ULTIME NOTIZIE Ticino
LUGANO
4 min
A Lugano si accede al lago... da sei nuovi punti
Quattro piattaforme tra il lido Riva Caccia e il Belvedere, due al Ciani. Con tanto di seduta e scaletta per l'acqua.
CANTONE
7 min
Inizio d'estate positivo ad Airolo-Pesciüm
Valbianca SA stila un primo bilancio: «Siamo molto soddisfatti».
LUGANO
12 min
Lugano condona gli affitti
Sconti alle attività commerciali fino a dicembre, abbuonati i mesi arretrati. La Città ci "perde" un milione di franchi
LUGANO
20 min
Altri 40mila franchi per l'acquisto di bici elettriche
Il Municipio, complice il successo dell'iniziativa, ha deciso per un aumento del credito.
BELLINZONA
27 min
GastroTicino accoglie la mascherina
Massimo Suter: «Siamo pronti a fare i sacrifici necessari per limitare situazioni di pericolo».
AVEGNO
28 min
Ladro di biciclette: fermato un uomo
Quattro agenti in borghese hanno intercettato una persona coinvolta in un ampio giro di furti
CANTONE
1 ora
Swissaid denuncia: «Controlli insufficienti sull'oro in Ticino»
Emergono dubbi in particolare sulle procedure di controllo effettuate dalla Valcambi di Balerna.
LUGANO
2 ore
Fitch conferma il rating di Corner
BBB+ per la banca luganese. Che resiste, nonostante la crisi da Covid
BIASCA
2 ore
Spartyto rinuncia al 30°Open Air di fine agosto
In trent’anni è la prima volta che Biasca rimane orfana della manifestazione.
FOTO
MAGLIASO
2 ore
Panchine "vestite" dagli artisti, che si possono adottare
È il progetto dell'associazione "Donne della terra". Resteranno per almeno sei mesi ai bordi del Ceresio
CANTONE
3 ore
L'intelligenza artificiale contro il tumore del colon
Al San Giovanni di Bellinzona agli occhi del gastroenterologo si aggiungono quelli di un algoritmo
CANTONE
4 ore
Il prodotto locale si trova con una mappa
È lo strumento sviluppato dall'USI per promuovere ulteriormente il chilometro zero
CANTONE
4 ore
Ristoranti: mascherina obbligatoria per gli addetti alla clientela
Il Governo ha prorogato al 9 agosto le disposizioni cantonali in materia di covid.
CANTONE
5 ore
Tilo Pigiama sostituiti con bus
Si verificherà nella notte tra il 18 e 19 luglio, tra Bellinzona e Lugano.
LAVERTEZZO
5 ore
Verzasca intasata: arrivano i securini
I Comuni della Valle corrono ai ripari contro il traffico
CANTONE
5 ore
Covid: i nuovi casi sono 9
Dopo i 5 casi di ieri, la curva dei contagi registra una nuova crescita.
CANTONE
5 ore
Mascherine a scuola: «Docenti sì, allievi no»
Il Decs ha reso noto il piano per il rientro nelle aule a settembre. Tre gli scenari possibili
CANTONE
7 ore
L'impegno contro il CO2 “premiato” con 11,9 milioni di franchi
È il contributo 2020 che la Confederazione ha previsto per il Ticino
CANTONE
7 ore
I ricorsi scolastici fanno anticamera a Palazzo
Il caso della decisione su una bocciatura rimasta a bagnomaria per 271 giorni. E non è il record
CANTONE / BELGIO
8 ore
I belgi che tornano dal Ticino... vanno in quarantena
Il nostro è l'unico cantone elvetico interessato dalla misura stabilita da Bruxelles
CANTONE
9 ore
«Mi ha morso una zecca. Ora non posso più mangiare carne»
La storia di S., ticinese che ha contratto una malattia rara dopo "l'incontro" con il parassita
CANTONE
26.08.2019 - 14:070
Aggiornamento : 27.08.2019 - 06:50

I viticoltori: «Si beve meno vino». Spaventano le multe per l’acool al volante

La quantità d’uva attualmente presente sui ceppi potrebbe superare la media decennale di 56’000 quintali. Sorride soprattutto il Luganese

SONDAGGIO

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BELLINZONA - Si prospetta una buona vendemmia, sia a livello qualitativo che quantitativo, parola del presidente ticinese di Federviti Giuliano Maddalena.

Tuttavia si continua a registrare un calo delle vendite di vino, in tutta Svizzera. «Probabilmente il fatto è dovuto al cambiamento di abitudini, e alle sensibilizzazioni da parte della Confederazione». Alla situazione avrebbero contribuito anche gli accurati controlli di polizia, come è emerso durante la conferenza stampa di questa mattina. 

La soluzione? «Affrontare il discorso tutti insieme, dai produttori ai trasformatori e negozianti, includendo magari anche i ristoratori» propone Maddalena. 

Vendemmia, ci siamo quasi - La stagione è stata relativamente lineare per i viticoltori della Svizzera italiana. La stima del raccolto tuttavia non risulta semplice a causa di numerose variabili. La quantità d’uva attualmente presente sui ceppi potrebbe superare la media decennale di 56’000 quintali al momento della vendemmia. Dopo la vendemmia relativamente precoce dello scorso anno, la data di vendemmia potrebbe situarsi nella media decennale: per le uve merlot dopo la metà di settembre. 

Il freddo iniziale in primavera e le alte temperature estive sono state sopportate bene dalle viti. Il primo ha provocato un rallentamento iniziale della crescita della vegetazione, ma con l’avvento di temperature più miti è riuscita a raggiungere un buon grado di omogeneità, comunica la Federviti, commentando i risultati della stagione. 

Danni - A livello regionale è stato soprattutto il Mendrisiotto ad essere colpito localmente dalla grandine primaverile. Mentre nel Locarnese, le giovani piante situate su terreni alluvionali e in collina hanno necessitato di un apporto d’acqua durante il periodo di siccità più caldo a cavallo tra giugno e luglio. 

Problemi fitosanitari - Per quanto riguarda invece i problemi fitosanitari, nel 2019 non si sono registrati problemi acuti. Il recente ripetersi delle piogge, soprattutto nella regione di Biasca e Valli, crea tuttavia l’apparire di malattie fungine sulle foglie più giovani, e a metà agosto sono state riscontrate le prime ovideposizioni di Drosophila suzukii sugli acini. 

La situazione fitosanitaria dei vigneti all’inizio del periodo di maturazione è stata definita «buona» da Federviti, e sinora non sono stati annunciati gravi danni dovuti alle incursioni di selvaggina nei vigneti. 

A sorridere saranno soprattutto i viticoltori del Luganese, dove la produzione sembra superiore a quella dell’anno scorso. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
don lurio 10 mesi fa su tio
Centra la concorrenza dei vini svizzeri e stranieri Vini venduti nei supermercati costano meno se paragoni il prezzo compreso il servizio mamma mia. Inoltre cosa ti servono… uno sprizz…. cosa costa qui da noi e con che qualità di prosecco mamma mia,,,,,,, In tutti gli esercizi servono bottiglie aperte da giorni e se confronti il prezzo con quelle da un litro aperto ,mamma mia….
Zico 10 mesi fa su tio
velocità ed alcool creano moltissimi incidenti: quindi bev adasi
Spirito1 10 mesi fa su tio
Il partito dei radar ha fatto un altra vittima....
F/A-18 10 mesi fa su tio
Intanto va saputo che senza ombra di dubbio il vino così come l'alcol in generale è un veleno per il corpo ed il nostro sistema difensivo lavora proprio per eliminarlo nel più breve tempo possibile. Noi ticinesi abbiamo acqua buona è praticamente a gratis che sgorga dai nostri rubinetti, approfittiamone, non andiamo a comperare acqua in bottiglia perché costa, inquina e crea traffico oltre che intasare i nostri porta rifiuti di vuoti a perdere che poi vanno a finire in mare od in qualche discarica dei mari del sud. Che poi ci sia concorrenza ed i prezzi si abbassano è comunque una bella notizia per i consumatori di questo genere di veleni, i produttori di vino locali guadagneranno un po' meno tanto poi credete a me, se la passano comunque bene, prendete i nostri grandi produttori di Merlot ticinese, tutti milionari.
prophet 10 mesi fa su tio
mah... due domande sui prezzi ? Inoltre la birra artigianale ha guadagnato molti punti... a prezzi molto molto più ‘artigianali’...
gigipippa 10 mesi fa su tio
Mah, Federviti come Gastro Ticino, vogliono la botte piena e la moglie ubriaca.
polonord 10 mesi fa su tio
Non è una questione di qualità, ma di prezzo! E tutti, a cominciare dai produttori, per passare dai rivenditori ed esercenti, fino al signor Sutter, nessuno osa parlare dei prezzi che sono ruberie rispetto ad altri vini ottimi, se non migliori dei nostri. Riflettete p. f. e smettetela di piangere su problemi che create voi.
centauro 10 mesi fa su tio
Bevo birra, costa meno, è più buona e fa ingrassare meno !!!
Lore62 10 mesi fa su tio
@centauro Idem...;-))
Nilo221 10 mesi fa su tio
@centauro Fa gonfiare la pancia, sono passato al vino
centauro 10 mesi fa su tio
@Nilo221 E' un falso, il vino ha un potere calorico e alcolico maggiore rispetto alla birra. Scientificamente provato!
tirannosaurosex 10 mesi fa su tio
Più che altro fa schifo il vino ticinese! È per quello che i viticoltori non vendono!?? Provate il piemontese poi l'aceto ticinese lo date al gabinetto!
gabola 10 mesi fa su tio
Dopo tutto meglio togliere le multe cosi la gente beve ,cosi rimanendo positivi gioiscono i viticoltori, i carrozzieri,e i medici,e avvolte qualcuno piange
Lore62 10 mesi fa su tio
@gabola Guarda che chi provoca disastri, non è certo quello che beve 1 bicchiere di vino o birra a pranzo o cena! Solo che oggi hanno demonizzato queste bevande che ormai al ristorante vedi gente che mangia a secco o beve acqua (costa più di un litro di benzina XD)...che pena... Purtroppo chi decide di bere per dimenticare, magari per problemi personali, pensi che gli importi qualcosa i controlli la polizia ecc...? Questi sono dei VERI pericoli, e non li fermi con leggi restrittive multe o altro che penalizzano TUTTI, ma solo con dispositivi tecnologici che impediscono la guida!!
cacos 10 mesi fa su tio
@Lore62 concordo con te, ho amici che sono stati fermati per qualche bicchiere (non sono ubriaconi) e alle riunioni per riottenere la patente gli inculcano che bere é sbagliato.
miba 10 mesi fa su tio
Merlot ticinesi cari come il fuoco e che oltretutto fanno andare di traverso il pranzo e/o la cena perché proprio loro (e solo loro) creano acidità di stomaco oltre a non digerire. E ne sento tanti che si lamentano di questo e quindi, come il sottoscritto, hanno abolito completamente il merlot
Ul Cunili 10 mesi fa su tio
Se bevo, bevo a casa e non tocco l'auto. Non vorrrei rischiare la pena di morte per due bicchieri di vino. Questo é quello che può succederti. Meglio ammazzare una persona che farti beccare con lo 0,8. Se uccidi vai in prigione, sei pagato e mantenuto, ti danno lo psicologo e quando esci dopo pochi anni ti trovano il posto di lavoro per re-integrarti. Se ti prendono bevuto ti saltano le patenti per x anni, perdi il lavoro e a 50 anni dopo la diso vai in assistenza. Devi pagarti lo psicologo del traffito x biglietti da mille...ecc ecc... Cosa é meglio? Uccidere o bere qualche boccalino?
Spirito1 10 mesi fa su tio
Quelle non sono multe...son bastonate talebana!
bananasplit 10 mesi fa su tio
Prezzi del vino certo ... :-(( ladri i prouttori o i rivenditori !? fr. 6.50 x 1 boccalino al grotto ... certo che l' acqua non è da meno !!! Piangem
francox 10 mesi fa su tio
Meno vino? Meno macchina!
Frankeat 10 mesi fa su tio
@francox Puoi avere molto di entrambi, basta che non sia lo stesso giorno.
Equalizer 10 mesi fa su tio
È triste un po' tutto, non bevo alcool fuori casa, ma è un dato di fatto che oggi con un 0,8 sei considerato alla stregua di assassino, poi la storia dei procedimenti a cascata, quindi la distruzione finanziaria del colpevole. In tutti i paesi ci sono queste restrizioni ma in nessun paese la polizia e procuratori sembrano ai Khmer rossi di Pol Pot come da noi.
ramis 10 mesi fa su tio
Abbassare il prezzo del vino? Quello no eh!
daniele77 10 mesi fa su tio
triste vedere fare ragionamenti che i controlli di polizia riducono il consumo di vino e che è quindi un problema per i produttori. il problema è il consumo alla guida, non certo i controlli.
Um999 10 mesi fa su tio
Ma credo che le multe sia solo una % minima che indica a bere meno, le persone iniziano ad essere più responsabili se poi bere un bicchiere di vino costa quanto un rene, si capisce subito perché si beve meno vino. Non dicono che si beve meno in generale
Frankeat 10 mesi fa su tio
Se le multe fanno vendere meno vino, ma riduno anche il numero degli incidenti, allora ven vengano le multe. Mi spiace, ma è il male minore.
Um999 10 mesi fa su tio
@Frankeat Avrai sempre il mio appoggio su questo
Ben8 10 mesi fa su tio
Spaventano? Terrorizzano
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-16 16:27:30 | 91.208.130.85