LOCARNO"Perle ai porci", uno spettacolo generoso

19.01.23 - 13:00
La stagione di Cambusa Teatro parte sabato 21 alle 20.30 con il monologo brillante di Paolo Faroni
MAURIZIO BALZARINI
"Perle ai porci", uno spettacolo generoso
La stagione di Cambusa Teatro parte sabato 21 alle 20.30 con il monologo brillante di Paolo Faroni

LOCARNO - Sabato 21 gennaio ore 20.30 parte la stagione teatrale di Cambusa Teatro, realtà presente all'interno di Spazio Elle a Locarno.

Si parte con "Perle ai porci", uno spettacolo generoso di e con Paolo Faroni.  

Come il filo nascosto che tiene assieme una collana di perle, così ironia e sarcasmo uniscono le pillole auto-conclusive di questo monologo brillante. Una digressione fra economia e politica, famiglia e religione, società e costume, ma anche considerazioni private e scampoli di autobiografia. Una satira che gioca su più livelli: talvolta sottolineando le assurdità già presenti nella realtà, come il bambino di Andersen che rivela la nudità del re, talvolta sovvertendone i canoni per fare venire alla luce contraddizioni ai limiti del ridicolo. L’intento primario è quello di far crollare il muro d’ipocrisia intorno al quale ci nascondiamo, colpevole dell’impoverimento di questo genere.

Cosa vuol dire oggi essere comico? A causa dei media vecchi e nuovi, cedendo alla visione semplicistica che la televisione e internet hanno diffuso, nel tempo abbiamo abdicato alla comicità in teatro. Data per spacciata, gli stessi attori e autori l’hanno confinata alla mera improvvisazione. Si può produrre ancora una comicità sufficientemente intelligente da lasciare interrogativi e riflessioni al pubblico? Una comicità che nasconda pensieri acuti capaci di resistere nella mente e nel cuore dello spettatore cosicché lo spettacolo non sia soltanto intrattenimento? Se le perle sono le pillole...i porci, chi sono?!

Assistente alla regia è Elisabetta Misasi, supervisione ai testi di Massimo Canepa, una produzione Busclint - in collaborazione con MiBACT - Regione Umbria – CURA – URA – Centro Teatrale Umbro.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE