Tipress
LUGANO
18.11.2020 - 18:220

Il Covid-19 si è portato via il pastore evangelico Otto Rauch

Nato nel 1936, è stato un esponente significativo della minoranza protestante nella Svizzera italiana.

Pioniere nel campo ecumenico, è stato pastore in Val Bregaglia, Val Poschiavo e a Lugano.

LUGANO - È morto ieri a Lugano, il pastore evangelico riformato Otto Rauch. Vittima della pandemia di Covid19, lo scomparso è stato un esponente significativo della minoranza protestante nella Svizzera italiana e un pioniere nel campo ecumenico.

Nato nel 1936 e figlio dell'emigrazione engadinese in Italia, Otto Rauch è stato pastore in Val Bregaglia e in Val Poschiavo. Trasferitosi in Ticino, è stato coordinatore delle trasmissioni evangeliche alla Radiotelevisione della Svizzera italiana, segretario della Chiesa evangelica riformata ticinese e pastore a Lugano fino al 2001.

Tra le sue opere più importanti va annoverata la traduzione ecumenica della Bibbia in lingua italiana, alla quale ha partecipato insieme a un gruppo di esperti cattolici e protestanti.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-01 00:50:15 | 91.208.130.89