rescue media
ULTIME NOTIZIE Ticino
CHIASSO
8 ore
Un corteo contro le frontiere che uccidono
Dal Palapenz fino alla dogana, diversi giovani hanno voluto dire basta a un modello di società «sempre più spietato, disumano e schiavista»
CANTONE
8 ore
Rosso di sera... bel tempo si avvera
Le prossime giornate saranno contraddistinte da cieli generalmente sereni. In montagna ci sarà qualche nuvola in più e non mancherà il vento
CANTONE
10 ore
Per le Comunali nasce "TIResidenti. Il Movimento"
L'obiettivo del fondatore Stefano Introzzi è risolvere all'interno delle istituzioni i problemi «con soluzioni concrete e senza la propaganda che accomuna gli altri partiti politici»
MENDRISIO
12 ore
Processioni storiche, la prossima è la settimana decisiva
In Colombia verranno valutate le candidature per entrare a far parte del Patrimonio immateriale dell'Unesco. Due quelle che provengono dalla Svizzera
LUGANO
12 ore
«Lo stabile ARL passi in mani pubbliche»
A chiederlo è l'Associazione cittadini per il territorio di Viganello: «È un luogo storico, da proteggere»
POSCHIAVO (GR)
14 ore
Rubò orologi, fermato quattro mesi dopo
Il 35enne romeno è stato fermato dalle Guardie di confine a Castasegna
FOTO
MESOCCO (GR)
16 ore
In galleria uno scontro frontale
A causa del violento impatto, un'auto con targhe ticinesi si è rovesciata sul tetto
FOTO
RIVIERA
16 ore
Va a fuoco una ruota dell'auto
Le fiamme sono state spente dai poliziotti con un estintore
MESOCCO (GR)
17 ore
Incidente in galleria, disagi sull'A13
Il tunnel è stato chiuso in entrambe le direzioni. Gli automobilisti sono invitati a seguire la deviazione
LUGANO
18 ore
C’è un nuovo Movimento in città
Due ex Ppd alla base: Domenico Barletta presidente, Giovanni Albertini vice
FOTO E VIDEO
ACQUAROSSA
1 gior
Schianto a Motto, lo salva il guardrail
Ha rischiato tantissimo l'automobilista protagonista dell'incidente avvenuto in Valle di Blenio: se la protezione avesse ceduto, il suo veicolo sarebbe precipitato nel fiume Brenno
FOTO E VIDEO
TESSERETE
1 gior
Esce di casa e precipita in un burrone, ferito un anziano
L'uomo è stato recuperato dell'Unità di Intervento Tecnico dei pompieri di Lugano
CANTONE
1 gior
«Altri soldi per il Pardo? Solo risparmiando in altri settori culturali»
La Lega dei Ticinesi pone le proprie condizioni per appoggiare la richiesta di aumento del contributo cantonale decisa dal Consiglio di Stato
CANTONE
1 gior
I radar stanno lontani dalle valli
Controlli previsti nei distretti di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio. In programma anche 4 rilevamenti della velocità semi-stazionari
MENDRISIO
1 gior
“Prima i nostri”, per il Municipio è “no”
Preavviso negativo dall'esecutivo, che invita il Consiglio comunale a respingere la mozione di Massimiliano Robbiani
Cronaca
13.03.2018 - 15:430
Aggiornamento : 18:38

«La bambina sta bene ed è già a casa. Il treno? Nessun guasto»

Il direttore delle FLP dopo l'incidente di ieri che ha visto coinvolta una 11enne: «Siamo felici che non ci siano state conseguenze. Nella notte per sicurezza abbiamo controllato tutti i treni»

LUGANO - «Prima di discutere della meccanica dei nostri treni preferisco parlare della persona rimasta coinvolta nell'incidente. Fortunatamente sta bene». Esordisce così Roberto Ferroni, direttore delle Ferrovie Luganesi SA (FLP), dopo l'accaduto di ieri che ha visto una 11enne rimanere incastrata nella porta di un treno e venire trascinata per qualche decina di metri. 

«Siamo in contatto con la famiglia. La piccola è tornata a casa già ieri sera, ha mangiato e dormito bene. Siamo veramente felici che non ci siano state gravi conseguenze dopo quanto accaduto», spiega.

In merito ai treni, Ferroni aggiunge: «Sono omologati con tre sicurezze per ogni porta. La prima è sul gradino, la seconda sulla porta, tramite delle gomme verticali pneumatiche, la terza è una fotocellula che si attiva appena si entra sul veicolo e che rileva il passeggero dalla caviglia al bacino».

Il treno coinvolto, che si stava dirigendo verso Agno, era stato controllato di recente: «Controlliamo i nostri convogli mensilmente. Il treno in questione era stato verificato il 21 febbraio e ci sono i protocolli a conferma: le sicurezze erano funzionanti».

L'errore umano, insomma, sarebbe un'eventualità da non scartare: «Non voglio escludere che ci sia stato un guasto tecnico, se ne sta occupando la Polizia scientifica assieme al Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI), ma potrebbe esserci stato anche, da parte dell'utente, un errore nell'approccio al treno».

Ferroni ricorda la recente campagna sulla sicurezza lanciata da FLP: «In settembre è stato distribuito un opuscolo che riguarda non solo le banchine d'attesa o l'attraversamento dei binari, ma anche l'entrata sui nostri treni. Abbiamo creato una mascotte (una volpe) disegnata su ogni singola porta, che ha il compito di invitare l'utente a schiacciare il pulsante prima di salire perché questo riazzera le sicurezze. La campagna informativa la porteremo nelle scuole per far conoscere ai ragazzi i pericoli che ci sono e come ci si approccia all'entrata del treno».

Ferroni conclude ricordando le novità che saranno introdotte a breve: «Con il nuovo materiale rotabile che riceveremo nell'estate 2020 avremo un upgrade in termini di sicurezza. Non solo per i passeggeri, ma anche per il macchinista. Arriveranno dei convogli modernissimi integrati con un sistema efficiente di videosorveglianza sulle porte».

Nelle ultime ore i tecnici delle FLP hanno effettuato comunque ulteriori verifiche. «Da ieri sera alle 20 fino a stamattina alle 3 abbiamo verificato tutte le porte di tutti i nostri treni e non sono stati osservati guasti ai sistemi di sicurezza. I treni hanno potuto circolare regolarmente senza soppressioni o disagi».

Commenti
 
lc 1 anno fa su tio
Se le porte si chiudono quando qualcuno sale sul treno, uguale se pesa poco o no, vuol dire che queste porte non sono abbastanza sicure. In più il treno non dovrebbe poter partire se qualcuno rimane incastrato nelle porte. Si vede che le tre sicurezze per ogni porta menzionati non bastano. Non dimentichiamo che questo caso e andato bene solo perché un passeggero ha riagito molto bene attivando subito il freno d'emergenza! Strano che dopo un caso come questo la FLP aspetta ancora 2 anni per avere " un sistema efficiente di videosorveglianza" e che non trova una soluzione a breve per un upgrade di sicurezza (tecnica o con più personale), in più sottolineando "La vostra sicurezza e una nostra priorità".
vulpus 1 anno fa su tio
È un buon direttore che ben gestisce l'azienda.Purtroppo questa fermata ha delle criticità che si possono solo eliminare o con la presenza costante di personale sorvegliante o con mezzi tecnici, che ora, in vista della sostituzione dei mezzi, non si giustifica più come investimento. Avrebbero dovuto spostare la fermata a suo tempo quando la ferrovia è stata ristrutturata.
casi89 1 anno fa su tio
qui ,di nuovo un manager senza conoscenze tecniche vuole profilarsi.ai miei tempi come conduttore flp questa fermata era pericolosissima e dovevamo scendere in curva per dare il via al macchinista.ora tutto e automatico e certamente sul monitor del dir. segna,tutto a posto. mettete un guardiano in quella curva o meglio ancora,i bigliettai.
Agnese Sista Gamma 1 anno fa su fb
E meno male. È andata bene. Più sicurezza ci vuole!!
leonil 1 anno fa su tio
Nessun guasto? Ma a un anziana ieri sera quasi gli rimane il piede chiuso bella porta mentre saliva sul trenino.... direi che un problema c'é.....
vaterland 1 anno fa su tio
Strano che non ci siano problemi, strano che ci sia un errore d'approccio, insomma l'utente ha torto e la FLP non si mette in causa. Sta di fatto che non tanto tempo fa la stessa sorte é toccata a una ottantaduenne, che é rimasta incastrata nella porta che gli si é letteralmente chiusa addosso riportando delle contusioni. Per stessa affermazione del personale, non é la prima volta che succede. Viene spontaneo chiedersi se le misure di sicurezza sono sufficienti.
tip75 1 anno fa su tio
errore d approccio al treno...mah, ci sono dei corsi per imparare ad approcciarsi ??
curzio 1 anno fa su tio
@tip75 A quanto pare sì, servirebbe un corso per imparare a salire su un treno. Evidentemente il buonsenso non è sufficiente, visto che c'è sempre qualcuno che si infila tra le porte semi-chiuse per salire sul treno all'ultimo momento.
kochise74 1 anno fa su tio
Felice del lieto fine per la bimba. Ma che questo serva da monito: verificate bene tutto perché la prossima volta (e spero che non ve ne siano) l'esito potrebbe esser peggiore. Sistemate e ampliate le sicurezze a che per i più piccoli.
curzio 1 anno fa su tio
La prima misura di sicurezza: non salire sul treno all'ultimo secondo, mentre le porte si stanno chiudendo!
MalcantoneseEsiliatasi 1 anno fa su tio
La verità è che queste porte non sono affatto sicure per chi pesa poco! È successo anche a me di rimanere incastrata dieci anni fa. Si chiudono come una trappola per topi quando meno te lo aspetti! Cambiatele, dannazione!!!
sedelin 1 anno fa su tio
gran bella notizia, sono felice per la bambina a casa con la sua famiglia :-)
KilBill65 1 anno fa su tio
Sono contento molto bene per la bimba!!!....Ma mi sorviene un dubbio sicuri che sul trenino le porte sono sicure e funzionanti a dovere?
GI 1 anno fa su tio
Tutto è bene, quel che finisce bene !
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-08 03:56:35 | 91.208.130.87