Keystone - foto d'archivio
STATI UNITI
02.03.2020 - 23:380

Greta abusata sugli adesivi, è bufera sull'azienda canadese

La X-Site nella bufera per un'idea che ha fatto subito indignare il web.

La 17enne su Twitter: «Stanno cominciando a diventare sempre più disperati... Questo dimostra solo che stiamo vincendo».

WASHINGTON - Ritratta di spalle e nuda. È in questo modo che la compagnia petrolifera del Canada X-Site ha rappresentato Greta Thunberg in alcuni adesivi consegnati ai dipendenti. Il messaggio è ancora più raccapricciante. C'è infatti un uomo che abusa di lei tenendola per le trecce.

Una campagna contro Greta che è stata denunciata da Michelle Narang, una donna che lavora nel campo delle estrazioni di petrolio. Incalzato sull'incitamento allo stupro di una minorenne, il direttore generale - secondo quanto riferisce HuffPost Canada - avrebbe risposto che «Greta non è una bambina, ha 17 anni». Ma avrebbe aggiunto di essere estraneo alla questione.

Sul web è stata espressa indignazione da tutto il mondo. La stessa diciassettenne che si batte per l'ambiente ha commentato la vicenda su Twitter: «Stanno cominciando a diventare sempre e sempre più disperati... Questo dimostra solo che stiamo vincendo».

Sul sito di X-Site è comparso un messaggio di scuse per «una leggerezza», con la promessa che il materiale che raffigura Greta Thunberg «verrà distrutto».

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-09 08:38:17 | 91.208.130.87