FOTO TIO.CH-20MINUTI
LUGANO
19.06.2018 - 07:010
Aggiornamento : 09:43

Arrabbiati per il treno Lugano-Malpensa

Il collegamento è attivo da una settimana e non mancano le lamentele, tra passeggeri e operatori di bus-navetta. L'Astuti: «Il servizio navetta andrebbe mantenuto temporaneamente»

LUGANO - Pochi, quasi vuoti e troppo lenti. I treni Lugano-Malpensa sono partiti una settimana fa e finora hanno raccolto, probabilmente, più critiche che passeggeri. I numeri esatti non vengono forniti dalle Ffs: «Otto giorni sono troppo pochi per un bilancio iniziale» fanno sapere dall'ex regia federale.

Insoddisfazione - Ma i tradizionali operatori su gomma non lamentano (per ora) un calo di prenotazioni. Non sono mancate invece le manifestazioni di perplessità da parte degli utenti: «Diversi clienti ci hanno testimoniato insoddisfazione per un servizio che copre poche fasce orarie e non offre collegamento diretto da Lugano» spiega Enrico Garbellini della compagnia Jetbus.

«Periodo di prova» - Sulla carta il  “Malpensa express” ticinese dovrebbe sostituire da gennaio i bus-navetta: l'Ufficio federale dei trasporti, ha spiegato a tio.ch/20minuti la portavoce Florence Pictet, ritirerà le concessioni «per un periodo di prova di tre anni» e poi si vedrà.

«Costretti a licenziare» - Inutili le proteste delle ditte di bus (Pictet: «Qualsiasi domanda di autorizzazione sarà respinta») come sanno bene alla Giosy Tour di Cadenazzo. «Dovremo lasciare a casa una decina di autisti» spiega il direttore Mattias Bassi. «Una scelta obbligata, che fa arrabbiare: veniamo tagliati fuori pur fornendo un servizio utile e apprezzato, proprio per la sua comodità». 

Navette da mantenere «temporaneamente» - A farne le spese intanto saranno i passeggeri, con appena nove corse giornaliere e un cambio obbligatorio a Mendrisio, per un'ora e 47 minuti di viaggio contro gli attuali 45 minuti dei bus (un'ora e 15 con traffico). «La soluzione delle navette andrebbe mantenuta temporaneamente in attesa che la situazione si appiani» commenta il presidente dell'Associazione utenti del trasporto pubblico (Astuti) Fabio Canevascini. «Appare inoltre contraddittorio che vengano rilasciate alcune concessioni per tratte interne alla Svizzera, come a Domo Reisen, e vengano ritirate ad altre tratte, oltretutto transfrontaliere». Misteri della mobilità sostenibile, fino a un certo punto. 

Commenti
 
Stefania De Blasi 10 mesi fa su fb
Le navette sono decisamente molto più pratiche! Togliere un servizio che funziona così bene, per uno che fa acqua sotto tutti i punti di vista proprio non lo trovo giusto verso i passeggeri! Il problema è che fa troppa concorrenza al treno.. ma chi lo voleva sto treno?! Se si cambia lo si deve fare per il meglio.. non certo per il peggio.. ? Dovrebbero mantenerlo e poi ognuno si muova come meglio crede.. le persone dovrebbero avere la possibilità di scelta!
Bruna Bralla 10 mesi fa su fb
Il servizio con i bus è affidabile e sicuro una delle poche cose che funzionano bene in Ticino , ecco perché a Berna ce lo vogliono togliere
Rosalina Bonardi 10 mesi fa su fb
In effetti bisogna fare in modo che i bus navetta li manteniamo!!!!! Quando le cose vanno bene poi li tolgonooooo!!!!! ?? Io sono a favore per i bus navetta!!!!e no treni!!!
Giovanni Di Marco 10 mesi fa su fb
Non è normale che per andare in treno a Malpensa ci voglia quasi lo stesso tempo che per andare a Kloten...
Maria Cortese Pizzuto 10 mesi fa su fb
Era così comodo col bus navetta!
Saska Elisa 10 mesi fa su fb
Io ho preso il bus due giorni fa .. il servizio è ancora attivo
Valerio Rossi 10 mesi fa su fb
Ma non possono fare i bus solo per arrivare prima del primo treno che arriva alle 8 di mattina a Malpensa?
Papy Krishnasamy 10 mesi fa su fb
Ce non ce niente da fare state li ?non abbiamo Alternativa. Servizio bus ogni un ora. Taxi speciale. Traino intercity. Che vergogna
Felicia Olga Guarino 10 mesi fa su fb
Mantenetelo, mantenetelo, non cambiate il certo per l'incerto!!
Scvizzer 10 mesi fa su tio
Mi fa ridere che dicono costi meno del servizio bus... okay con il treno fino a Malpensa costa circa 24 franchi... ma bisogna aggiungere i costi fino a Mendrisio di andata e ritorno che non costano poco, se poi uno parte da Bellinzona sono 15 di andata e 15 di ritorno + tutti i soliti ritardi! Non capisco questa necessità dello Stato di mettere il naso in cose che funzionano e temporeggiare sui veri problemi.
Evry 10 mesi fa su tio
I servizi che funzionano vanno mantenuti, il resto sono imposizioni burocratiche di quelli che preficano il futuro con più libertà ma in effetti vivono ancora nelle caverne
Damiano Iannino Schipilliti 10 mesi fa su fb
La posta da ufficio postale e diventata cartolibreria e telefonia .. adesso manca che vendano alimentari e medicinali .... ma questa concorrenza e legittima però per i burocratici e politicanti
Biagio 10 mesi fa su tio
Beh, il servizio andrebbe mantenuto. Certo che per chi abita a Mendrisio o puo' prendere il treno li, sicuramente meglio il treno, ( solo per il traffico che di solito il venerdi' è totalmente fermo, ( 1.15 la vedo difficile ) poi se c'è un incidente .... Poi se fanno un treno diretto senza cambi, allora la cosa cambia decisamente.
bobà 10 mesi fa su tio
Malafede
Marti Bonomi 10 mesi fa su fb
Samuele ciao ce la rischiamo ?
Mirella Zanni Abdul 10 mesi fa su fb
Perche togliere un servizio che va alla grande? Ci saranno problemi con i treni e questo lo sapiamo molto bene. Lasciate lavorare i bus' navette e nel fra tempo si vede come funziona il treno. Poi, lasciare a casa delle persone così non è giusto per niente. Anzi....è imorale.
Damiano Iannino Schipilliti 10 mesi fa su fb
No va mantenuto sempre .. siamo in un paese liberale o no? Il diritto alla concorrenza?
roma 10 mesi fa su tio
Davvero non capisco come si faccia a togliere un servizio che funziona (quello dei bus) con un servizio (quello dei treni) che è limitante dal punto di vista degli orari, i ritardi non mancano mai (rischio anche di perdere il volo) e abbonato al disservizio dei passeggeri. Delle due, una: malafede o ignoranza di Berna?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-19 15:09:16 | 91.208.130.86