Immobili
Veicoli

GRIGIONIVotazioni cantonali: sì alla Porta Alpina

12.02.06 - 15:00
Votazioni cantonali: sì alla Porta Alpina

COIRA - Il canton Grigioni sostiene "Porta Alpina", il progetto di una stazione ferroviaria sotterranea che dovrebbe collegare la galleria ferroviaria di base del San Gottardo con la Surselva: con circa oltre il 70% di sì (31 845 contro 12 650 no) i cittadini grigionesi hanno accettato questo fine settimana in votazione popolare un credito di 20 milioni quale contributo cantonale al progetto. Un milione supplementare è stato stanziato a livello comunale a Disentis (742 sì contro 233 no).

A livello retico la partecipazione è stata bassa, superando di poco il 34%, con una punta negativa a Lü in Val Monastero (6%). Le valli dei Grigioni italiano hanno votato in linea con il resto del cantone: a Poschiavo si segnala però una buona partecipazione, che sfiora il 60%.

Il risultato generale era atteso perché nei Grigioni tutti - politici, partiti, ambienti economici e turistici, sindacati - si erano espressi in favore del progetto. La "Porta Alpina" è stata propagandata come opportunità unica di allacciamento alla rete ferroviaria europea ad alta velocità: la stazione nel cuore della montagna dimezzerebbe infatti i tempi di viaggio per un turista diretto a Sedrun e proveniente da Zurigo o Milano.

Ora il prossimo passo spetta al cantone, che dovrà trovare una società di gestione della stazione sotterranea e presentare un piano di esercizio, ha indicato all'ATS Gregor Saladin, portavoce dell'Ufficio federale dei trasporti. In dicembre il consiglio di amministrazione della Ferrovia retica aveva mostrato interesse a gestire la stazione in collaborazione con la Matterhorn Gotthard Bahn. L'apertura della galleria di base è prevista per il 2015.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO