Cerca e trova immobili
«Mancano coperte calde e volontari»

BELLINZONA«Mancano coperte calde e volontari»

08.02.23 - 16:46
Terremoto tra Turchia e Siria: dietro le quinte del centro di raccolta "improvvisato" all'Espocentro. Guarda il video.
Foto di Davide Giordano
«Mancano coperte calde e volontari»
Terremoto tra Turchia e Siria: dietro le quinte del centro di raccolta "improvvisato" all'Espocentro. Guarda il video.

BELLINZONA - Ansia e consapevolezza procedono di pari passo. Sono passati alcuni giorni dal terremoto di magnitudo 7,8 che nelle prime ore di lunedì ha colpito le zone tra il sud-est della Turchia e il nord della Siria. Migliaia i morti. Migliaia i feriti. Migliaia i dispersi. Una catastrofe mostruosa che sta scuotendo tante persone anche nella Svizzera italiana. A Bellinzona, presso l'Espocentro, un gruppo di volontari ha improvvisato una raccolta di beni materiali che sta riscontrando particolare successo. «Abbiamo messo in piedi tutto questo in pochissimo tempo – sottolinea Ahmet Demircan, uno dei coordinatori in diretta su Piazza Ticino –. Dal nulla. Facendo girare la voce tramite Whatsapp. Raccogliamo indumenti, coperte, guanti, berrette, sciarpe. Tutto ciò che possa tenere caldo». 

Cosa serve – «La popolazione ticinese sta rispondendo molto bene – sussurra Aleyna Yigit –. Non ci aspettavamo tutto questo viavai. Al momento mancano soprattutto coperte invernali. Avremmo bisogno anche di volontari. Persone che ci aiutino a dividere gli oggetti per categoria per poi metterli nelle scatole che saranno trasportate con i furgoni». «Con questi furgoni – riprende Ahmet – porteremo la merce nei vari punti di raccolta svizzeri scelti dai Consolati. I pacchi saranno poi portati a destinazione».

Il dolore – Tra i volontari c'è Imirze Erbasli. Ai microfoni di Tio/20Minuti racconta il suo dolore. «Ho perso diversi parenti a causa di questo terremoto. Io sono proprio originario di Kahramanmaraş. Il mio desiderio sarebbe quello di andare in Turchia e dare una mano sul posto alla mia gente. Purtroppo ci sono problemi con i permessi per entrare nel Paese e anche con i trasporti. Si sa che tanti camion sono bloccati a Istanbul perché sono partiti senza permesso. E così nei paesini poveri non sono ancora arrivati gli aiuti. Io sono in contatto con gente del posto. Dopo tre giorni non hanno ancora ricevuto aiuto».    

La voglia di dare una mano – All'Espocentro incontriamo anche una signora residente nel Bellinzonese, e originaria di Ankara, che si è recata nel "magazzino improvvisato" per portare qualche bene alimentare di prima necessità e qualche indumento caldo. «Non ho ancora scaricato la mia macchina – dice –. Appena sono arrivata qui ho sentito il bisogno di mettermi i guanti e iniziare ad aiutare. Sono contenta che tutti stiano dando una mano». 

Nelle prossime ore... – Un po' in tutta la Svizzera si stanno moltiplicando le iniziative umanitarie per fare fronte alle conseguenze del tremendo terremoto che ha colpito Turchia e Siria. Fino a quando continuerà a essere attivo il mini centro di raccolta bellinzonese? Aleyna non ha certezze: «Pensavamo di restare attivi fino a venerdì. Ma la gente è generosissima. Non riusciamo a starci dietro, i camion si stanno riempiendo. Forse saremo costretti ad accelerare i tempi. Dovessimo terminare qui, andremo ad aiutare altri gruppi sparsi per il Ticino». 

COMMENTI
 

Evry 1 anno fa su tio
Che le autorità li acquistino con i soldi confiscati !!!!!

Capra 1 anno fa su tio
Erdogan??????

Tao2023 1 anno fa su tio
Abbiamo dato tutto per gli UA, io e la mia famiglia quello che abbiamo potuto fare lo abbiamo fatto lo stesso tante famiglie del Ct TI, invece di comperare armi i soldi si possono utilizzare per comperare quello che manca.

Maria Concetta 1 anno fa su tio
ma il governo Turco che fa tanto il gradasso con gli altri è già sparito?

Vale1312 1 anno fa su tio
Risposta a Maria Concetta
Ma tu non ti preoccupre del governo turco. E poi, la gente in Siria non ha bisogno di coperte, ma di quello che le è stato portato via. L’Eu ( compresi usa ed israele) succhiano tutto quello che fa comodo da questi paesi, poi davanti a queste tragedie fanno gli eroi della situazione. Sveglia! Siamo nel 2023, vediamo tutto e non stiamo zitti!!!

Galium 1 anno fa su tio
Risposta a Vale1312
Per Vale1312. Ma svegliati tu! Che cosa hanno portato via UE e USA a questi due paesi? Si tratta di governi che poco o nulla hanno di democratico Anzi hanno ricattato gli altri paesi con la questione curda. Vedi l'opposizione all'ingresso di Svezia e Finlandia nella NATO da parte della Turchia. Questo non vuol dire tuttavia che non debbano essere aiutati con tutti i mezzi in questa tragica circostanza

Vale1312 1 anno fa su tio
Risposta a Galium
Chiudi quella bocca ignorante

Trionfx 1 anno fa su tio
Risposta a Vale1312
Classica risposta di chi non sa più cosa dire..piccolo..

Galium 1 anno fa su tio
Risposta a Trionfx
Per Trionfx: Immagino che il commento sia per Vale. Del resto è un atteggiamento purtroppo frequente in questo blog
NOTIZIE PIÙ LETTE