ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
9 ore
In bici al lavoro: «Un pieno di benzina adesso mi dura 4 mesi»
La proposta di Patrizia, che ha abbandonato l’auto per abbracciare il “bike to work”: «Sarebbe bello promuovere degli incentivi al chilometro». L'esperto: «Non dimentichiamoci della sicurezza»
LUGANO
11 ore
«Le Iene si sono introdotte in quel salone in modo vergognoso»
Un testimone racconta l'episodio verificatosi nella serata di giovedì da parte degli inviati di Italia 1. Tra scorrettezza e violazioni della privacy a gogo 
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
Sostegno a Carobbio, «senza disperdere voti»
Il PS ringrazia Greta Gysin che con la sua rinuncia concretizza l’appoggio unitario alla candidatura
CANTONE
12 ore
PS, Verdi e Mps pronti al referendum contro il credito per Lugano Airport
I partiti contrari al credito cantonale deciso dalla maggioranza della Commissione della gestione e delle finanze del Gran Consiglio
CANTONE
12 ore
Airolo-Pesciüm, cala il sipario su un'ottima stagione estiva
La vendità delle stagionale "3in1" ha fatto segnare un incremento del 73% rispetto al 2018
LUGANO
13 ore
L'Ambasciatrice del Perù in visita a Palazzo Civico
Il Sindaco di Lugano Marco Borradori ha accolto oggi Ana Rosa Valdivieso Santa Maria
TORRICELLA-TAVERNE
13 ore
Una serata da ricordare per i neo-diciottenni del comune
Il Municipio di Torricella-Taverne ha festeggiato giovedì scorso i giovani nati nel 2001
SVIZZERA
13 ore
«In Ticino è stato fatto un buon lavoro»
Christoph Blocher ha commentato i risultati dell'ultima tornata elettorale. A livello nazionale l'arretramento dell'Udc è meno negativo di quanto temesse
LUGANO
14 ore
Caos all'inaugurazione del salone: arrivano Le Iene e la polizia
Storie di ex mogli che sostengono di essere state raggirate. La vicenda riguarda un noto parrucchiere. Grande scompiglio creato dagli inviati della trasmissione italiana
FOTO
MENDRISIO
14 ore
Una raccolta fondi per sistemare la chiesetta sul San Giorgio
L'edificio presenta vistose crepe e problemi strutturali. I lavori sono partiti nelle scorse settimane
COMANO
15 ore
Una miscela di gas esplosivo per forzare il bancomat
Gli autori del tentato furto della scorsa notte sono tuttora in fuga. Le ricerche sono in corso
BELLINZONA
16 ore
Tornano “Sapori e Saperi” e i gustosi prodotti ticinesi
È giunta alla diciottesima edizione la più importante vetrina del settore che riunisce sotto lo stesso tetto le specialità più rappresentative del nostro territorio
VIDEO
CANTONE
16 ore
Le forti piogge sono finite, ma la Maggia è ancora carica
Dopo l’allerta piena per i fiumi, ora tocca ai laghi. Aumenta a vista d'occhio, in particolare, il livello del Verbano
BALERNA
16 ore
Nuova apicoltura africana in Venezuela
Padre Angelo Treccani ha iniziato una collaborazione con l’Associazione Acqua e Miele per produrre miele di qualità
MASSAGNO
17 ore
A Massagno sboccia l'Ottobre rosa
Il comune ha aderito all'iniziativa “1 tulipano per la VITA” a sostegno delle vittime del tumore al seno
LOCARNO
23.05.2017 - 10:040
Aggiornamento : 11:48

Droga, alcol e degrado in zona Castello: «Si introduca il divieto di bivaccare»

Mozione interpartitica inoltrata al Municipio per evitare il «pessimo biglietto da visita»

LOCARNO - La zona del Castello Visconteo di Locarno sarebbe fortemente degradata a causa di «drogati, ubriachi, casi sociali che passano le loro giornate bivaccando sui muretti del Castello e sulle rovine dell’antico porto situate sotto la Rotonda». L'allarme è lanciato da Aron D'Errico che, tramite una mozione interpartitica (sottoscritta anche da Mauro Belgeri, PPD/Marco Bosshardt, PLR), chiede al Municipio una reazione.

Secondo il consigliere comunale leghista, infatti, la situazione sarebbe degenerata a tal punto da far diventare la zona «insicura», oltre che «un pessimo biglietto da visita per i turisti».

