Immobili
Veicoli
Keystone
Una via di Wuhan, in Cina, il 6 aprile 2020.
CINA
06.04.2020 - 18:350

Nonostante gli avvertimenti, nel weekend città e luoghi turistici sono stati assaliti

L'intenzione della Cina di riprendere con calma non pare essere stata compresa bene

PECHINO - Alla faccia della riapertura lenta e graduale. Un gran numero di persone si è riversato durante il weekend nei luoghi turistici più popolari e nelle principali città della Cina, nonostante gli avvertimenti delle autorità sanitarie che il rischio rappresentato dalla pandemia di coronavirus è tutt'altro che passato.

Tra questi il parco di Huangshan, nella provincia di Anhui, dove sabato si sono ammassate migliaia di persone, desiderose di tornare all'aperto dopo mesi di lockdown e restrizioni di viaggio. Tale era la brama di farsi una gita nella popolare località, che le autorità hanno dovuto emettere l'avviso del raggiungimento della capacità giornaliera del parco (di 20'000 persone) già alle 07.48 del mattino. Lo ha confermato il media di Stato Global Times.

Nel frattempo a Shanghai il famoso lungomare del Bund era gremito di gente che faceva shopping e di turisti. Anche molti ristoranti della città, chiusi fino a pochi giorni fa, sono stati assaltati fino a richiedere prenotazioni per poter entrare. 

Anche a Pechino, i cittadini locali si sono riversati nei parchi e negli spazi aperti della città. Per non parlare di Wuhan, primo epicentro del Covid-19, che poco più di tre mesi dopo si ritrova a vivere un brusco ritorno alla normalità, che fino a poco tempo fa sembrava un miraggio. La gente è infatti uscita in massa per andare a fare shopping e passeggiare nelle vie della città.

Recentemente il Governo ha iniziato lentamente ad allentare le restrizioni. Gli esperti sanitari cinesi hanno però esortato tutti quanti a rimanere cauti e continuare a fare attenzione; secondo gli epidemiologi locali, la Cina non può ancora stare tranquilla con la pandemia che infuria a livello globale. Comunque, tale messaggio al momento non sembra essere passato.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ciapp 1 anno fa su tio
aspettiamoci il covit 20-21-22-...............................!!!!!!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-22 21:31:45 | 91.208.130.87