Fonte: Popolo e Libertà
CANTONE
08.06.2021 - 11:560
Aggiornamento : 13:33

«Non dobbiamo spiegazioni a nessuno, né io né la mia famiglia»

La leghista Roberta Pantani in un ristorante comasco mentre festeggia il matrimonio della figlia. Secca la replica.

È il periodico PPD "Popolo e Libertà" a sollevare la polemica. In particolare pensando al credo del movimento di Via Monte Boglia, "Prima i nostri".

CHIASSO - A sollevare la polemica è il periodico del PPD "Popolo e Libertà". Nel mirino c'è Roberta Pantani, municipale di Chiasso per la Lega dei Ticinesi ed ex consigliera nazionale. Il motivo? Il ristorante scelto per festeggiare il recente matrimonio della figlia. Non un ristorante della Svizzera italiana, bensì l'Acquadolce Lake di Carate Urio, sul Lago di Como. L'articolo evidenzia una presunta incoerenza da parte di chi rappresenta un movimento che ha fatto del "Prima i nostri" il proprio motto.   

Il luogo, l'Acquadolce Lake, è incantevole. La vista è mozzafiato. E, a quanto pare, si mangia anche molto bene. Alla festa era presente anche il consigliere di Stato Norman Gobbi, invitato in quanto padrino della sposa. 

Come replica Roberta Pantani agli interrogativi posti da "Popolo e Libertà", che ironizza anche sulla questione delle distanze sociali non mantenute durante il banchetto? La municipale chiassese, interpellata da Tio/20Minuti, taglia corto: «Non ho nulla da commentare. Mi sembra una sterile polemica fatta sul nulla. Non dobbiamo alcuna spiegazione a nessuno. Né io, né la mia famiglia». 

Fonte: Popolo e Libertà
Ingrandisci l'immagine

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 04:52:01 | 91.208.130.85