keystone-sda.ch/ (JEAN-CHRISTOPHE BOTT)
Le carcasse incendiate dei veicoli ritrovate all'uscita autostradale de La Sarraz.
VAUD
26.08.2019 - 18:060

Spari ed esplosivi contro il furgone: «Erano almeno una decina»

La polizia traccia il punto della situazione sull'assalto al portavalori di venerdì scorso e rinnova l'appello ad eventuali testimoni

LOSANNA - Sarebbero almeno una decina - probabilmente anche qualcuna in più - le persone coinvolte nell’assalto ai due furgoni portavalori avvenuto venerdì scorso a La Sarraz, nel canton Vaud. A darne notizia è la Polizia cantonale, che spiega come i malintenzionati abbiano agito senza esitazione, aprendo il fuoco su uno dei veicoli e facendo ricorso all’esplosivo per aprirlo.

Il gruppo di rapinatori, armati di pistole e kalashnikov, ha bloccato i due portavalori utilizzando tre veicoli. Il primo è riuscito a sfuggire all'agguato, ma non il secondo. Dopo aver sparato contro l’abitacolo, i malviventi hanno utilizzato una carica esplosiva per forzare l’accesso posteriore di uno dei furgoni.

Dopodiché hanno incendiato un'auto e il furgone, mentre le due guardie si trovavano ancora all’interno, e si sono dati alla fuga con diverse casse contenenti un importo non precisato di franchi ed euro. L’agente ferito è stato nel frattempo dimesso dall’ospedale.

Al momento sono diverse decine gli agenti impiegati dalla polizia vodese nell’ambito dell’inchiesta. Le autorità hanno rinnovato oggi un appello ad eventuali testimoni, pubblicando una foto delle casse sottratte dai malviventi, per agevolare le ricerche.

Polizia cantonale - Vaud
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-05 20:48:33 | 91.208.130.87