Immobili
Veicoli

CANTONE / SVIZZERAUn gennaio dal sapore decisamente primaverile

31.01.22 - 20:01
Il primo mese del 2022 è stato eccezionalmente mite, soleggiato e povero di neve.
Ti Press
CANTONE / SVIZZERA
31.01.22 - 20:01
Un gennaio dal sapore decisamente primaverile
Il primo mese del 2022 è stato eccezionalmente mite, soleggiato e povero di neve.
Con quasi 190 ore di sole, a Lugano è stato registrato un nuovo primato dall’inizio delle misurazioni (1961).

LOCARNO - Il mese di gennaio, ormai al crepuscolo, è stato caratterizzato da temperature eccezionalmente miti, arrivate a toccare i 19°C sia a nord che a sud. A partire dal decimo giorno, il sole l'ha fatta da padrone, anche se sulle pianure nordalpine la nebbia è spesso stata protagonista.

Su scala nazionale, riferisce tramite una nota odierna MeteoSvizzera, la temperatura media di gennaio è risultata di quasi 0,8 °C superiore alla norma 1991-2020. Per alcune stazioni di pianura al sud delle Alpi, l'anomalia positiva ha raggiunto addirittura valori compresi fra gli 1,5 e i 2 gradi.

Per quanto riguarda il soleggiamento, Lugano ha registrato un gennaio da record: quasi 190 ore di sole, un totale mai osservato dall'inizio delle misurazioni, che risale al 1961. Per Locarno Monti, con più di 190 ore, il mese si chiuderà come il primo o il secondo più soleggiato.

A causa delle condizioni anticicloniche persistenti, le precipitazioni sono invece state scarse in tutta la Svizzera, indica l'Ufficio federale di meteorologia e climatologia. In molte località è caduta meno del 50% della pioggia attesa in media in questo periodo, quota che a sud della Alpi scende fino al 20%.

Alle nostre latitudini è mancata anche la neve. A Bosco Gurin per esempio, la media di coltre bianca presente al suolo in gennaio è stata di appena un centimetro, il valore più basso dall'inizio dei rilevamenti oltre 60 anni fa. A San Bernardino, la media ha raggiunto i sei centimetri: solo nel 2017 e nel 2002 era stata inferiore.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO