Cerca e trova immobili

CANTONEIl 19enne rimane dietro le sbarre

12.05.18 - 20:15
Il giudice dei provvedimenti coercitivi ha conferma l'arresto del ragazzo sospettato di voler compiere una strage alla Commercio. Mercoledì aveva acquistato 150 proiettili
Il 19enne rimane dietro le sbarre
Il giudice dei provvedimenti coercitivi ha conferma l'arresto del ragazzo sospettato di voler compiere una strage alla Commercio. Mercoledì aveva acquistato 150 proiettili

BELLINZONA - Il giudice dei provvedimenti coercitivi ha deciso oggi per la carcerazione preventiva del 19enne sospettato di voler compiere una strage alla Commercio. Il giovane rimarrà dietro le sbarre almeno fino alla fine di luglio.

Intanto - come riferisce la Rsi - emerge qualche nuovo dettaglio su armi e munizioni sequestrate nell’abitazione del ragazzo. Ferruccio Galfetti, titolare del poligono La Peschiera di Madonna del Piano, ha confermato di avergli venduto in passato dei proiettili. Il giovane, almeno una volta, avrebbe frequentato la sua struttura.

Il ragazzo, lo scorso mercoledì, avrebbe invece acquistato in un negozio di Bellinzona 50 proiettili per una pistola calibro 45 e 100 per una Parabellum, un'arma costruita nel 1929.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE