accoglienza per chi arriverà «nei prossimi giorni e settimane»: «Posti dove i bambini possano avere accesso all'assistenza sanitaria, a risorse educative, persino a risorse legali», ha promesso. Psaki ha tuttavia negato che al confine con il Messico sia in corso una «crisi».

Nel centro di prima accoglienza di Donna si contano otto "capsule" che possono ospitare fino a 260 persone, ha fatto sapere Cuellar. Nel fine settimana, però, una tenda conteneva più di 400 minori maschi non accompagnati.

In un'ottica di contenimento della diffusione del nuovo coronavirus, questa situazione crea preoccupazione in particolare per l'impossibilità di mantenere le distanze sociali. Biden è altresì particolarmente sotto scrutinio per aver finora limitato pesantemente l'accesso da parte della stampa a questo tipo di strutture. È infine un esponente del Partito Democratico, formazione che regolarmente attaccava Donald Trump in merito alla sua gestione del fenomeno migratorio.

L'attuale presidente americano è accusato dai suoi oppositori di aver favorito l'aumento dell'immigrazione irregolare. Il Texas Tribune parla di incrementi, da gennaio a febbraio 2021, del 60% per quanto riguarda i fermi di minori non accompagnati (9'460 in febbraio) e del 35% per quanto riguarda le famiglie (19'240).

Fra le misure di gestione della migrazione adottate, Biden ha in particolare vietato il rinvio in Messico dei minori non accompagnati, che vengono ora temporaneamente dati in custodia a famiglie affidatarie negli Stati Uniti.       

Keystone
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Peter Parker 1 mese fa su tio
Povere persone. Vittime della falsa ideologica narrativa dei dems, sostenuta e supportata dai media pro Biden (o meglio sempre e comunque contro Trump). Hanno voluto fermare il muro? Certo un muro non risolve la questione, ma qualche aiuto lo da’ (d’altronde i dems hanno eretto un fantastico, costosissimo e tecnologico muro attorno al Campidoglio, per proteggere gli accessi, o no??). Biden inoltre ha più volte incoraggiato queste persone a chiedere asilo agli USA, senza pensare alle conseguenze. Ma chi si ricorda di come la stampa e la politica ha massacrato la precedente amministrazione, quando la situazione era nettamente migliore? Mi ricordo i termini “gabbie”, “detenzioni” etc... Ed ora? Dove sono le condanne e lo sdegno mondiale? In rete si trovano foto di persone al confine USA-Messico con indosso magliette “Biden let us in”.... Fate voi. Poi che l’amministrazione non dia accesso alla zona ai media e’ una cosa vergognosa...proprio Biden che nel suo discorso di insediamento ha parlato di unità e trasparenza (2 mesi fa....) Sappiamo tutti che se tutto questo fosse successo sotto l’amministrazione Trump, sarebbe partito un nuovo impeachement. Auguri per i prossimi 4 anni cari USA......
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-14 13:33:44 | 91.208.130.89