Tipress
BELLINZONA
11.05.2018 - 16:000
Aggiornamento : 16:38

Strage evitata, «sostegno psicologico ad allievi e docenti»

A seguito delle numerose sollecitazioni il Decs ha voluto informare in merito alla minaccia perpetrata contro la Commercio da parte di un 19enne

1 anno fa Il 19enne nega di aver voluto compiere una strage
1 anno fa Choc e sgomento questa mattina sui banchi di scuola
1 anno fa «Uno studente brillante, ma dava segnali preoccupanti»

BELLINZONA - Il giorno dopo la "grande paura", il Dipartimento dell'educazione della cultura e dello sport, torna sul caso dello studente 19enne arrestato ieri perché sospettato di voler compiere una strage alla Commercio di Bellinzona. «Siamo stati sollecitati da più parti e per questo vogliamo ora informare sui fatti relativi alla minaccia subita dalla Scuola cantonale».

Testimonianze decisive - Il Decs conferma innanzitutto che l'arresto del giovane è stato possibile grazie ad alcune testimonianze. «Esse lasciavano trapelare un forte stato di disagio psichico dell’allievo». Dopo un'attenta analisi della situazione è emersa la necessità di effettuare alcuni approfondimenti, dapprima interni alla scuola e successivamente condotti con le autorità di polizia, che hanno comportato l’attivazione del Gruppo cantonale per la gestione delle persone pericolose. «E questi hanno portato al fermo dell’allievo nella giornata di giovedì».

Sostegno psicologico - Tornando al presente, il Dipartimento di Bertoli conferma come questa mattina il Consiglio di direzione – oltre a inviare una comunicazione scritta a tutto il personale docente e non docente, agli allievi e alle loro famiglie – ha incontrato separatamente il personale amministrativo, tutti i docenti presenti in sede e gli allievi della classe del ragazzo fermato. «Considerata la gravità della minaccia e le ripercussioni emotive che essa ha provocato nelle persone che fanno capo all’istituto, è stato messo a disposizione un servizio di sostegno psicologico rivolto ad allievi, docenti e personale amministrativo.»

Polizia presente con discrezione - La direzione della scuola è rimasta a disposizione durante l’intera giornata di tutti coloro i quali hanno sentito la necessità di un sostegno o di un contatto. A titolo di supporto della comunità scolastica, la Polizia cantonale sta garantendo nella giornata odierna una permanenza discreta all’interno degli spazi scolastici.

1 anno fa Preparava una strage a scuola, arrestato un 19enne
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-15 21:43:43 | 91.208.130.85