keystone-sda.ch / STF (CRISTOBAL HERRERA-ULASHKEVICH)
STATI UNITI
13.10.2020 - 07:500

«Sono immune ora. Mi sento forte. Vi bacerò tutti»

Trump ha parlato davanti ai suoi sostenitori in visibilio a Sanford, in Florida

Nel frattempo, oltre dieci milioni di statunitensi hanno già votato

WASHINGTON - Il presidente degli Usa Donald Trump è risultato negativo al test del Covid-19. 

«Il presidente», ha affermato il suo medico personale Sean Conley, «è risultato negativo per più giorni consecutivi e non è contagioso». L'annuncio è giunto mentre Trump si è imbarcato sull'Air Force One per recarsi in Florida e riprendere la campagna elettorale.

Dubbi sul test - Trump concretamente è risultato negativo al test rapido chiamato Abbott BinaxNOW. Il dettaglio - riportano diversi media statunitensi - lascia dubbiosi molti esperti che professano cautela sulla reale accuratezza di questo tipo di test, che non sarebbe stata ancora sufficientemente provata.

Il BinaxNOW - scrive ad esempio il New York Times - costa cinque dollari (4,54 franchi) e funziona come il test della gravidanza. Controlla la presenza di una proteina prodotta dal coronavirus.

In Florida - Giunto al comizio elettorale a Sanford, in Florida, davanti ai suoi sostenitori in visibilio Trump ha mostrato tutto il suo entusiasmo e celebrato il test negativo. «Sono immune ora. Mi sento forte. Vi bacerò tutti, bacerò le belle donne e tutti, un bacio grande e grosso».

Il suo popolo lo ha ripagato cantando in coro «Four more years!» (altri quattro anni alla Casa Bianca!).

Joe Biden - «Donald Trump è un irresponsabile. Ha mentito, non ha detto la verità sulla pandemia e non ha un piano per combatterla». Questo è invece l'attacco di Joe Biden intervenuto in Ohio in un evento elettorale ben diverso dal comizio affollatissimo del presidente in Florida.

«Il mio piano - ha detto il candidato democratico alla Casa Bianca - è test, tracciamento, mascherine, non politicizzare la corsa al vaccino, distribuirlo in maniera sicura ed equa».

Partecipazione - Nel frattempo, oltre dieci milioni di cittadini statunitensi hanno già votato per le presidenziali, un record a 21 giorni dalle elezioni. È quanto emerge dai dati dell'università della Florida, che monitora l'andamento del voto anticipato attraverso lo Us Election Project.

Nel 2016, a tre settimane dal giorno dell'elezione, i voti espressi erano molti di meno. L'impennata di quest'anno si spiega soprattutto con il boom del voto per posta, con molti elettori che in tempi di pandemia lo hanno preferito piuttosto che recarsi alle urne il 3 novembre.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 4 mesi fa su tio
Simpatico ma io preferisco che manda la moglie Melania a darmi il bacio.
cle72 4 mesi fa su tio
Non avendo mai contratto il virus normale. Questo sputa sui morti e su chi lo sta combattendo veramente. Una farsa di uomo!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-02-25 23:28:39 | 91.208.130.87