Immobili
Veicoli

ZURIGOLa guardia aveva annunciato l’evasione su Facebook?

11.02.16 - 13:18
La carceriera Angela Magdici rischia una condanna per aver fatto evadere lo stupratore Hassan Kiko, lui per la sua fuga no
La guardia aveva annunciato l’evasione su Facebook?
La carceriera Angela Magdici rischia una condanna per aver fatto evadere lo stupratore Hassan Kiko, lui per la sua fuga no

ZURIGO - La fuga della carceriera Angela Magdici e dello stupratore Hassan Kiko si arricchisce di nuovi particolari. La caccia alla coppia è ormai un caso internazionale.

L’annuncio su Facebook - Due settimane prima della scomparsa la 32enne ha postato una citazione sulla sua pagina Facebook: «I veri fiori fioriscono nella natura selvaggia». Questa frase è tratta dal film “La foresta dei pugnali volanti”, nel quale un agente di polizia aiuta una ragazza ribelle a scappare di prigione.

La fuga impunita - Una fuga che per l’uomo potrebbe rimanere impunita. Il 27enne siriano non rischia alcuna pena per la sua evasione dalla prigione Limattal di Dietikon (ZH). In Svizzera questa azione non è punibile, come riporta il Tages-Anzeiger. Diverso è, invece, per chi aiuta una persona a scappare.

Ricerca internazionale - Fin dalle prime ore la polizia ha indirizzato le sue ricerche verso l’Italia, spiegando che alcuni indizi portavano su questa strada. Anche i media internazionali stanno ora dando spazio alla notizia pubblicando la foto e i dati dei ricercati.  

«La meta è la Siria» - Secondo il marito di Angela Magdici l’Italia non sarebbe comunque la meta finale della coppia. «Penso che siano diretti in Siria», terra per la quale la moglie aveva sviluppato un grande interesse». L’uomo ha spiegato che la 32enne aveva iniziato a leggere il Corano. «Penso sia diventata musulmana». L’uomo ha presentato una denuncia per la BMW che la coppia starebbe usando per fuggire, l’aveva acquistata con la moglie qualche mese fa.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA