Foto d'archivio (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
ZURIGO
1 ora
Ancora nessuna traccia dell'uomo fuggito dalla clinica psichiatrica
Non sussiste «nessun alto pericolo immediato», ma se non prende i farmaci le sue condizioni possono peggiorare
SVIZZERA
2 ore
Blocher rivuole quei 2,7 milioni di vitalizio a cui aveva rinunciato nel 2007
E Berna ha già approvato la richiesta dell'ex-consigliere federale
SVIZZERA
2 ore
Tutto quello che devi sapere prima di metterti in viaggio
Annullare un viaggio. Finire in quarantena. Rimborsi. Paura di ammalarsi. È meglio sapere tutto prima di partire
GINEVRA
3 ore
In 300 a protestare rombando contro le piste ciclabili
A mobilitare i manifestanti, arrabbiati per il traffico in città, l'ex-consigliere di Stato Luc Barthassat
SVIZZERA
3 ore
Si torna a Palazzo federale, ma con il plexiglas
Confermati i provvedimenti stabiliti un mese fa
APPENZELLO INTERNO
4 ore
Lascia la pentola sul fornello, poi esce di casa
È successo in Appenzello Interno a un 80enne, a sventare l'incendio il provvido intervento dei vicini di casa
SVIZZERA
4 ore
Bonus Covid: «scioccante e umiliante» per i cassieri
Per i loro sforzi durante la pandemia, il personale di Aligro ha ricevuto buoni ristorante, a condizioni rigorose.
SVIZZERA
4 ore
Il numero AVS si può utilizzare maggiormente
Non ci sarebbero problemi in termini di protezione dei dati
SVIZZERA
5 ore
Presenza di listerie nel formaggio alle erbe di Gstaad
L'allarme arriva dalla cooperativa casearia che lo produce, il consumo può rappresentare un rischio per la salute
ZURIGO
26.08.2014 - 20:290
Aggiornamento : 25.11.2014 - 10:32

Quando mangiare sano rende malati

Veganesimo, crudismo, diete dissociate. La moda del mangiar sano può portare a disturbi alimentari che ci rendono malati. Gli endocrinologi: "L’ortoressia diventa una religione sostitutiva"

ZURIGO - Dal veganesimo al crudismo. E' la moda del mangiar sano che, partita dall'Europa centro-settentrionale, ultimamente si è estesa all'Europa meridionale e al Ticino.

Il portale 20min.ch ha ripreso oggi un articolo della rivista tedesca "Spiegel", sulla quale si legge di una nuova patologia, comunque non riconosciuta dalla comunità scientifica, dal nome "ortoressia". L'Associazione degli endocrinologi tedeschi ha lanciato l'allarme: l'ossessione del mangiar sano può far diventare malati. Ammalati di ortoressia, che viene definita come una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratteristiche.

Ufficialmente, come detto, la diagnosi di "ortoressia" non esiste ancora, ma secondo una statistica risalente al 2010, elaborata dall'Ufficio federale della salute, quasi il 16% degli intervistati è risultata colpita "in modo evidente" da questo comportamento alimentare. Secondo il nutrizionista David Fäh il problema si è acuito nel corso degli ultimi anni. "Dieci anni fa le persone cercavano di ridurre il più possibile l'apporto di grassi nella loro alimentazione. Oggi ci si spinge molto più in là", ha dichiarato il medico.

Niente zuccheri, molte proteine, pochi carboidrati. La mania di mangiare soltanto quegli alimenti considerati sani, secondo Fäh si è diffusa in modo importante nella società di oggi, che viene bombardata quotidianamente da pubblicazioni di studi in cui vengono dati consigli sui comportamenti da adottare per mantenere in forma e in salute il proprio corpo. E tra questi consigli vi è il comportamento alimentare. "Persone che soffrono di ortoressia si occupano costantemente di cosa possono mangiare e di cosa non possono mangiare". E non appena avviene lo sgarro ecco sorgere i sensi di colpa. "L'alimentazione sana - ha dichiarato il nutrizionista Fäh - diventa una sorta di religione sostitutiva".

Stando a Erika Toman, presidente della rete di esperti di disturbi alimentari, è difficile riconoscere e quindi fare una distinzione tra la patologia e la sanità mentale. Anche perché le persone colpite da questo disturbo non sono riconoscibili esteriormente. In tutti i casi è considerato "malato" colui che durante il 40% della durata totale di una giornata pensa in modo ossessivo al mangiare sano.

Iris Cook-Müller, direttrice dell'associazione di lavoro contro i disturbi alimentari, non ha dubbi: "Le persone che soffrono di questo disturbo non mangiano neppure più un orsetto di gomma perché credono che la gelatina faccia male". La rinuncia al mangiare cattivo, porta anche ad un accresciuto sentimento di orgoglio personale: "Si sentono migliori degli altri e guardano dall'alto in basso i loro simili che non mangiano come loro".

Fare troppa attenzione al cibo sano può causare patologie come, per esempio, l'anoressia. Lo ha detto Fäh, che ha anche messo in guardia sul pericolo di isolamento sociale. "Mangiare al ristorante, la pausa pranzo in ufficio, la festa con amici possono diventare delle sfide troppo grandi per loro e causare delle reazioni negative". Iris Cook porta l'esempio di un uomo che a causa della sua ortoressia ha perso il lavoro ed è stato ricoverato per tre mesi in una clinica.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-03 23:10:33 | 91.208.130.87