Keystone
Un termoscanner installato in un aeroporto in Corea del Sud.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA / ITALIA
5 ore
I figli alla scuola privata di Zurigo, ma vogliono le norme italiane
Un gruppo di genitori si è rivolto a Repubblica per denunciare l'applicazione delle misure del Cantone anziché del Dpcm
FOTO
VALLESE
10 ore
Si stacca una valanga sopra Nendaz: un morto e un ferito
La grossa slavina ha travolto una guida alpina e uno dei suoi clienti. Stavano sciando fuori-pista.
SVIZZERA
11 ore
I Verdi approvano il piano climatico (da casa)
L'assemblea dei delegati ha pure deciso di dire «tre volte no» ai temi in votazione il prossimo 7 marzo.
FOTO
BERNA
12 ore
Corona-scettici scacciati dalla polizia
Un centinaio di persone si è ritrovato su Piazza federale per protestare contro le misure imposte dal Governo.
VIDEO
ZUGO
13 ore
Attorno alla polizia che balla "Jerusalema" scoppia la querelle
C'è chi ha accusato la Cantonale di non avere i diritti per la clip diventata virale
SAN GALLO
15 ore
Sei anni di carcere al rapinatore mascherato
Tra il 2016 e il 2019, il 27enne aveva colpito nove volte in banche e distributori di benzina della Svizzera orientale.
SVIZZERA
16 ore
Quei giovani rampanti diventati milionari vendendo FFP2 (inutilizzabili) all'esercito
E facendole pagare anche 9.90 l'una. Le ultime novità da un caso di cui si parla poco e che imbarazza Berna
ZURIGO
16 ore
Beccato con un chilo e mezzo di coca nello zaino
Un 23enne lettone, giunto in Svizzera con un volo dal Brasile, è stato fermato all'aeroporto di Zurigo-Kloten.
ZURIGO
17 ore
«Per sostenere l'economia più aperture domenicali dei negozi»
Da farsi a ridosso di Natale 2021, è la proposta di recuperare quelle "saltate" l'anno scorso di Carmen Walker Späh
GRIGIONI
19 ore
Fra hotel e scuole di sci, a St. Moritz previsti nuovi tamponi a tappeto
A partire da lunedì prossimo, l'obiettivo è essere sicuri che la variante britannica non si sia diffusa nel comune.
GLARONA
19 ore
Una frittura finita malissimo
Momenti di panico a Oberurnen dove una famiglia è stata costretta a rifugiarsi sul balcone dopo un incidente in cucina
SVIZZERA
19 ore
La pandemia pesa su AutoPostale che perde il 25% dei passeggeri
E circa 50 milioni di franchi nel solo 2020, i mesi più interessati dal calo sono quelli primaverili
VALLESE
20 ore
Tragedia fuori pista a Saxon, morto uno sciatore 23enne
Il ragazzo si trovava con un amico sui pendii questo venerdì ed è stato sorpreso dal crollo di un blocco nevoso
SCIAFFUSA
20 ore
All'asilo con la mascherina? L'obbligo è durato poco
Ma i docenti che rientrano in una categoria a rischio devono indossare protezioni ultrafiltranti del tipo FFP2
SVIZZERA
23.01.2020 - 08:460
Aggiornamento : 16:19

Così gli aeroporti svizzeri si preparano per il coronavirus

Tutte le misure messe in atto, soprattutto a Zurigo, anche se per ora siamo lontani dagli scanner di temperatura di Stati Uniti e Cina

ZURIGO - 17 vittime e più di 500 casi di contagio in tutto il mondo, il coronavirus cinese continua a far parlare di sé e a preoccupare. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) la propagazione in Europa non è da escludere. E quindi, anche in Svizzera, il "rischio zero" non esiste.

«Ascoltiamo senza dubbio le considerazioni dell'Oms», commenta il portavoce dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) Daniel Dauwalder, «ma la Confederazione deciderà in maniera autonoma ciò che è utile e giusto per proteggere la popolazione».

Nodo-cardine di questa situazione particolarmente calda sono senza dubbio gli aeroporti. Quello di Zurigo, conferma 20 Minuten, pare si sia già attivato.

«Abbiamo dei moduli dell'UFSP da distribuire ai passeggeri, in questo modo casi e sintomi sospetti possono essere denunciati, e i malati presi in consegna all'arrivo. Noi ci interfacciamo costantemente sia con gli specialisti della Confederazione sia con il medico di confine», spiega la portavoce della struttura Sonja Zöchling.

In Cina, Corea del Sud e Stati Uniti vengono utilizzati scanner di temperatura per localizzare i passeggeri febbricitanti e a rischio, e da noi? «L'installazione di questo tipo di dispositivi non è esclusa. Il caso verrà comunque valutato assieme all'UFSP». Aperta la possibilità anche di un'area di quarantena in loco.

Per adesso - però - ci si limita a mascherine, occhiali protettivi, liquidi disinfettanti e l'installazione di barriere di plexiglass sui banchi dei check-in che, per Zurigo, «sono una novità assoluta», conferma Zöchling.

L'aeroporto di Ginevra, dal canto suo, non fornisce dettagli riguardo alle misure in atto anche perché l'attivazione delle stesse - per ora - non sarebbe pianificata: «Aspettiamo indicazioni dalla Confederazione», conferma la struttura.

Casi negli Stati Uniti e forse in Russia

L'ultimo bilancio stilato dalle autorità cinesi parla di 17 morti e di 571 contagiati. C'è anche il primo caso negli Stati Uniti: un 30enne è ricoverato in isolamento in una struttura dello stato di Washington. L'uomo è entrato in ospedale, appena tornato da Wuhan, per una sospetta polmonite e ha dichiarato di non essersi recato nel mercato del pesce da dove si è diffusa l'infezione. Le sue condizioni sono giudicate stabili. C'è anche un possibile caso a San Pietroburgo, in Russia. Sono in corso gli esami per capire se il cittadino russo appena rientrato dalla Cina abbia nel suo organismo il nuovo coronavirus.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lionel Vecchi 1 anno fa su fb
Dei moduli🤦‍♂️🤦‍♂️
Flavio Argenta 1 anno fa su fb
Non sarebbe forse meglio non far arrivare più nessuno.. A malis extremi extrema remedia...
Scalando Andai 1 anno fa su fb
QUALCUNO MI DEVE SPIEGARE PERCHÉ QUESTA EPIDEMIA HA LA STESSA TRAMA DEL FILM (film....) CONTAGION (di Steven Soderbergh, 2011), compresa la storia del casinó.... Va bene le coincidenze..... https://m.tio.ch/dal-mondo/cronaca/1414922/coronavirus-i-morti-sono-9-i-casi-440
Luca Rino 1 anno fa su fb
Sarà la tanto attesa selezione naturale che ridurrà la popolazione mondiale?
Dimitri Zhyganov 1 anno fa su fb
Non serve a nulla 😑
Patty PozziMorelli 1 anno fa su fb
A cosa servono questi controlli, visto che l'incubazione del virus è di 10 giorni. Uno può risultare sano al l'atterraggio ma avere già il virus in incubazione e sviluppare il suddetto virus dopo giorni dall'arrivo.
Bruna Bralla 1 anno fa su fb
Ma quali misure ! E quelli che hanno viaggiato sull’aereo con i potenziali malati non vengono fermati , ma possono essere già contagiati e successivamente diffondere il virus , in questi casi come la mettiamo ?
Teresa Crameri 1 anno fa su fb
Certo...non basta che fanno le guerre sperimanti su ogni popolo che trovano ..
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Ma nn sarebbe piu semplice....chi arriva da 1 paese a rischio come in questo caso nn lasciarli tornare proprio?
Giusy Baldinu 1 anno fa su fb
Adriana Monte
Adriana Monte 1 anno fa su fb
Giusy Baldinu grande Swiss ti amo 😂😂❤️
Adriana Monte 1 anno fa su fb
Giusy Baldinu tu non passi allora
Giusy Baldinu 1 anno fa su fb
Simpatica !!!! Adriana Monte tu non hai capito che in areoporto per prevenzione ci andiamo con la mascherina che ovviamente ho già nella mia scatola medicine ..... ne ho giusto due 😉
Barbara Brandimarte Collacartacreo 1 anno fa su fb
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-24 04:43:09 | 91.208.130.89