Immobili
Veicoli

LUGANOTeatro, il LAC si aggiudica un prestigioso riconoscimento

13.12.21 - 23:25
Riconosciuti i meriti della produzione digitale "Lingua Madre – Capsule per il futuro"
LAC
Teatro, il LAC si aggiudica un prestigioso riconoscimento
Riconosciuti i meriti della produzione digitale "Lingua Madre – Capsule per il futuro"

LUGANO - Il Premio speciale Ubu 2021 è stato vinto dalla produzione digitale del LAC "Lingua Madre – Capsule per il futuro". Carmelo Rifici e Paola Tripoli, ideatori del progetto, hanno ritirato il Premio nel corso della cerimonia che ha avuto luogo lunedì sera a Riccione e trasmessa in diretta da Rai Radio3.

Il Premio segnala i progetti che si sono contraddistinti in questo anno così particolare per il teatro dal vivo. 

Progetto artistico totalmente inedito, "Lingua Madre – Capsule per il futuro" ha coinvolto decine di artisti e intellettuali su altrettanti progetti digitali presentati online durante la scorsa primavera e tutt’ora disponibili sul sito del LAC. Un impegno produttivo importante, frutto di un intenso lavoro di gestazione durato cinque mesi nei quali Carmelo Rifici, direttore artistico del LAC, e Paola Tripoli, direttrice artistica del FIT Festival, hanno ampliato il pensiero artistico condiviso, sintetizzandolo in un manifesto, un vero e proprio decalogo che ne riassume i contenuti.

Una dichiarazione d'intenti firmata da Rifici e Tripoli insieme agli autori del comitato editoriale: Angela Dematté, che accompagna il lavoro di Rifici da tempo, Riccardo Favaro giovane drammaturgo, vincitore del Premio Scenario e finalista al Premio Riccione, Francesca Sangalli scrittrice, sceneggiatrice e drammaturga, Lorenzo Conti che si occupa di curatela e formazione nel campo della danza ed è consulente del LAC.

«Ad animare "Lingua Madre" di LAC Lugano Arte e Cultura» si legge nella motivazione del premio «è stato un gruppo di pensiero, che ha messo in sinergia competenze drammaturgiche e curatoriali. Si è costituito così un compatto palinsesto multimediale, capace di riflettere con e su il tema del linguaggio. Video artistici, creazioni sonore, documentari, conferenze: dietro a ognuna delle proposte, diverse ed eterogenee, si coglie però il solido filo che la lega alle altre, e si avverte così la mano di un'autentica cura editoriale. Nella densa “dichiarazione d’intenti” il gruppo di "Lingua Madre" ha del resto preso posizione – come esigeva il complesso momento storico –, ha scelto di dare rilevanza ai processi invece che ai prodotti e ha tentato di rimettere al centro il corpo umano anche nel digitale. "Lingua Madre" ha così testimoniato che avventurarsi nel digitale senza abbassare il livello della proposta artistica esige, se possibile, una visione ancora più lucida e un impegno ancora più deciso».

Il Premio Ubu viene assegnato al progetto digitale del LAC a pochi mesi di distanza dall’assegnazione del Premio Hystrio nella categoria Digital stage, confermandone l’ottima ricezione
da parte della critica, dai professionisti e dal pubblico del teatro.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO