Immobili
Veicoli

CHIASSONebiopoli non si dà per vinto: «Andiamo avanti, ma con attenzione»

09.12.21 - 13:56
Il comitato del carnevale chiassese ha deciso di continuare con la pianificazione dell'edizione 2022.
Ti Press
Nebiopoli non si dà per vinto: «Andiamo avanti, ma con attenzione»
Il comitato del carnevale chiassese ha deciso di continuare con la pianificazione dell'edizione 2022.
«Il nostro deve essere inteso come un messaggio di speranza e di ripartenza, ma in nessun caso come un messaggio di carnevale a tutti i costi», spiega il presidente Alessandro Gazzani.

CHIASSO - Nebiopoli ha deciso di continuare con la pianificazione dell’edizione 2022. «Siamo consci della situazione e la stiamo valutando. Malgrado questo però siamo dell'idea che da qualche parte bisogna ripartire. Quindi stiamo lavorando con coscienza e soprattutto nel rispetto delle regole, fianco a fianco alle autorità cantonali e comunali», spiega il presidente Alessandro Gazzani, assicurando che «se sarà necessario, sapremo dire stop».

Farlo ora sarebbe tuttavia prematuro, visto che il termine ultimo per non subire importanti danni economici sarà nelle ultime due settimane di gennaio. Quello di Nebiopoli deve quindi essere visto come un messaggio di «speranza» e «ripartenza», «ma in nessun caso un messaggio di carnevale a tutti i costi», precisa ancora il comitato organizzatore. Che annuncia già alcune misure che verranno prese:

    • Le serate di festa saranno accessibili solamente con certificato “2G” (guariti e vaccinati). Il pubblico potrà quindi consumare in piedi e senza obbligo di mascherina.
    • Per quanto riguarda i cortei (corteo dei bambini, corteo notturno delle guggen e corteo mascherato a circuito chiuso) è stata richiesta al cantone l'autorizzazione per poter accedere con certificato “3G” (tamponi, guariti e vaccinati). Questo significa però che pubblico e figuranti dovrebbero indossare la mascherina di protezione e sul percorso del corteo non sarebbe permessa nessuna consumazione in piedi. Non si esclude tuttavia di passare al 2g anche per i cortei.
    • I biglietti saranno prevalentemente venduti in prevendita.
    • Si rinuncia agli eventi per i bambini (balli e giochi) poiché ritenuti troppo rischiosi dal lato sanitario.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO