SVIZZERAL'ex segretario generale della NATO critica la neutralità svizzera

03.12.22 - 08:56
Secondo Rasmussen Berna metterebbe i bastoni tra le ruote alla Germania invece di permetterle di fornire all'Ucraina le munizioni svizzere
Imago
Fonte ats
L'ex segretario generale della NATO critica la neutralità svizzera
Secondo Rasmussen Berna metterebbe i bastoni tra le ruote alla Germania invece di permetterle di fornire all'Ucraina le munizioni svizzere

BERNA - L'ex segretario generale della NATO Anders Fogh Rasmussen non apprezza come la Svizzera usa la sua neutralità nella guerra in Ucraina, in particolare per la decisione del Consiglio federale di non consentire alla Germania di consegnare all'Ucraina munizioni svizzere per i carri armati Gepard.

La Svizzera lo ha incredibilmente sorpreso, ma non in senso positivo. L'Europa si trova in una lotta esistenziale tra democrazia e autocrazia. Nessun Paese al mondo può rimanere neutrale. Non ha senso, dichiara Fogh Rasmussen in un'intervista pubblicata oggi dai giornali di CH-Media.

La Svizzera - nota l'ex segretario generale della NATO - è una democrazia consolidata. «Quando i nostri valori vengono attaccati da un autocrate, sia esso il leader russo Vladimir Putin o il presidente cinese Xi Jinping, un Paese non può semplicemente chiamarsi fuori», aggiunge.

Fogh Rasmussen non comprende perché Berna metta i bastoni tra le ruota di Berlino invece di consentire alla Germania di fornire all'Ucraina le munizioni svizzere di cui ha urgente bisogno. Si tratta inoltre di una decisione che danneggerà certamente la Svizzera dal punto di vista economico. In futuro - nota - i membri della NATO ci penseranno due volte prima di assegnare la produzione di munizioni o altro materiale bellico nella Confederazione.

Anders Fogh Rasmussen è stato segretario generale dell'Alleanza atlantica per cinque anni, dal 2009 al 2014. Gli è succeduto il norvegese Jens Stoltenberg.

COMMENTI
 
skypuma 2 mesi fa su tio
Ex segretario generale della NATO Anders Fogh Rasmussen posso dirti una cosa? MA VAFbiiiiiiiiiiiiit!!!!!!!!
dan007 2 mesi fa su tio
Critica critica ma abitano tutti qui
In dua a nem a finii 2 mesi fa su tio
La Svizzera viene spesso criticata ingiustamente. Però quando la Svizzera PAGA, REGALA e accoglie illimitatamente ecco che tutto tace. Siamo sempre nel mirino e rispondere a rima MAI. Diplomazia HELVETICA no limiti
Emib5 2 mesi fa su tio
Da svizzero non capisco questo rifiuto, invero poco democratico, a sentire critiche che, va detto, possono essere discusse con argomenti validi, non con i commenti che si leggono sotto. Mi fa pure specie che quelli che si irritano per le critiche degli stranieri, sono pure i primi a criticare qualunque malefatta, vera o presunta, di stranieri con commenti anche razzisti.
Duca72 2 mesi fa su tio
👍👍👍
Meiroslnaschebiancarlengua 2 mesi fa su tio
Caro Emib5, il problema di fondo è che questo signore domanda di fare qualcosa che è contrario alla nostra costituzione e i trattati relativi alla neutralità. Quindi volenti o nolenti quello che domanda non può essere fatto allo stato attuale delle cose (cf. il mio commento più giù). Potrebbe domandare la stessa cosa all'Austria e avrebbe la stessa risposta. Se fosse uno della combricola dellla bettola tio.ch (ne facciamo parte entrambi), si può ancora capire che non abbiamo nessuna idea delle leggi e trattati vari. Ma si tratta di un ex funzionario che doveva fare l'equilibrismo tra questi testi. Dimistrare che non li conosce fa comunque un po' paura. Cosa dire di più. Con la sua sparata, il signor Rasmussen riceve ufficialmente l'autorizzazione di far parte della grande famiglia della bettola tio.ch: brontolini vari che commentano ogni sorta di notizia in modo più o meno (spesso meno) oggettivo, con una bella dose di malafede especialmente con poco rispetto per gli altri (frontalieri, svizzeri, luganesi, biancoblù e così via). Ecco adesso abbiamo anche un simpatizzante della NATo: la famiglia cresce.
fracassi 2 mesi fa su tio
la nato è una ssociazione guerrafondaia, semplice capire perchè sia giusto non dare il potere di poter utilizzare le nostre armi all'estero ma poi per cosa per difendere aiutare i gruppi nazisti ucraini ? anche no
Emib5 2 mesi fa su tio
So benissimo la Svizzera non permette l'esportazione di armi verso paesi in conflitto e nemmeno a paesi che rivenderebbero le armi a paesi in conflitto. Basta dire alla Nato che è così, anche se sul concetto di neutralità ho idee un po' diverse rispetto a molti qui. Ciò non vuol dire che sia favorevole senza condizioni alla Nato, catalogare in bianco e nero le persone è abbastanza un'abitudine qui su Tio, la realtà è però più complessa.
Meiroslnaschebiancarlengua 2 mesi fa su tio
Nero: la Svizzera può dare armi all'Ucraina; Bianco: non può. BIANCO. Nero: La Svizzera non è neutrale; Bianco: è neutrale. BIANCO. Nero: née a da via i ciapp trattati e leggi; Bianco: si rispettano trattati e leggi. BIANCO. La vita ogni tanto permette di catalogare in bianco e nero.
Chris_El_Suizo 2 mesi fa su tio
In tutta sincerità questa faccenda di inviare armi all`Ucraina e in questo modo prolungare la guerra ad oltranza per il popolo ucraino equivale solamente a sofferenza gratuita ed inutile, in fondo per il contadino o l`operaio essere ucraino oppure russo fa molta meno differenza rispetto ad avere ancora la propria casa o meno, stare al caldo oppure al gelo, e se dobbiamo dirla tutta le infrastrutture presenti in Ucraina son tutte reliquie dell`ex Unione Sovietica, di loro non hanno creato e costruito nulla ed è molto probabile che se fossero tornati ad essere Russia molte cose sarebbero migliorate, però il pagliaccio vuole soldi, armi e sogna di entrare nella NATO e in Europa quando non è nemmeno lontanamente pensabile visti i livelli di corruzione presenti in Ucraina. E non da ultimo se l`Europa avesse voltato le spalle a Biden non dando seguito alle sue assurde richieste dato l`Ucraina non fa parte della NATO a quest`ora non esisteva inflazione e deprezzamento dell`Euro rispetto al Dollaro, non c`era crisi energetica e sicuramente Putin oltre all`Ucraina non andava, si sa che per la Russia è sempre stata un sassolino nella scarpa, bisognava lasciare che si lavino i loro panni sporchi da se senza metterci il becco!!! Per la neutralità Svizzera ormai il danno è fatto, l`unico rimedio ora come ora sarebbe radiare tutti i politici che hanno approvato le sanzioni escludendoli per sempre dal panorama politico Svizzero e andare a votare un nuovo governo.
Chris_El_Suizo 2 mesi fa su tio
E per il bene dell`Europa e della Svizzera che ne è inseparabilmente legata su più livelli l`ideale sarebbe sciogliere la NATO, far sloggiare gli americani dalle loro basi europee e che si portino a casa loro le loro maledette bombe atomiche, per noi oggigiorno rappresentano più una minaccia che una sicurezza, poi ce le ha pure la Francia non ci servono quelle americane se proprio dovessero servire come deterrenza contro qualche pazzo esaltato di guerra, le altre due cose che toglierei di mezzo sono la ONU e l`OMS, inutili e dannose entrambe, l`Europa può gestirsi da sola.
MissKirova 2 mesi fa su tio
😂😂😂 un altro che fa la combo: novax,pro Putin e scommetto pure pro Trump! L identikit del ignorante funzionale medio.
Chris_El_Suizo 2 mesi fa su tio
Visto che tu sei un genio perché non mi hai risposto ieri? Per quale altra malattia oltre al Covid19 è stato usato in precedenza un vaccino con tecnologia mRna? Numero di omologazione? Dai sentiamo il pozzo di sapienza cosa risponde!!!
Chris_El_Suizo 2 mesi fa su tio
Poi io non sono né pro Trump né pro Biden, sono pro ad una guerra civile americana che ci liberi da quel male una volta per tutte, e nemmeno sono sostenitore di Putin, mi è totalmente indifferente quello che fa fintanto che ci fornisce energia e materie prime, hai capito? Sono pro saccoccia, quando le nostre son piene tutto va bene!!!!
fracassi 2 mesi fa su tio
solo un piccolo cervello come quello di un topo da laboratorio puo usare il termine no vax, pro putin e blablabla, quindi tu saresti pro biden e pro nazismo, l'intelligente saresti te?😹
Chris_El_Suizo 2 mesi fa su tio
Detto in parole povere la mia visione delle cose rispecchia al 100% il concetto di neutralità tipicamente svizzero. pensiamo al nostro benessere in primis.
Sarà 2 mesi fa su tio
@Chris_El_Suizo Genio fascista, per tua informazione, l'OMS è l'agenzia dell'ONU specializzata per le questioni sanitarie, non è un organizzazione a sé..
Pensopositivo 2 mesi fa su tio
Il tipico discorso egoista e miope che probabilmente vota UDC o lega... Per fortuna la maggioranza degli abitanti di questo paese ha una mentalitá piú aperta e solidale. Forse sei troppo giovane per sapere che "piú dai (disinteressatamente) e piú ricevi e piú sei felice ". Parlo in generale Chris, per tutti i commenti che sei solito fare...
Maracanás 2 mesi fa su tio
Pienamente d’accordo con tutti i tuoi interventi!
Chris_El_Suizo 2 mesi fa su tio
Ovviamente voto UDC, come la maggioranza degli svizzeri del resto, è la forza politica principale, o forse tu credi che sia il PS o il PLR? Ho 43 anni e ho vissuto abbastanza per capire che la vita è breve e i successi difficili da raggiungere, soprattutto se uno sta a guardarsi troppo in giro, e così funziona per tutto, non solo per i singoli individui, anche per le nazioni e per i continenti, non so se mi sono spiegato!
fracassi 2 mesi fa su tio
pensa te, i topi da laboratorio non si fidano di cosa disse il creatore di questa tecnologia
Nina 2 mesi fa su tio
@Chris , ti rispondo io ;…vaccini ARNm : 2008 contro il cancro , 2013 contro la rabbia , poi contro virus zika , cytomegalovirus , virus Chikungunya , virus influenza ...😊
fracassi 2 mesi fa su tio
sto qui si offende perchè la svizzera non da l'ok come altri paesi a fornire armi ai nazisti? siamo al delirio totale, guerrafondai della nato lo schifo assoluto
Isone 2 mesi fa su tio
Ma questo, farsi i c@zzi suoi, mai?
Meiroslnaschebiancarlengua 2 mesi fa su tio
Questo caro signore può dire quello che vuole, ma deve ricordarsi che il principio di neutralità esiste e non è un’opinione. Le convenzioni dell’Aia definiscono in questo modo gli obblighi degli stati neutrali: non partecipare alla guerra; provvedere alla propria difesa ; uguaglianza di trattamento dei belligeranti (concerne le esportazioni di materiale bellico); la rinuncia a fornire mercenari ai belligeranti; rinuncia a mettere il proprio territorio a disposizione dei belligeranti. Ora, non c’è nessun obligo ad essere neutrale. La Svizzera l’ha voluto e iscritto nella costituzione (art 173 e 185). Basta quindi solo cambiare la costituzione. Quindi gli consiglio di raccogliere in fretta 100'000 firme (sevondo art. 139) o domandare a un membro del parlamento, a un gruppo parlamentare, a una Commissione, al Consiglio federale o a un Cantone di fare una domanda in questo senso. Poi se la votazione popolare passa, vadiamo cosa fare col materiale bellico. Da qui a là gli consiglio di fare cito.
Nina 2 mesi fa su tio
👍
Uluru 2 mesi fa su tio
Terrorista di un paese terrorista, non hai nulla da insegnarci
Gualtie 2 mesi fa su tio
Ha ragione da vendere!
MissKirova 2 mesi fa su tio
🖕🏼
Duca72 2 mesi fa su tio
Chiaro che ha ragione, e la ragione a noi fa male.
volabas56 2 mesi fa su tio
Fuco nordico, con i piedi ben al calduccio.
ugo202230 2 mesi fa su tio
Sciacquati la bocca prima di parlare della Svizzera. Simo e resteremo neutrali, piaccia o no.
resiga 2 mesi fa su tio
Quanto lo abbiamo foraggiato in lauti stipendi questo bel tomo ?
Heinz 2 mesi fa su tio
Zero, nulla, nada, la Svizzera non è membro della NATO e non la finanzia
Giangino 2 mesi fa su tio
Che barzelletta 🤣🤙🏻 Semplicemente perché non ci sono i dati. Nel 2018 (unica volta dove sono stati presentati i dati della partecipazione NATO) La confederazione ha speso 10 milioni di franchi
Duca72 2 mesi fa su tio
Tanti quanti ne servono per fare un parcheggio e pure piccolo piccolo.
MissKirova 2 mesi fa su tio
Che si fotta.
NOTIZIE PIÙ LETTE