Cerca e trova immobili

SVIZZERACompresse allo iodio per chi abita vicino alle centrali nucleari

06.10.23 - 08:39
Ricomincia la distribuzione delle confezioni di iodio per chi vive a meno di 50 chilometri da una centrale nucleare
Alleanza per l'uscita pianificata dal nucleare
Fonte TagesAnzeiger
Compresse allo iodio per chi abita vicino alle centrali nucleari
Ricomincia la distribuzione delle confezioni di iodio per chi vive a meno di 50 chilometri da una centrale nucleare

WINTERTHUR - Nel corso della prossima settimana le persone residenti a meno di cinquanta chilometri da una centrale nucleare - come anche aziende, uffici, asili e scuole - riceveranno delle nuove compresse allo iodio. L'ultima distribuzione era stata effettuata ormai dieci anni fa, nel 2014.

I primi comuni a dare l'annuncio dell'imminente ripartizione sono stati quelli della regione di Winterthur, particolarmente vicini alla centrale di Beznau. Ma perché è così importante che la popolazione ne sia rifornita?

Nel caso in cui si verifichi un incidente nucleare con conseguente nube tossica, è importante che i bambini, gli adolescenti e le donne in gravidanza siano in grado di assumere le compresse al momento opportuno - ossia quando le autorità danno via libera - al fine di mitigare lo svilupparsi di un cancro alla tiroide per esposizione allo iodio radioattivo.

Dallo scorso anno l'assunzione è sconsigliata alle persone dai 45 anni in su (escluse le donne incinte) in quanto è possibile che i danni provocati dagli eventuali effetti collaterali delle pastiglie siano peggiori di quelli dovuti all'esposizione allo iodio.

Chiaramente queste compresse non sono in grado di proteggere da tutte le altre componenti che possono essere rilasciate da un incidente nucleare. In un caso di una tale estremità sarà infatti necessario proteggersi con altri metodi, riparandosi per esempio in un rifugio.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Nikko 9 mesi fa su tio
Una notizia che fa riflettere sulla proposta scellerata di costruire nuove centrali nucleari…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
l’energia nucleare va abbandonata per moltissimi motivi… fra i quali la sicurezza non garantita… e le enormi conseguenze in caso di incidenti…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
… e di incidenti le centrali nucleari ne hanno avuti moltissimi… alcuni gravissimi, molti gravi e altri di minore gravità…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
… senza dubbio si tratta della tecnologia sicuramente più potenzialmente pericolosa per produrre energia…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
… non per niente NESSUNA ASSICURAZIONE COPRE I RISCHI DERIVANTI DA INCIDENTI NUCLEARI…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
… e chi non ci crede non deve far altro che controllare tutte le proprie polizze assicurative…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
… Domanda ovvia: “Ma allora chi paga quando avvengono incidenti?”…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
… le conseguenze sui privati cittadini sono pagate dalle società proprietarie delle centrali nucleari? No!…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
… le conseguenze sui privati sono pagate dalla Confederazione, cioè da noi tutti!…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
… alla faccia delle responsabilità concrete di chi causa gli incidenti…

Jeyschweiz 9 mesi fa su tio
Ma che razza di articolo... Un anno fa in un comune del canton Zurigo le distribuivano ancora. Certo che voi di tio siete specialisti a scrivere articoli senza verificare le informazioni. Sempre peggio, giornalisti da 4 soldi

Blobloblo 9 mesi fa su tio
Risposta a Jeyschweiz
Giornalisti??? Ma dove?

francox 9 mesi fa su tio
"i danni provocati dagli eventuali effetti collaterali delle pastiglie siano peggiori di quelli dovuti all'esposizione allo iodio" errorino..

Vallocavallo 9 mesi fa su tio
articolo del tutto inutile tanto per aizzare la folla...

Sciguetto 9 mesi fa su tio
Si comincia a capire che senza nucleare (inserito, giustamente, nella lista delle fonti energetiche “green” dell’EU…) ci sarà scarsità di energia. Quindi si parte con il terrorismo ideologico, non sia mai che avvenga una votazione per ripristinarlo…

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a Sciguetto
Il terrorismo ideologico non c’entra un tubo… visti i molti incidenti già successi con la vostra maledetta energia “green”, molto meglio prevenire le conseguenze di altri possibili incidenti… Se nessuna assicurazione copre i rischi di incidenti nucleari ci sarà un motivo…

Frankeat 9 mesi fa su tio
A dire la verità due anni fa a Friborgo veniva ancora distribuita

Dex 9 mesi fa su tio
L’essere umano è malato

Granzio 9 mesi fa su tio
Nucleare pulito .... 😂😂😂😂

sWiSs_PiRaTe 9 mesi fa su tio
Risposta a Granzio
già... per chi vive al di sopra dello zerbino

NonilTicineseMedio 9 mesi fa su tio
Risposta a Granzio
il nucleare è pulito e sicuro, più della maggior parte delle alternative, comprese molte rinnovabili

Nikko 9 mesi fa su tio
Risposta a NonilTicineseMedio
Talmente pulito e sicuro che nessuna assicurazione copre i rischi di un incidente nucleare… per una verifica invito tutti a leggere le condizioni delle proprie polizze…

Thinks 9 mesi fa su tio
Risposta a NonilTicineseMedio
Ueee.. Ticinesemedio... Se sei così convinto che è pulito e sicuro, metti a disposizione il terreno sotto casa tua x le scorie visto che nessuno le vuole, tanto dopo qualche centinaio di millenni non sono più pericolose... 😂 😂 😂
NOTIZIE PIÙ LETTE