Depositphotos (Vladitto)
No alla svendita a stranieri di immobili di imprese svizzere in difficoltà a causa della pandemia di coronavirus.
SVIZZERA
15.01.2021 - 15:160

Niente svendita all'estero degli immobili delle imprese in difficoltà

È l'obiettivo che si propone un'iniziativa della Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale

BERNA - No alla svendita a stranieri degli immobili d'imprese svizzere in difficoltà a causa della pandemia di coronavirus.

È l'obiettivo che si propone un'iniziativa della Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale (CAG-N) adottata per 22 voti e 2 soli astenuti con cui si mira a modificare, temporaneamente, la Lex Koller.

Stando a una nota odierna dei servizi parlamentari, visti i grossi rischi economici connessi alla pandemia per diverse imprese, l'iniziativa vuole impedire che privati stranieri facoltosi o imprese estere con forti capitali possano sfruttare la situazione di difficoltà economica di ditte elvetiche per acquistare a basso prezzo immobili aziendali di loro proprietà.

L'atto parlamentare, che dovrà ancora essere esaminato dall'omologa commissione degli Stati per essere eventualmente realizzato, intende modificare temporaneamente la legge sull'acquisto di fondi da parte di persone all'estero, la cosiddetta Lex Koller.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-09 03:46:05 | 91.208.130.87