Immobili
Veicoli

CANTONE«Urge un sostegno in favore degli apprendisti»

25.04.20 - 17:11
Il Gruppo PPD+GG lancia l'allarme e con una mozione chiede d'intervenire.
Claudio Isabella
«Urge un sostegno in favore degli apprendisti»
Il Gruppo PPD+GG lancia l'allarme e con una mozione chiede d'intervenire.
Il rischio reale è che molti giovani non abbiano un posto di lavoro per iniziare la formazione

BELLINZONA - L'attuale situazione legata alla pandemia Covid-19 ha portato a un generale rallentamento dell'economia, influendo in modo importante anche sulla formazione professionale degli apprendisti.

In questo momento le aziende sono impegnate a gestire la crisi e di conseguenza hanno meno tempo e risorse economiche da dedicare alla formazione degli apprendisti. Ciò inevitabilmente porterà ad una forte riduzione dei posti di tirocinio messi a disposizione delle persone in formazione. Il rischio reale è che molti giovani non abbiano un posto di lavoro per iniziare la formazione nel prossimo anno scolastico e anche negli anni a venire.

Inoltre, anche coloro che stanno già facendo un apprendistato si potrebbero trovare confrontati con alcune problematiche: al momento, ad esempio, molti sono a regime di lavoro ridotto e non vanno a scuola. Ciò comporterà la perdita di alcune competenze.

Viste le premesse, Claudio Isabella e Alessio Ghisla a nome del Gruppo PPD+GG hanno deciso di presentare una mozione in cui avanzano alcune proposte: «Riteniamo fondamentale individuare misure straordinarie e urgenti in favore degli apprendisti».

In particolare nell'atto parlamentare si chiede: 

    1. di stanziare un credito per i prossimi anni, per sostenere le attività economiche che hanno in formazione apprendisti/stagisti
    2. di favorire gli apprendisti residenti in maniera di evitare troppa dipendenza dall'estero.
    3. che il Cantone assuma in proprio un numero maggiore di apprendisti (anche chi è al 2°, 3° o 4° anno), oltre a quelli che già ha in formazione, per permetter loro di concludere l'apprendistato.
    4. di prolungare i termini per l'iscrizione alle scuole secondarie (Liceo, Commercio, Arti e mestieri, SSPSS, ecc.), così da concedere un tempo maggiore per eventualmente intraprendere un percorso alternativo qualora vi fosse difficoltà nel trovare un contratto di tirocinio. Parallelamente si chiede di tener conto di un possibile aumento del numero di classi nelle Scuole a tempo pieno.
    5. di dare la possibilità a coloro che non trovano un contratto di tirocinio a causa della pandemia, di poter accedere ad un “percorso alternativo” specialmente costituito così da ricevere comunque una formazione valida per gli anni successivi.
    6. di creare incentivi ad hoc per favorire le aziende formatrici e per coloro che una volta terminata la formazione decideranno di assumere l’apprendista formato “in casa”.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO