Tipress
+10
CANTONE
01.04.2021 - 13:530

Una Messa del crisma per pochi

La celebrazione ha avuto luogo stamani in Cattedrale. L'anno scorso non si era tenuta a causa del coronavirus

LUGANO - «Da più di un anno, stiamo vivendo una situazione che mai ci saremmo immaginati di dover affrontare». Era incentrata sulla pandemia l'omelia che il vescovo Valerio Lazzeri ha tenuto stamani durante la Messa del crisma. Una celebrazione che lo scorso anno, proprio a causa del coronavirus, non ha potuto avere luogo.

Quest'anno vi ha potuto partecipare un numero ridotto di presbiteri. E come vuole la tradizione, durante la celebrazione sono stati benedetti gli oli santi ed è stata fatta memoria delle ricorrenze (anniversari di ordinazione/compleanni) e dei sacerdoti defunti dall'ultima Messa del crisma del 2019 a oggi. «Oggi, almeno con alcuni rappresentanti della nostra realtà diocesana, ci siamo a questo momento privilegiato. Possiamo esprimere visibilmente la comunione che il Signore continua a far esistere tra di noi, nonostante tutti i nostri limiti e tutte le nostre inadempienze» ha detto il vescovo.

Durante la messa, il vescovo ha inoltre ringraziato monsignor Azzolino Chiappini per il suo servizio svolto in questi anni alla Chiesa che è a Lugano. E ha comunicato ufficialmente la nomina di monsignor Claudio Mottini, vicario episcopale e Rettore del Seminario San Carlo, ad Arciprete del Capitolo della Cattedrale di Lugano.

Tipress
Guarda tutte le 14 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-26 20:39:41 | 91.208.130.89