Immobili
Veicoli

ACQUAROSSA«Musica e bambini: così le mie mucche fanno il latte energetico»

23.08.19 - 14:11
La singolare filosofia dell'agricoltore Eric Beretta, 40 anni. Il suo progetto: portare una classe scolastica, da settembre a giugno, stabilmente in fattoria. Ci riuscirà?
«Musica e bambini: così le mie mucche fanno il latte energetico»
La singolare filosofia dell'agricoltore Eric Beretta, 40 anni. Il suo progetto: portare una classe scolastica, da settembre a giugno, stabilmente in fattoria. Ci riuscirà?

PONTO VALENTINO – Musica classica e quantica per produrre latte più energetico. Non solo. La ricetta prevede anche la presenza di bambini nei dintorni delle stalle. Ecco perché il sogno di Eric Beretta, 40enne agricoltore di Ponto Valentino (Acquarossa) è quello di aprire una scuola in fattoria, nel vero senso del termine. Con una classe che, stabilmente, frequenti le lezioni nell'azienda agricola, da settembre a giugno. «I bambini sono persone pure – ammette –. Non hanno filtri. E non hanno la negatività che abbiamo noi adulti. Per questo gli animali beneficiano della loro presenza». 

Analisi svolte da un geobiologo – Una follia? Di primo acchito, i ragionamenti di Beretta sembrano fatti da un extraterrestre. In realtà questo contadino intraprendente e dinamico si basa sulle analisi svolte di recente da un geobiologo sul latte da lui prodotto. «C'erano parametri, a nostro avviso, un po' bassi a livello di vitalità. Ci siamo dunque messi a riflettere su cosa potesse fare bene alle mucche». 

Animali troppo stressati – Che la musica fosse un toccasana per i bovini già lo si sapeva. «Specialmente quella classica, perché li tranquillizza. Le mucche vivono male il rapporto con l'uomo, sono stressate, perché non sono libere di fare veramente ciò che vogliono. Dobbiamo dunque rispettarle e fare in modo che si sentano a proprio agio. La mia intenzione è quella di trasmettere loro allegria e spensieratezza».

Eventi in vista – L'interesse attorno all'azienda agricola di Beretta, che sta anche cercando di ampliare il suo caseificio, è evidente. Solo nel mese di agosto sono previsti ben sei eventi. «Alcuni dedicati proprio alla presentazione dei progetti del caseificio e della scuola in fattoria. Il pubblico è parecchio curioso». 

I consumatori di domani – Sulla questione della scuola, tuttavia, Beretta dovrà affrontare un percorso burocratico di non poco conto. «Non sarà evidente. Si tratterà di una scuola privata, quasi sicuramente. Il mio sogno non è solo quello di fare rilassare di più le mucche. Ma anche quello di rendere più consapevoli i consumatori di domani. Troppe volte sento ancora dire che i contadini sono solo dei "mangia sussidi". È vergognoso. Noi contribuiamo alla pulizia dei terreni e al mantenimento della tradizione gastronomica locale. Tutti questi pregiudizi dovrebbero sparire».  

COMMENTI
 
sedelin 3 anni fa su tio
bravo, auguri per le belle idee! e che si realizzino ;-)
Pecoratriste 3 anni fa su tio
... E cert!... In giugn I bescti ai smorzom e ai tacom ammo' la in setembar... Par propri che se vn g'n'é mia at dint a pó Mia n'i at Foo...
bananasplit 3 anni fa su tio
Ehh... fare il contadino con lo stipendio del maestro ... e tre mesi di vacanza ... :-)))
NOTIZIE PIÙ LETTE