Depositphotos
GIAPPONE
18.07.2020 - 08:010

A Halloween, non prendete le caramelle dai membri Yakuza

La polizia, preoccupata da una guerra territoriale, vuole interrompere un'insolita tradizione

KOBE - La polizia giapponese sta pianificando di privare i bambini di Kobe del classico "dolcetto o scherzetto" questo Halloween, ma solo perché i dolci provengono dai membri della più grande organizzazione mafiosa del paese, la Yakuza.

Lo riporta l'Asahi Shimbun. I membri della gang Yamaguchi-gumi, con sede nella città portuale di Kobe, distribuiscono infatti dolci e caramelle ai bambini locali ad Halloween quasi tutti gli anni dal 2013.

Ma la polizia locale è ora preoccupata per una possibile guerra territoriale, in quanto è accesissima la rivalità con la gang chiamata Kobe Yamaguchi-gumi, scissasi dalla stessa Yamaguchi-gumi nel 2015. Perciò le autorità stanno preparando un disegno di legge all'assemblea della prefettura che, se approvato, proibirebbe ai membri Yakuza di donare soldi e regali ai minori di 18 anni.

L'obbiettivo è impedire, per motivi di sicurezza pubblica, lo svolgersi dell'evento. Nel frattempo, la polizia ha invitato bambini e genitori a evitare gli eventi legati alla Yakuza.

Si pensa inoltre che l'evento sia un tentativo da parte dell'organizzazione di migliorare la propria immagine nella comunità, in risposta a leggi anti-gang più severe e alle preoccupazioni legate alla spaccatura all'interno delle proprie fila.

Come altre organizzazioni malavitose giapponesi, la Yamaguchi-gumi, che una volta rappresentava circa la metà dei membri della Yakuza e che vantava un patrimonio stimato di circa 6,6 miliardi di dollari, si trova in un punto critico della propria storia.

Secondo l'agenzia di polizia nazionale, nel 2019 il numero totale di membri delle bande è calato di ulteriori 2'300 unità, fino a raggiungere il minimo storico di 28'200. Principalmente a causa dei provvedimenti repressivi della polizia e delle leggi più severe, che rendono sempre più difficile generare fondi sufficienti per pagare i membri.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-31 13:34:38 | 91.208.130.87