Il Consigliere comunale cita solo alcune delle segnalazioni trovate in rete:«Mantenuti vari e sbandati si sono impossessati della zona, degradando un bel posto, lozzando ovunque» (commento dal web); «Sembra di stare in un piccolo Letten (quartiere Zurighese tristemente noto negli anni 80 per scene aperte di droga e degrado): ragazzi sbatacchiati sui muretti, completamente stonati o in procinto di farsi, ubriachi vari e/o diversi che stanno male, altri che litigano...» (commento dal web); «Gente che si fa canne sui muretti del Castello Visconteo, vomita nei prati dietro gli stessi, e fa pipì sugli stessi, o nel sottopasso della rotonda, tranquillamente davanti a tutti» (commento dal web).

Per D'Errico, insomma, si tratta di una situazione da non tollerare. Anche in vista dell’apertura del Palacinema e del rilancio turistico del Castello.

Da qui la richiesta di vietare il bivacco sulle rovine archeologiche (muretti e resti del porto antico sotto la Rotonda) e nell’area del Castello Visconteo. «Sul modello delle città turistiche che proteggono il loro patrimonio culturale attraverso ordinanze a tutela delle aree di pregio archeologico, storico e paesaggistico con multe e divieti di bivaccare», conclude.

Commenti
 
billirubina 2 anni fa su tio
basta con sto terrorismo, troppi immigrati e frontalierato
siska 2 anni fa su tio
Per me sono veri delinquenti quei vigliacchi vandali che hanno preso a sassate la facoltà di teologia, quelli sono pericolsi in quanto preferiscono agire a notte fonda. Invece le persone menzionate nell'articolo vivono la loro realtà e da qualche parte vanno pur lasciati e c'é chi li lascia lì in quanto se li sposti da lì devono pur andare di là o vogliamo una finta parvenza di buone e brave persone che prediligono la vigliaccheria come a Lugano o altrove?
sedelin 2 anni fa su tio
@siska potresti ospitarli a casa tua :-)
siska 2 anni fa su tio
@sedelin ;))))))
rosi 2 anni fa su tio
ci passo tutti i giorni ma non mi sembra una situazione di degrado.
geiger 2 anni fa su tio
@rosi ah no?... o apri gli occhi o cambi orari
sedelin 2 anni fa su tio
@rosi il degrado non é qualcosa di soggettivo.
Giovanii 2 anni fa su tio
@sedelin Patetici moralisti e "maleducati".,.$uç@
nicusloca 2 anni fa su tio
bisogna capire però la differenza tra fare cose illegali, e stare li a passare la pausa pranzo e rilassarsi..
sedelin 2 anni fa su tio
@nicusloca e lasciarci rifiuti vari...
tip75 2 anni fa su tio
sono anni che ci chiediamo come possa essere tollerato un simile degrado, oltre che indecente non è normale che si debba passare davanti a certi soggetti per andare a prendere l'auto: prima di multare li facciano sloggiare. Prima al parchetto e adesso li, aprite un foyer fuori dalla città e portateceli.
navy 2 anni fa su tio
Divieto di bivaccare? Multe a chi sporca lo spazio pubblico a modi Singapore! Ovvio che, se i maiali, sono in assistenza ci si auto multa. Ecco perché, certe situazioni, vanno affrontate con vero pragmatismo e non tanto per....... Il Ticino turistico (tanto per pensare ad un ambito ma il ragionamento vale a 360°) che tutti vogliono rafforzare, incrementare e consolidare non deve essere "solo" caro ma anche pulito.
geiger 2 anni fa su tio
ci sono soggetti noti, a carico dell'assistenza da sempre, che andrebbero rispediti al loro paese natio...
Zico 2 anni fa su tio
@geiger .. e non più fatti rientrare sul sacro suolo CH!
Hardy 2 anni fa su tio
@geiger Lì davanti al castello diversi di questi soggetti che bivaccano, sporcano e passano le giornate a far nulla a carico dell'assistenza (quindi anche con le MIE tasse, e io sono di origini straniere) sono cittadini svizzeri, nel senso di autoctoni. Su di loro come intende procedere? Andiamo a portargli magari una coperta così non prendono freddo?
sedelin 2 anni fa su tio
non é soltanto una questione di "biglietto da visita" all'avvicinarsi della stagione turistica, bensì e SOPRATTUTTO una questione di RISPETTO delle cose altrui.
miba 2 anni fa su tio
...ed inoltre si trova proprio sul tragitto pedonale tra l'autosilo di Piazza Castello e la Piazza Grande. Bravi! Una lungimiranza incredibile!
Giovanii 2 anni fa su tio
@miba E tu che ne sai cumpà ?! Ci sei stato pure tu qualche volta o l'hai visto da casa ?! Hahah?
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-23 05:57:47 | 91.208.130.89