Immobili
Veicoli
tipress
CANTONE
26.11.2021 - 16:330
Aggiornamento : 16:51

Eoc, terza dose ai dipendenti over 50

L'Ente ospedaliero apre il richiamo vaccinale per i collaboratori a contatto con i pazienti

BELLINZONA - L'Eoc si prepara a somministrare la vaccinazione di richiamo ai suoi dipendenti. Lo ha annunciato oggi l'Ente ospedaliero in un comunicato stampa. La misura è stata decisa in accordo con il medico cantonale e il farmacista cantonale, a seguito dell'omologazione della terza dose di Pfizer da parte di Swissmedic. 

Le iscrizioni sono aperte a tutti i dipendenti di età superiore ai 50 anni. La condizione necessaria è che abbiano ricevuto già la seconda dose di vaccino e che siano attivi nella cura diretta dei pazienti. 

«Basandosi sulle conoscenze scientifiche più aggiornate, l'Ente ritiene importante dare precocemente la possibilità di ricevere la dose di richiamo ai propri collaboratori per rinfrescare la memoria immunitaria e quindi essere protetti al meglio da decorsi severi della malattia» ha spiegato il primario Alessandro Ceschi, presidente della Commissione terapeutica Eoc. «Questo permetterà di ridurre le possibilità di circolazione del virus SARS-CoV-2 in ospedale e inoltre di meglio proteggere i pazienti in questa fase delicata della pandemia».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-20 10:00:36 | 91.208.130.87