screenshot Google maps © 2019 Google
ULTIME NOTIZIE Ticino
BELLINZONA
1 ora
Il compito sul seno: «Ecco come è andata»
L'insegnante 60enne licenziato a Bellinzona racconta la sua versione dei fatti. E punta il dito contro il Decs
LUGANO
2 ore
Ad Agno qualcuno vola ancora
In mezzo alla crisi dello scalo, la compagnia Silver Air batte un colpo. «I nostri voli sono garantiti»
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
«50 franchi per il Pronto Soccorso? Una misura anti-sociale»
Il Partito Comunista condanna la decisione del Nazionale e chiede ai "senatori" di opporsi
GRAVESANO
4 ore
Ars Medica non è sotto inchiesta
La presa di posizione della clinica, sul caso delle "operazioni fasulle". «Non siamo oggetto di procedimenti penali»
MENDRISIO
4 ore
Caos viario, l’SOS di cinque sindaci: «Siamo al limite della sopportazione»
L’appello lanciato dai sindaci del distretto ai colleghi del Luganese: «Ancora molto può essere fatto sul vostro territorio contro i posteggi selvaggi e per promuovere la mobilità aziendale»
LUGANO
4 ore
Arriva la tassa sul sacco: tutto quello che dovete sapere
Il prezzo dei sacchi. Le novità degli ecocentri. Quelli che il sacco possono averlo a un prezzo agevolato. Lugano si prepara alla rivoluzione dei rifiuti.
FOTO E VIDEO
AROGNO
4 ore
Cade per 20 metri e si ferisce gravemente
Un uomo di 82 anni è stato vittima di un serio infortunio mentre stava effettuando dei lavori di disboscamento in zona Devoggio ad Arogno
BREGGIA
4 ore
Dopo 20 giorni l'acqua torna potabile
A Cabbio e Muggio l'acqua è rimasta troppo torbida per settimane. Ma in attesa del rinnovamento degli impianti il Comune ha le mani legate
CANTONE
4 ore
Shopping natalizio senz'auto nel Malcantone
L’iniziativa si allaccia a quella promossa dalla città di Lugano per il proprio territorio, e prevede l’ampliamento dell’utilizzo dei mezzi pubblici gratuitamente
FOTO
POSCHIAVO (GR)
5 ore
Fuori strada e giù dalla scarpata per 200 metri
L'incidente è avvenuto mercoledì sera sulla strada principale del Bernina
CANTONE
5 ore
L'Ambasciatore tedesco a Palazzo delle Orsoline
Norbert Riedel e Christian Vitta hanno discusso di alcuni argomenti di attualità e valutato lo stato delle relazioni politiche e commerciali tra Ticino e Germania
LUGANO / BERNA
5 ore
Il caso Jelassi finisce sul tavolo del Consiglio federale
Lorenzo Quadri ha interpellato il Governo chiedendo chiarimenti sulla vicenda dell'imam di Viganello
CAPRIASCA
6 ore
In Capriasca una nuova sezione UDC
L'assemblea costitutiva ha avuto luogo ieri sera
CANTONE
6 ore
Valichi e criminalità: Berna ha fretta
Il Consiglio nazionale si chinerà a breve sul problema dei malviventi "transfrontalieri". L'UDC «preoccupata»
CANTONE
6 ore
Brindisi natalizi, serve un passaggio?
I volontari di Nez Rouge saranno attivi tutti i weekend da ora a San Silvestro. Ecco come raggiungerli
CANTONE / SVIZZERA
7 ore
«Ai cantoni la possibilità di fissare salari economici»
Greta Gysin chiede alla Confederazione di lasciare ai cantoni la libertà di legiferare affinché si possa intervenire e fermare la spirale al ribasso dei salari
BELLINZONA
8 ore
Neofite invasive nella capitale: «Che intenzioni ha il Municipio?»
Henrik Bang interroga l’esecutivo sulla gestione all’interno dei quartieri di Bellinzona
BIASCA
8 ore
Biasca «più ecologica e accessibile»
Il PPD ha presentato tre interpellanze in Consiglio comunale
LUGANO
29.11.2019 - 12:150
Aggiornamento : 17:11

Il deposito delle ARL ad Artisa? «È speculazione immobiliare»

Una mozione socialista chiede al Consiglio di Stato di inserire il sedime in una zona per scopi pubblici, ma anche di sostituire il CdA di ARL

LUGANO - Le autolinee regionali luganesi (ARL) hanno siglato un diritto di compera con Artisa per lo stabile adibito alla manutenzione dei bus in via La Santa a Viganello. La notizia è stata anticipata qualche giorno fa dal CdT, e qualcuno ha voluto correre subito ai ripari. È il gruppo socialista, che ha inoltrato una mozione al Consiglio di Stato.

I socialisti parlano di «speculazione immobiliare» e chiedono al Governo di «bloccare immediatamente» tutto, in quanto «l’edificio di inizio ‘900 è bellissimo e si presta a una ristrutturazione».

Lo stabile non ha rilevanza architettonica che ne impedisca la demolizione. Ma viene menzionato nell’inventario federale degli insediamenti svizzeri da proteggere «per il volume, le forme e i dettagli particolarmente rappresentativi dell’edificazione di tipo industriale degli inizi del XX secolo per l’unicità del genere in quel contesto». 

Il gruppo Ps domanda pertanto al Consiglio di Stato di emanare le misure provvisionali previste in caso di beni degni di protezione e di inserire il sedime in una zona per scopi pubblici. L’idea è che, dopo una ristrutturazione, l’edificio possa accogliere residenze per studenti e strutture culturali e di svago, considerata la vicinanza del campus Usi-Supsi di Viganello.

Ghisletta, Biscossa, Buri, Durisch, Corti, La Mantia, Lepori, Lurati Grassi, Pugno Ghirlanda, Riget, Sirica e Storni chiedono anche al Governo di convocare un’assemblea generale degli azionisti ARL in cui discutere l’annullamento del diritto di compera e pure la vendita all’ente pubblico. Ma non si fermano qui. «I membri del CdA di ARL» dovrebbero essere «sostituiti con persone in grado di avere una visione non speculativa e attenta agli interessi della comunità».

Raccolta firme - Giovanni Albertini ha lanciato la petizione diretta a Municipio di Lugano "Salviamo il deposito ARL a Viganello e rivalorizziamolo!".

L'interrogazione al Municipio - Il diritto di compera siglato tra ARL e Artisa è finito anche sul tavolo del Municipio, con un'interrogazione che ha Carlo Zoppi come primo firmatario. Sette le domande poste all'Esecutivo luganese, che riportiamo di seguito.

1) Il terreno è stato dapprima offerto alla città? Se sì che risposta ha dato il Municipio all’offerta e dopo quale riflessione?
2) È già stato concluso l’iter di approvazione della variante per i beni culturali passata in consiglio comunale 7 anni orsono?
3) Non sarebbe il caso d’istituire delle zone di pianificazione per proteggere comparti sensibili e edifici meritevoli, facendo una seconda lista di beni culturali da proteggere e non lasciarli nelle mani della speculazione?
4) Non ritiene il Municipio che lo spazio potrebbe essere recuperato e riutilizzato a favore della comunità e delle associazioni piuttosto che lasciarlo in mano della speculazione?
5) Nell'ambito delle procedure amministrative inerenti alle domande di costruzione, al fine di determinare se il progetto ottempera il mandato dell'articolo 104 cpv 2 della Legge sullo sviluppo territoriale, ossia per giudicare se il medesimo si inserisca in modo "ordinato e armonioso" nel paesaggio, da parte dell’amministrazione viene in che modo viene utilizzato l'inventario ISOS e in che modo vengono tutelati i beni elencati?
6) La scheda di Piano direttore P10 definisce gli obbiettivi in materia di paesaggio e in particolare presenta in allegato tutti gli oggetti ISOS, elencati gerarchicamente in insediamenti di valore nazionale, regionale/cantonale, locale, può il Municipio informare il Consiglio comunale su quali insediamenti del Comune di Lugano sono elencati e con quale valenza?
7) La dottrina e la giurisprudenza hanno ribadito che le tutele consigliate dall'ISOS non possono essere direttamente applicate nei confronti dei privati, fintanto che l'ISOS stesso non sia stato integrato nel PR. Visto che questa necessità è insita nella scheda P10 del PD e ricordato che l'ISOS per il cantone Ticino è stato pubblicato nel 2009, quali passi ha intrapreso il Municipio per ottemperare a questo obbligo, fondamentale per la qualità del nostro paesaggio?

