Immobili
Veicoli

MENDRISIODa Mendrisio a Venezia (e ritorno): 700 km per la ricerca contro il cancro

29.10.21 - 06:00
Due diciannovenni momò si lanceranno lunedì in una sfida sportiva ma soprattutto benefica.
Corsa della speranza
MENDRISIO
29.10.21 - 06:00
Da Mendrisio a Venezia (e ritorno): 700 km per la ricerca contro il cancro
Due diciannovenni momò si lanceranno lunedì in una sfida sportiva ma soprattutto benefica.
Ivan Gabriel Petrogalli ed Enea Cattaneo pedaleranno fino a Venezia, senza soste. Il giorno dopo faranno il percorso inverso, prima di godersi un meritato aperitivo.

MENDRISIO - Due ragazzi «con la passione per la bicicletta e per la vita» hanno deciso di lanciarsi in una vera e propria impresa sportiva. Con un nobile obiettivo: raccogliere fondi da destinare alla ricerca contro il cancro.

700 km in 30 ore - Lunedì (1. novembre) Ivan Gabriel Petrogalli - 19enne ciclista agonista (categoria U23) - ed Enea Cattaneo - 19enne ultracyclist - partiranno da Mendrisio in bicicletta e, tutto d’un fiato, percorreranno i 350 chilometri che separano il Magnifico Borgo da Venezia. Una volta giunti in Laguna, gireranno la bicicletta e faranno il percorso inverso, in direzione del Ticino. In tutto pedaleranno 700 chilometri. Tempo stimato in sella: circa 30 ore.

Nessun hotel, si"riposa" su un furgone - Per raggiungere il traguardo sulle loro gambe, Ivan ed Enea avranno però evidentemente bisogno anche di alcuni momenti di riposo. Nessuna dormita in hotel, però. Altrimenti sarebbe impossibile terminare in 30 ore. Avranno solamente diritto a dei microsonni, che faranno grazie a un furgoncino al loro seguito. Anche la scelta su Venezia è caduta per rendere l'impresa un po' più umana. Il tragitto non prevede infatti grandi dislivelli, né - teoricamente - le temperature rigide che i due avrebbero incontrato se si fossero recati verso nord. 

Lottare contro il cancro - Oltre a essere evidentemente una sfida personale - se non una vera e propria follia considerate pure le cattive condizioni meteorologiche previste - i due giovani momò hanno deciso di abbinare quest'avventura a una buona causa: raccogliere delle donazioni da devolvere alla ricerca contro il cancro. Le modalità per dare un contributo si possono trovare sul sito della Corsa della speranza. «Sono stati loro a contattarci e naturalmente abbiamo raccolto la loro idea con grande entusiasmo», spiega Sarah Colombo a nome del Comitato.

Al ritorno nel nostro Cantone, previsto attorno alle 17.00 di martedì, Ivan ed Enea riceveranno l'abbraccio di amici e simpatizzanti all’osteria Vignetta di Mendrisio, dove verrà organizzato un aperitivo.

COMMENTI
 
ugo202230 8 mesi fa su tio
Grandi ragazzi, in bocca al lupo
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO