Immobili
Veicoli
La pandemia è iniziata «tra il 6 ottobre e l'11 dicembre»

MONDOLa pandemia è iniziata «tra il 6 ottobre e l'11 dicembre»

07.05.20 - 11:38
È quanto suggerisce uno studio dell'University College di Londra, basato su oltre 7'600 campioni di virus
keystone-sda.ch (ALEX PLAVEVSKI)
La pandemia è iniziata «tra il 6 ottobre e l'11 dicembre»
È quanto suggerisce uno studio dell'University College di Londra, basato su oltre 7'600 campioni di virus
Secondo i ricercatori londinesi, i risultati indicano che tutte le mutazioni del nuovo coronavirus «condividono un antenato comune» alla fine del 2019.

LONDRA - Il nuovo coronavirus avrebbe fatto il salto tra animale e uomo prima di quanto ipotizzato fino ad ora. Il primo contagio umano - secondo un recente studio condotto dall’University College di Londra, che sarà pubblicato sulla rivista scientifica Infection, Genetics and Evolution - potrebbe risalire agli inizi del mese di ottobre.

Il Sars-CoV2 è stato ufficialmente identificato alla fine di dicembre in Cina. Pochi giorni fa, in Francia è stato confermato un primo caso di contagio risalente al 27 dicembre dello scorso anno, non direttamente legato alla Cina. E le lancette dell’orologio continuano a scorrere a ritroso.

Le ricostruzioni filogenetiche «stimano che la pandemia sia iniziata ad un certo punto tra il 6 di ottobre e l’11 di dicembre del 2019, che corrisponde al periodo in cui il patogeno ha fatto il salto negli esseri umani», scrivono i ricercatori londinesi, che basano i propri risultati sull’analisi di oltre 7’600 virus provenienti da pazienti di tutto il mondo.

Un «antenato comune» a fine 2019 - Il coronavirus ha subito diverse mutazioni in questi mesi. Mutazioni che sono, come di consueto, tuttora in corso. «Questa diversità genetica» rilevata in diversi paesi «indica che a livello locale ogni epidemia è stata alimentata da un ampio numero di vettori indipendenti del virus».

Nel caso del Regno Unito, il patogeno sfoggia un grado di diversità pari a quello rilevato a livello mondiale. E questo accade anche in altri paesi, suggerendo che l’accesso del virus è avvenuto tramite diversi ospiti e non da un unico paziente zero. Ne consegue che «la trasmissione globale del Covid-19 è probabilmente iniziata già nelle prime fasi della pandemia». Quindi ben prima dei casi inizialmente rilevati entro i confini cinesi.

I risultati dello studio indicano che tutte le mutazioni del nuovo coronavirus «condividono un antenato comune», situato temporalmente «alla fine del 2019». E anche questo fattore contribuisce a dare peso alla tesi degli scienziati londinesi, in quanto esclude che il virus possa aver circolato troppo a lungo sotto traccia prima di essere scoperto.

COMMENTI
 
F/A-18 2 anni fa su tio
Quanta gente si meraviglia di ammalarsi ogni tanto, eppure ammalarsi ogni tanto dovrebbe essere una cosa normale. Beh, hanno fatto le prove generali su quanto la gente sia manipolabile e debole, devo dire che non ne siamo usciti bene, mi vengono in mente gli ebrei ai tempi del nazismo, si sono fatti prendere, deportare ed uccidere senza nessuna resistenza. Forse ci manca qualcosa, adesso vedremo coi vaccini, vaccinazioni di massa obbligatorie o quasi, tracci abilità, controllo sistematico di quello che dici, comperi, orari, luoghi, frequentazioni, conto in banca, articoli comprati, letture, tutto.
Lore62 2 anni fa su tio
...è così che si controllano le masse, poi il bello è che il "grande fratello" è la maggioranza della popolazione che lo VUOLE, per la sicurezza... XD
Marta 2 anni fa su tio
anch' io quasi l'identica cosa: tra ottobre e novembre strani e forti mal di testa e in seguito una bronchite trascinata fino a quasi fine anno... da anni non avevo nulla.. come mai??
Milite Ignoto 2 anni fa su tio
Cavolo interessante.....
negang 2 anni fa su tio
Puo' essere perché' io che non becco quasi mai anche l'annuale influenza a ottobre l'ho avuta e ancora oggi ho dei fastidi respiratori. Quando sarà' passato tutto andrò' a farmi vedere perché' la cosa e' molto strana . Un mio vicino di casa idem .
pillola rossa 2 anni fa su tio
Ma va?
Gus 2 anni fa su tio
Ecco la trasparenza degli stati di sinistra! Votate sinistra
sedelin 2 anni fa su tio
serve a qualcosa stabilire una data precisa?
miba 2 anni fa su tio
Ciao sedelin. Sì, ai media. Altrimenti ora che è passato il periodo delle notizie bomba e dei titoli ad effetto cosa avrebbero ancora da scrivere sul covid19?
pillola rossa 2 anni fa su tio
Serve a giustificare l'inutilità del lock down
lollo68 2 anni fa su tio
Giusto! Basterebbe fare i test sierologici a chi ha avuto i sintomi già l'anno scorso. Ci potrebbero essere già diversi casi fra chi ha commentato.
Mat78 2 anni fa su tio
Io a novembre ho fatto una bruttissima influenza...ho tossito per 2 mesi...
Milite Ignoto 2 anni fa su tio
Cavolo
NOTIZIE PIÙ LETTE