ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
15 min
Oltre trenta domande sulla politica carceraria
L'interrogazione al Consiglio di Stato si inserisce in un'indagine avviata dal deputato ginevrino Pierre Bayenet
LUGANO
30 min
Lavori stradali a Viganello, ecco dove fare attenzione
Si terranno di notte, tra il 25 di novembre e il 6 di dicembre
BELLINZONA
37 min
Haber a Castellinaria: «Chiedo scusa a tutte le donne»
Nell'occhio del ciclone "la performance" sessista dell'attore bolognese domenica sera al festival per ragazzi, soprattutto nei confronti della presentatrice
LUGANO
47 min
Il LAC supera il milione di presenze
Anche la quarta stagione del centro culturale ha registrato un incremento di pubblico arrivando a quota 280’721
CANTONE
56 min
Il Mendrisiotto dimenticato e tartassato
Interrogazione di Matteo Quadranti, che chiede al Governo di difendere la stazione internazionale di Chiasso e i momò dal rincaro dei premi di cassa malati e della benzina
FOTO
BELLINZONA
1 ora
Cent'anni di proporzionale a Palazzo delle Orsoline
Una mostra ripercorre le dinamiche che portarono la Confederazione ad introdurre il sistema proporzionale per la ripartizione dei seggi in Consiglio Nazionale
LUGANO
1 ora
Ecco chi ha vinto il premio svizzero Architettura sostenibile
Lo hanno assegnato a Lugano Artecasa e Raiffeisen, a vincere Oppenheim Architecture di Basilea e attivo in tutto il mondo
CANTONE
2 ore
Roberto Bevacqua è il nuovo Capo della Sezione delle finanze del Dfe
Sostituirà Sandro Destefani, ora direttore della Divisione dell'ambiente
GAMBAROGNO
2 ore
Traffico da incubo, torna la “mega rotonda” in zona Pergola
La sua messa in funzione è prevista entro circa 15 giorni. Intanto la colpa delle code viene attribuita anche al cantiere di Luino
CANTONE
2 ore
L'onda verde conquista il Malcantone
Si presenta un neocostituito gruppo ecologista che mira a dare risposte ai problemi urgenti della regione
CANTONE / URI
2 ore
Incidente in galleria, chiuso per un'ora il San Gottardo
Lo scontro, di lieve entità, è avvenuto nella parte urana del tunnel, che è rimasta inagibile fino alle 15
CANTONE
4 ore
Uccise la moglie: «Ma fu omicidio, non assassinio»
La difesa del 57enne autore dell’episodio di sangue verificatosi nel 2017 in un autosilo di Ascona chiede la condanna a quattordici anni di carcere. L’incarto potrebbe tornare al mittente?
MENDRISIO
5 ore
Così una ticinese trasforma le unghie in fenomeno internazionale
Si è concluso di recente il Campionato Internazionale Aestetica Nails Challenge di Napoli. Organizzato dalla momò Claudia Valli. Ecco come è andata
MANNO
5 ore
Prestigioso riconoscimento per un professore della Supsi
Giovanni M. Pavan ha vinto un ERC Consolidator Grant, prestigioso riconoscimento conferito dal Consiglio Europeo della Ricerca
LUGANO
6 ore
La Lega contro Valenzano Rossi: «Ha ricevuto soldi da Lugano Airport?»
Un'interpellanza punta a far luce su un presunto conflitto d'interessi della capogruppo PLR in Consiglio comunale
CHIASSO
6 ore
Sacchi biodegradabili e distribuzione di acqua per salvare l'ambiente
Lo chiede un'interrogazione presentata al Municipio da Patrizia Wasser
CANTONE
6 ore
Si paga con un dito, ecco la prima carta biometrica
La Biometric Gold Visa è stata lanciata da Cornèr Banca. È la prima del suo genere in Svizzera
CANTONE
7 ore
Vaccini, è già penuria: «Pensateci adesso»
Le scorte iniziano a scarseggiare. Il farmacista cantonale: «Segno che la campagna di sensibilizzazione ha dato i suoi frutti»
CANTONE
7 ore
Delta Line rafforza la sua presenza in Ticino
L'azienda leader nella produzione di motori elettrici edificherà il proprio quartier generale a Lamone. La consegna dello stabile è prevista per fine 2020
CANTONE
8 ore
Sottoceneri paralizzato, 50 minuti di ritardo in direzione nord
Sull’A2 il traffico è fermo tra Chiasso e la galleria di Grancia
CAPRIASCA
8 ore
Ritorna Natale in Capriasca
Il grande albero natalizio verrà acceso venerdì 29 novembre ai Giardinetti di Tesserete
CANTONE
26.08.2019 - 14:070
Aggiornamento : 27.08.2019 - 06:50

I viticoltori: «Si beve meno vino». Spaventano le multe per l’acool al volante

La quantità d’uva attualmente presente sui ceppi potrebbe superare la media decennale di 56’000 quintali. Sorride soprattutto il Luganese

SONDAGGIO

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BELLINZONA - Si prospetta una buona vendemmia, sia a livello qualitativo che quantitativo, parola del presidente ticinese di Federviti Giuliano Maddalena.

Tuttavia si continua a registrare un calo delle vendite di vino, in tutta Svizzera. «Probabilmente il fatto è dovuto al cambiamento di abitudini, e alle sensibilizzazioni da parte della Confederazione». Alla situazione avrebbero contribuito anche gli accurati controlli di polizia, come è emerso durante la conferenza stampa di questa mattina. 

La soluzione? «Affrontare il discorso tutti insieme, dai produttori ai trasformatori e negozianti, includendo magari anche i ristoratori» propone Maddalena. 

Vendemmia, ci siamo quasi - La stagione è stata relativamente lineare per i viticoltori della Svizzera italiana. La stima del raccolto tuttavia non risulta semplice a causa di numerose variabili. La quantità d’uva attualmente presente sui ceppi potrebbe superare la media decennale di 56’000 quintali al momento della vendemmia. Dopo la vendemmia relativamente precoce dello scorso anno, la data di vendemmia potrebbe situarsi nella media decennale: per le uve merlot dopo la metà di settembre. 

Il freddo iniziale in primavera e le alte temperature estive sono state sopportate bene dalle viti. Il primo ha provocato un rallentamento iniziale della crescita della vegetazione, ma con l’avvento di temperature più miti è riuscita a raggiungere un buon grado di omogeneità, comunica la Federviti, commentando i risultati della stagione. 

Danni - A livello regionale è stato soprattutto il Mendrisiotto ad essere colpito localmente dalla grandine primaverile. Mentre nel Locarnese, le giovani piante situate su terreni alluvionali e in collina hanno necessitato di un apporto d’acqua durante il periodo di siccità più caldo a cavallo tra giugno e luglio. 

Problemi fitosanitari - Per quanto riguarda invece i problemi fitosanitari, nel 2019 non si sono registrati problemi acuti. Il recente ripetersi delle piogge, soprattutto nella regione di Biasca e Valli, crea tuttavia l’apparire di malattie fungine sulle foglie più giovani, e a metà agosto sono state riscontrate le prime ovideposizioni di Drosophila suzukii sugli acini. 

La situazione fitosanitaria dei vigneti all’inizio del periodo di maturazione è stata definita «buona» da Federviti, e sinora non sono stati annunciati gravi danni dovuti alle incursioni di selvaggina nei vigneti. 

A sorridere saranno soprattutto i viticoltori del Luganese, dove la produzione sembra superiore a quella dell’anno scorso. 

Commenti
 
don lurio 2 mesi fa su tio
Centra la concorrenza dei vini svizzeri e stranieri Vini venduti nei supermercati costano meno se paragoni il prezzo compreso il servizio mamma mia. Inoltre cosa ti servono… uno sprizz…. cosa costa qui da noi e con che qualità di prosecco mamma mia,,,,,,, In tutti gli esercizi servono bottiglie aperte da giorni e se confronti il prezzo con quelle da un litro aperto ,mamma mia….
Zico 2 mesi fa su tio
velocità ed alcool creano moltissimi incidenti: quindi bev adasi
Spirito1 2 mesi fa su tio
Il partito dei radar ha fatto un altra vittima....
F/A-18 2 mesi fa su tio
Intanto va saputo che senza ombra di dubbio il vino così come l'alcol in generale è un veleno per il corpo ed il nostro sistema difensivo lavora proprio per eliminarlo nel più breve tempo possibile. Noi ticinesi abbiamo acqua buona è praticamente a gratis che sgorga dai nostri rubinetti, approfittiamone, non andiamo a comperare acqua in bottiglia perché costa, inquina e crea traffico oltre che intasare i nostri porta rifiuti di vuoti a perdere che poi vanno a finire in mare od in qualche discarica dei mari del sud. Che poi ci sia concorrenza ed i prezzi si abbassano è comunque una bella notizia per i consumatori di questo genere di veleni, i produttori di vino locali guadagneranno un po' meno tanto poi credete a me, se la passano comunque bene, prendete i nostri grandi produttori di Merlot ticinese, tutti milionari.
prophet 2 mesi fa su tio
mah... due domande sui prezzi ? Inoltre la birra artigianale ha guadagnato molti punti... a prezzi molto molto più ‘artigianali’...
gigipippa 2 mesi fa su tio
Mah, Federviti come Gastro Ticino, vogliono la botte piena e la moglie ubriaca.
polonord 2 mesi fa su tio
Non è una questione di qualità, ma di prezzo! E tutti, a cominciare dai produttori, per passare dai rivenditori ed esercenti, fino al signor Sutter, nessuno osa parlare dei prezzi che sono ruberie rispetto ad altri vini ottimi, se non migliori dei nostri. Riflettete p. f. e smettetela di piangere su problemi che create voi.
centauro 2 mesi fa su tio
Bevo birra, costa meno, è più buona e fa ingrassare meno !!!
Lore62 2 mesi fa su tio
@centauro Idem...;-))
Nilo221 2 mesi fa su tio
@centauro Fa gonfiare la pancia, sono passato al vino
centauro 2 mesi fa su tio
@Nilo221 E' un falso, il vino ha un potere calorico e alcolico maggiore rispetto alla birra. Scientificamente provato!
tirannosaurosex 2 mesi fa su tio
Più che altro fa schifo il vino ticinese! È per quello che i viticoltori non vendono!?? Provate il piemontese poi l'aceto ticinese lo date al gabinetto!
gabola 2 mesi fa su tio
Dopo tutto meglio togliere le multe cosi la gente beve ,cosi rimanendo positivi gioiscono i viticoltori, i carrozzieri,e i medici,e avvolte qualcuno piange
Lore62 2 mesi fa su tio
@gabola Guarda che chi provoca disastri, non è certo quello che beve 1 bicchiere di vino o birra a pranzo o cena! Solo che oggi hanno demonizzato queste bevande che ormai al ristorante vedi gente che mangia a secco o beve acqua (costa più di un litro di benzina XD)...che pena... Purtroppo chi decide di bere per dimenticare, magari per problemi personali, pensi che gli importi qualcosa i controlli la polizia ecc...? Questi sono dei VERI pericoli, e non li fermi con leggi restrittive multe o altro che penalizzano TUTTI, ma solo con dispositivi tecnologici che impediscono la guida!!
cacos 2 mesi fa su tio
@Lore62 concordo con te, ho amici che sono stati fermati per qualche bicchiere (non sono ubriaconi) e alle riunioni per riottenere la patente gli inculcano che bere é sbagliato.
miba 2 mesi fa su tio
Merlot ticinesi cari come il fuoco e che oltretutto fanno andare di traverso il pranzo e/o la cena perché proprio loro (e solo loro) creano acidità di stomaco oltre a non digerire. E ne sento tanti che si lamentano di questo e quindi, come il sottoscritto, hanno abolito completamente il merlot
Ul Cunili 2 mesi fa su tio
Se bevo, bevo a casa e non tocco l'auto. Non vorrrei rischiare la pena di morte per due bicchieri di vino. Questo é quello che può succederti. Meglio ammazzare una persona che farti beccare con lo 0,8. Se uccidi vai in prigione, sei pagato e mantenuto, ti danno lo psicologo e quando esci dopo pochi anni ti trovano il posto di lavoro per re-integrarti. Se ti prendono bevuto ti saltano le patenti per x anni, perdi il lavoro e a 50 anni dopo la diso vai in assistenza. Devi pagarti lo psicologo del traffito x biglietti da mille...ecc ecc... Cosa é meglio? Uccidere o bere qualche boccalino?
Spirito1 2 mesi fa su tio
Quelle non sono multe...son bastonate talebana!
bananasplit 2 mesi fa su tio
Prezzi del vino certo ... :-(( ladri i prouttori o i rivenditori !? fr. 6.50 x 1 boccalino al grotto ... certo che l' acqua non è da meno !!! Piangem
francox 2 mesi fa su tio
Meno vino? Meno macchina!
Frankeat 2 mesi fa su tio
@francox Puoi avere molto di entrambi, basta che non sia lo stesso giorno.
Equalizer 2 mesi fa su tio
È triste un po' tutto, non bevo alcool fuori casa, ma è un dato di fatto che oggi con un 0,8 sei considerato alla stregua di assassino, poi la storia dei procedimenti a cascata, quindi la distruzione finanziaria del colpevole. In tutti i paesi ci sono queste restrizioni ma in nessun paese la polizia e procuratori sembrano ai Khmer rossi di Pol Pot come da noi.
ramis 2 mesi fa su tio
Abbassare il prezzo del vino? Quello no eh!
daniele77 2 mesi fa su tio
triste vedere fare ragionamenti che i controlli di polizia riducono il consumo di vino e che è quindi un problema per i produttori. il problema è il consumo alla guida, non certo i controlli.
Um999 2 mesi fa su tio
Ma credo che le multe sia solo una % minima che indica a bere meno, le persone iniziano ad essere più responsabili se poi bere un bicchiere di vino costa quanto un rene, si capisce subito perché si beve meno vino. Non dicono che si beve meno in generale
Frankeat 2 mesi fa su tio
Se le multe fanno vendere meno vino, ma riduno anche il numero degli incidenti, allora ven vengano le multe. Mi spiace, ma è il male minore.
Um999 2 mesi fa su tio
@Frankeat Avrai sempre il mio appoggio su questo
Ben8 2 mesi fa su tio
Spaventano? Terrorizzano
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-20 16:56:34 | 91.208.130.86