Immobili
Veicoli
Foto Lettore Tio.ch / 20 minuti
+6
BELLINZONA
01.10.2019 - 19:140
Aggiornamento : 02.10.2019 - 10:12

Modine pericolanti in Golena: «Le rimuoveremo entro domani»

I pali che segnalano il futuro semi-svincolo di via Tatti sono stati verosimilmente vandalizzati da ignoti. Sapia, portavoce di Ustra: «Valuteremo se segnalare il caso alla Magistratura»

BELLINZONA - Modine rotte e precipitate a terra. Modine storte. Modine piegate. Sono quelle che segnalano il rinnovo del comparto tra Carasso e Monte Carasso e il futuro semi-svincolo di Via Tatti a Bellinzona. Pericolanti e pericolose. La situazione di degrado preoccupa un nostro lettore che da alcuni giorni si reca alla Golena per delle escursioni in bicicletta. «Quelle modine sono piazzate in modo molto precario e sono un pericolo alla sicurezza dei pedoni che camminano lungo il fiume e per i ciclisti che transitano sulla ciclopista». Ma non solo. Perché quei pali - fissati con delle semplici cordine - sono piazzati proprio vicino all'A2. «Il pericolo che uno di essi precipiti sulla carreggiata autostradale è concreto»,  sottolinea il lettore che negli scorsi giorni ha pure rischiato grosso con la sua due ruote. «Ho dovuto fermarmi sulla ciclopista prima di cadere rovinosamente a terra a causa di una modina finita sulla stradina a lato dell'autostrada».

Il palo è poi stato adagiato su un prato per evitare difficoltà ad altre persone. Ma la situazione permane comunque pericolosa e il nostro lettore si interroga: «È possibile che nessun responsabile comunale, cantonale o dell'USTRA si sia accorto di nulla?». Abbiamo girato i suoi dubbi al portavoce dell'Ufficio federale delle strade Eugenio Sapia che ringrazia innanzitutto il cittadino per la segnalazione. «Non eravamo a conoscenza di questa situazione. Si tratta probabilmente di atti di vandalismo. Per questo motivo valuteremo se effettuare una segnalazione alla Magistratura». 

Sapia rileva inoltre che il termine di posa delle modine è scaduto e che per questo motivo verranno immediatamente tolte. «Per evitare possibili pericoli per la popolazione - precisa il portavoce - rimuoveremo  le modine entro domani».

Foto Lettore Tio.ch / 20 minuti
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-20 06:22:18 | 91.208.130.85