Cerca e trova immobili
Alluvione nel Moesano: tutti gli ultimi aggiornamenti

LOSTALLO (GR)Alluvione nel Moesano: tutti gli ultimi aggiornamenti

22.06.24 - 09:13
Dopo una notte lunghissima ecco il primo bilancio delle autorità. È ufficiale: si cercano ancora tre persone disperse.
Tio.ch
Alluvione nel Moesano: tutti gli ultimi aggiornamenti
Dopo una notte lunghissima ecco il primo bilancio delle autorità. È ufficiale: si cercano ancora tre persone disperse.

LOSTALLO (GR) - Il nubifragio. L'esondazione della Moesa. Case e auto che vengono portate via. Poi la corsa contro il tempo. È stata una notte lunghissima quella tra venerdì e sabato in Mesolcina. Colpita in particolare la località di Sorte. La buona notizia è che nella notte sarebbe stata ritrovata una donna sotto le macerie. I dispersi restano dunque tre. Nella zona di Soazza invece quasi 200 metri di autostrada sono crollati.

Il ritrovo – Ore 9. Sala del Centro regionale dei servizi del Moesano. Presenti Nicola Giudicetti, sindaco di Lostallo, Marco Fioroni, capo della filiale bellinzonese dell'Ufficio federale delle strade, William Kloter, capo intervento della Polizia cantonale grigionese, Giovanni Cadlini, comandante del Corpo pompieri della Bassa Mesolcina e Sven Fehler, capo dell'Ufficio tecnico dei Grigioni.

La sopravvissuta – «Confermo che abbiamo trovato una donna e sta bene – spiega Kloter –. È stata ricoverata all'Ospedale di Lugano. Attualmente stiamo agendo con elicotteri e droni alla ricerca delle altre persone. In alcuni villaggi al momento continua a non esserci elettricità. Non sappiamo quando potrà tornare».

Il danno all'autostrada – Prende la parola Fioroni: «L'acqua e i detriti hanno eroso circa 200 metri dell'autostrada A13 tra Lostallo e Soazza. Ci stiamo organizzando per capire quali sono i danni subiti dal ponte, ma l'acqua è ancora tanta. Quindi è difficile. Si farà il possibile per permettere la mobilità».

Sorte la più colpita – «Abbiamo tutte le nostre frazioni colpite – sospira il sindaco Nicola Giudicetti –. A Lostallo questa notte abbiamo aperto la palestra per accogliere le persone evacuate oppure quelle ferme in autostrada. Per Lostallo e Cabbiolo sono abbastanza ottimista. Per Sorte invece la situazione è più complicata da ripristinare. È importante dire ai nostri cittadini che l'acqua fino a nuovo avviso non sarà potabile».

Primi allarmi venerdì alle 19 – Cadlini ripercorre la serata di ieri: «Abbiamo avuto i primi allarmi attorno alle 19. A poco a poco che il tempo passava abbiamo capito che il problema grosso era situato tra i Piani di Verdabbio e Lostallo. Noi pompieri abbiamo fatto circa 20 interventi finora con alcune evacuazioni nei punti più critici. Una cinquantina i militi impiegati».

Priorità – Nella regione sono attivi anche tanti volontari dell'ambulanza e della protezione civile. La priorità ora è ritrovare le tre persone (appartenenti a due nuclei famigliari differenti) che ancora mancano all'appello. «Continuiamo a cercarle. Non si molla», precisa Kloter.

Curiosi alla larga – Infine il monito di Decio Cavallini, vice sindaco di Roveredo. «Le strade devono rimanere libere per i mezzi di soccorso e di primo intervento. È inutile che la gente vada a curiosare. Per favore: state a casa e lasciate lavorare chi si sta occupando di questa vicenda. Grazie di cuore».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE