Immobili
Veicoli

MONDOCovid-19: in Spagna il bilancio si fa sempre più pesante

23.03.20 - 13:04
L'evoluzione del contagio a livello internazionale
keystone-sda.ch / STR (Jean-Francois Badias)
Fonte ATS ANS
Covid-19: in Spagna il bilancio si fa sempre più pesante
L'evoluzione del contagio a livello internazionale
Superati nel mondo i 350mila contagi. In Spagna si registrano oltre 2000 morti, con 462 vittime nelle ultime 24 ore.

BRUXELLES - Il numero di casi di coronavirus nel mondo ha superato quota 350 mila: lo riporta l'ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University, secondo cui le persone guarite sono ora 100'182. Per l'esattezza, i contagi hanno raggiunto le 350'536 unità. Finora i morti sono 15'328.

Salgono le vittime in Belgio - In Belgio salgono a 88 le vittime della pandemia di coronavirus. Tredici nuovi decessi sono stati registrati nelle ultime 24 ore, a cui si aggiungono 342 nuovi contagi. Il numero totale dei test positivi nel Paese sale così a 3'743, ma si tratta di una «sottostima, visto che testiamo solo le persone che presentano sintomi gravi», sottolineano i portavoce del centro di crisi federale. Finora sono stati effettuati circa 29mila test.

Detenuto positivo in California - Negli Stati Uniti è stato rilevato il primo caso di contagio fra i detenuti di un carcere della California. Secondo quanto riporta la Cnn, che cita il Dipartimento Penitenziario della California, si tratta di un detenuto nel carcere della Contea di Los Angeles: l'uomo è in isolamento dal 19 marzo e le sue condizioni sono stabili.

Negli Usa i casi positivi di coronavirus hanno superato quota 35mila, con almeno 471 morti. Sono i dati riferiti dalla Johns Hopkins University. Gli Stati Uniti restano il terzo Paese con il maggior numero di contagiati, dopo Cina e Italia.

Nove gli Stati Usa che hanno ordinato lo 'stay home', per un totale di circa 100 milioni di abitanti, quasi un americano su tre.

Grande Fratello russo - In Russia il premier Mikhail Mishustin ha incaricato il ministero delle Comunicazioni di creare un sistema che traccerà i contatti con i pazienti affetti da coronavirus utilizzando i dati di geolocalizzazione dei telefoni cellulari di cui dispongono gli operatori di telefonia mobile. Lo dichiara il sito web del governo. I russi riceveranno la segnalazione di essere stati in contatto con un paziente affetto da coronavirus, nonché un avvertimento sulla necessità di autoisolamento. Il ministero deve presentare proposte per lo sviluppo del sistema entro il 27 marzo.

Putin a Valday e il vaccino - «Vladimir Putin ha lasciato Mosca con la sua famiglia: lavorerà nella residenza di Valday, poiché lì il rischio di contrarre il coronavirus è minore. È una precauzione ragionevole. La domanda è: come fa ad avere la coscienza di continuare a trascinare tutti gli anziani al voto idiota del 22 aprile?». Lo scrive su Twitter l'oppositore Alexei Navalny.

Nel frattempo il vaccino contro il coronavirus sviluppato dall'Agenzia Biomedica Federale Russa (FMBA) ha superato la prima fase di sviluppo e i suoi test dovrebbero terminare a luglio. Lo ha detto il capo dell'Agenzia Veronika Skvortsova, aggiungendo che il vaccino dovrebbe essere pronto in 11 mesi. Lo riporta l'agenzia Tass.

Deutsche Bank "chiude" e Merkel lavora da casa - In Germania, Deutsche Bank ha annunciato la chiusura di oltre 200 delle sue filiali per arginare la diffusione del coronavirus. La notizia, riferita dalla Dpa, è stata resa nota dallo stesso istituto.

Nel frattempo, Angela Merkel è in quarantena (per essere stata a contatto con un medico testato positivo) e lavora da casa. «La cancelliera sta bene», ha detto il vicecancelliere Olaf Scholz a Berlino, in conferenza stampa. «Oggi abbiamo lavorato con lei per video-conferenza in seduta di gabinetto», ha spiegato Scholz.

Il pesante bilancio spagnolo - In Spagna il numero di contagi e vittime dell'epidemia è nuovamente cresciuto. Secondo l'ultimo bilancio sono almeno 33'089 in totale i casi positivi, dei quali 2'355 in terapia intensiva. I morti sono 2'182, con un incremento di 462 vittime nelle ultime 24 ore.

Crematorio in tilt - In Italia, in attesa delle cifre di oggi che si spera possano confermare il rallentamento rilevato negli ultimi giorni, la situazione rimane molto pesante. Il forno crematorio del cimitero di Piacenza è in tilt e un centinaio di bare sono state accatastate nella "sala del congedo". Lo spiega il quotidiano Libertà. I decessi a Piacenza, dall'inizio dell'emergenza coronavirus sono 314 ma il forno alla sua massima capacità può occuparsi al massimo di 12-13 cremazioni al giorno, mentre i feretri che arrivano quotidianamente sono 20-25.

Ritmo crescente in Brasile - Il tasso di diffusione del nuovo coronavirus in Brasile sta accelerando, già domani il bilancio dei casi potrebbe superare quota 3'000 rispetto agli oltre 1'600 odierni e la tendenza è che raddoppi ogni 54 ore e 43 minuti: lo sostiene uno studio dell'Osservatorio Covid-19 BR, di cui fanno parte sette università, che analizza le statistiche della pandemia nel Paese.

Corsie verdi per le merci -  Visto l'impatto delle misure nazionali per far fronte al coronavirus sui trasporti in Ue, la Commissione europea ha pubblicato linee guida per l'istituzione di corsie verdi o preferenziali per la circolazione delle merci. L'obiettivo è garantire il passaggio delle merci alla frontiera in 15 minuti al massimo; corsie aperte al trasporto di tutte le merci; la sospensione delle restrizioni dei governi nazionali per i trasporti; e la riduzione delle formalità amministrative per i lavoratori dei trasporti di tutte le nazionalità. «Questo week-end ci sono state file fino a 40 chilometri» ad alcuni confini per il passaggio dei camion, «con code di 18 ore», ha detto la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, annunciando la pubblicazione delle linee guida in un videomessaggio su Twitter. «È importante che in questo momento di crisi l'accesso alle merci sia assicurato, e che le medicine e l'equipaggiamento medico raggiungano gli ospedali», ha detto la presidente.

NOTIZIE PIÙ LETTE