Commenti
 
nordico 5 gior fa su tio
Il deposito ARL non è certamente un gioiello da salvaguardare, e il costruendo stabile permetterebbe di allargare il marciapiede che ora è miserino. C'è solo da sperare che l'architettura del nuovo sia otticamente appagante e non solo quella di un casermone.
Lucadue 6 gior fa su tio
Viganello non ha mai avuto una Piazza, si potrebbe farne una lì !!
GI 6 gior fa su tio
della serie: fate come dico, ma non fate quel che faccio !
F/A-18 6 gior fa su tio
@GI Oltretutto svaluta il parco immobiliare di tutti creando svalutazione. Chi ha comperato un'appartamento da 1 milione tra dieci anni si ritroverà con un'oggetto da 800'000.- Oltretutto i soldi che gestisce pare siano delle cassapensioni di cui gli utili sono segreti e dovrebbero invece servire ad abbassare i premi di tutti.
Rossosenzabraghe 6 gior fa su tio
@GI Ma cosa sparate a zero che non sapete neanche i contenuti di questo nuovo progetto.. e poi cosa volete fare camere per studenti dentro nel magazzino dei bus..ridicoli certi commenti frutto di frustrazione e idee retrogradi di stampo comunista
Rossosenzabraghe 6 gior fa su tio
@F/A-18 F18 se non volevi rischiare potevi semplicemente affitare no? Sai che la Svizzera è il primo paese per tasso di affitti rispetto ad acquisti in tutta Europa quindi di cosa parli ??
Axel12 6 gior fa su tio
E poi il Sig. Artioli ha la faccia i tolla di scrivere un libro (Meno Trenta) in cui da consigli di come migliorare la città di Lugano, mammai mia che ipocrita!
Rossosenzabraghe 6 gior fa su tio
@Axel12 Ciao Axel12, una curiosità, il libro di cui parli l’hai letto almeno? Anche se a giudicare da come scrivi in italiano non sembra. In ogni caso non mi pare che da consigli, bensì racconta una verità.
Axel12 6 gior fa su tio
@Rossosenzabraghe Da ciò che ha scritto si potrebbe dedurre che per saper scrivere bene in italiano bisogna leggere il libro del Sig. Artioli, bene posso bruciare la mia biblioteca e comprare subito Meno trenta allora!!! Il libro in questione non l'ho letto ma è stato presentato dai vari media per cui ci si è potuti fare un idea del contenuto. Poi se pensi che salvaguardare edifici storici che creano identità in un quartiere sia roba da comunisti beh allora diventa difficile intavolare una discussione con te. Buona serata.
ctu67 6 gior fa su tio
non di interesse architettonico ... già sentita da un vecchio monarca luganese !!!
F/A-18 6 gior fa su tio
Artisa creatore di palazzi tristi e speculativi, casermoni anonimi. Tanto poi Artioli se ne va a vivere in una bella villa antica in zona pedonale , così facendo fa vedere la sua coerenza e dimostra che non crede in quello che fa.
Rossosenzabraghe 6 gior fa su tio
@F/A-18 Caro F/A18, forse non hai capito che il concetto di Artioli è costruire per dare accesso a tutti o cmq per il popolo di ceto medio, se dovesse costruire gli stessi stabili di dove puo permettersi di vivere (grazie a il lavoro che fa ogni giorno), allora ci sarebbe ancora da ridere e chissà in che maniera :O. È proprio vero che a voi invidiosi non vi va mai bene niente, ma ormai si sa, l’invidia non ha prezzo!!!!!!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-05 20:49:05 | 91.208.130.85