GERMANIA
21.07.2015 - 14:500
Aggiornamento : 23.09.2019 - 14:04

Non solo la birra fa venire la pancia

Anche gli astemi possono incorrere nel rischio di avere la pancia da birra. Come? Consumando soja

sondaggio chiuso

BERLINO - Uomo di panza uomo di sostanza? Chissà... Quel che è certo è che uno su tre ha la cosiddetta pancia da birra. Per capire quanto sia diffuso il fenomeno basta un esempio: il Manchester United ha introdotto di recente la vendita di magliette con taglia XXXXXL nei suoi fanshop. Una decisione, quella dei "Diavoli Rossi", che ha suscitato l'ilarità dei tifosi delle squadre avversarie. Ma, come scrive il die Welt nella sua versione online, sul tema non c'è nulla da ridere.

"La cosiddetta pancia da birra rappresenta un pericolo per la salute", ha dichiarato Erik Frank, personal trainer ed esperto di alimentazione. "Il grasso si accumula nelle cavità addominali e si deposita negli organi", ha continuato Frank, aggiungendo che il cosiddetto "grasso viscerale" può provocare seri danni organici. E la problematica non riguarda soltanto gli uomini, ma anche il gentil sesso.

Chi vuole combattere la pancia gonfia deve dapprima sapere le cause. A rischio "panza" non sono soltanto i forti bevitori di birra, ma anche chi consuma prodotti a base di soja. "La soja è di solito bandita nelle palestre perché stimola la produzione di estrogeni e ciò favorisce la formazione del grasso", ha continuato Frank, aggiungendo che vale per le pietanze zuccherate e contenenti carboidrati.

Per la lotta contro la pancia di birra si necessitano costanza e autodisciplina. Non basta smettere di bere birra per tornare piatti e dire addio al pancione. L'alimentazione, per esempio, deve essere il più possibile equilibrata e naturale. La battaglia è dura ed è fondamentale il movimento fisico, dallo jogging all'andare in bicicletta. Chi crede che bastino degli esercizi fisici concentrati unicamente sul ventre sbaglia. "In questo modo non si bruciano i grassi, se non in maniera limitatissima", ha riferito Worms.



Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-14 08:10:11 | 91.208.130.86